Move Ecosharing riparte in sicurezza, anche ad Alghero

ALGHERO – Da sabato 4 luglio anche Move Ecosharing “riparte”, e lo fa in sicurezza, con le dovute cautele e gli accorgimenti necessari a tutelare la salute dei suoi clienti e dei suoi dipendenti. Con 1.000 iscritti, 2.000 prenotazioni, più di 10.000 chilometri percorsi, 14 auto tra Fiat Panda, Jeep Renegade e furgoni Fiat Ducato, Move Ecosharing, il car sharing ecosostenibile ideato da Autonoleggi Demontis e attivo in Sardegna dal 2018, è un servizio di mobilità che permette di utilizzare subito un’auto o un furgone disponibili sulla mappa delle città di Sassari, Olbia e Alghero oppure di prenotare un noleggio futuro anche verso gli aeroporti. Per potere viaggiare in sicurezza sono state analizzate tutte le fasi del noleggio e sono stati implementati e migliorati tutti i processi di igienizzazione e pulizia: ampliamento dei sistemi di sanificazione e lavaggio delle auto internamente ed esternamente, gel antibatterici e salviette igienizzanti a disposizione dei clienti all’interno dell’abitacolo per disinfettare le parti comuni.

A chi si rivolge Move? A cittadini, persone di passaggio, pendolari e turisti che non hanno una macchina ma hanno bisogno di spostarsi. Chi ha necessità della vettura subito accede al servizio Free Floating: visualizza sulla mappa le vetture disponibili, ne prende una “al volo” e parte. Chi ha necessità di programmare uno spostamento futuro accede al servizio Station Based e la prenota in anticipo. Chi invece ha necessità di spostarsi verso tutti gli aeroporti Sardi utilizza il servizio “Shuttle” a tariffa fissa. “Move è un servizio di mobilità urbana ed extraurbana semplice da usare, comodo, economico e anche ecosostenibile che permette a tutti di avere i vantaggi di un’auto senza possederla”, ha dichiarato l’Ing. Gianluigi Dalu, Project Manager di Move Ecosharing

“Chi oggi noleggia un’auto Move è tranquillo e può viaggiare senza alcun rischio per la sua salute grazie a una maggiore igienizzazione e pulizia interna ed esterna delle auto”. Quali sono i costi di Move? L’iscrizione è gratuita, il costo è di € 0,30 al minuto e € 0,25 dopo il 50esimo chilometro per le macchine Free Floating compresi benzina e parcheggio in città; mentre per le macchine Station Based su prenotazione il costo è di € 0,40 al minuto e € 0,25 dopo il 50esimo chilometro. Per le tratte da e verso gli aeroporti ci sono tariffe a forfait: ad esempio il costo da e per l’aeroporto di Alghero è di € 18,50.

Asili, riapertura difficile: incontro

ALGHERO – Alla luce delle normative a livello nazionale, in questo momento gli asili nido non possono riaprire per garantire il servizio che offrivano, anche nel periodo estivo, prima della pandemia di Covid-19. Mercoledì scorso a Porta Terra il Sindaco Mario Conoci insieme al Consigliere Christian Mulas, presidente della Commissione Consiliare Sanità e al presidente della Commissione Servizi Sociali Pepinetto Musu ha ricevuto le rappresentanti delle strutture private che operano in città con i bambini di età compresa zero trentasei mesi.

Un settore in crisi che ha voluto rappresentare all’Amministrazione le difficoltà dovute alle norme, il Dpcm del 11 giugno, che consentono la riapertura per gli asili nido solo come centri estivi. Ciò comporta una serie di costi esorbitanti, soprattutto di natura fiscale, che rendono praticamente impossibile riaprire le attività nella forma consentita. Gli asilo nido godono infatti dell’esenzione fiscale dell’Iva, a differenza dei centri estivi che sono invece sottoposti ad un regime fiscale che prevede il pagamento dell’22% dell’Imposta. Un costo aggiuntivo che si riverserebbe sulle famiglie, con tutte le problematiche conseguenti.

“Le strutture svolgono in città un ruolo importantissimo – riferisce il presidente di Commissione Christian Mulas – per la crescita dei bambini e per l’interazione con gli altri coetanei. I programmi che si svolgono negli asili nido da parte dei pedagogisti infatti sono di carattere ludico- didattici pensati in funzione dello sviluppo cognitivo e sensoriale per il bambino”. Per lo sblocco della situazione si rende necessario un intervento della Regione con un atto di indirizzo che metta in grado le strutture di tornare ad operare nella normalità. Su questo aspetto, l’Amministrazione sta avviando le apposite interlocuzioni con l’Assessorato regionale alla Santità. 

Ufficiale: nuovo cda In-House

ALGHERO – Come anticipato ad inizio settimana, rinnovato il cda della Società In House, da ieri al lavoro il nuovo organo amministrativo composto da Gennaro Monte (presidente)  Nadia De Santis e Bruno Costantino. Si passa, ai sensi della norma, dall’Amministratore Unico al Consiglio di Amministrazione, senza che questo comporti aumento di spese rispetto alla precedente configurazione dell’organo amministrativo. Il Sindaco Mario Conoci ha rivolto ieri ai nuovi componenti un augurio di buon lavoro.

La partecipata del Comune di Alghero riparte con rinnovato impegno nel svolgere il ruolo fondamentale per le manutenzioni e i servizi in città. Il Sindaco ha voluto inoltre ringraziare l’uscente Amministratore Unico Fliberto Costa per l’attività portata avanti in questi anni alla guida della Società.  

Volotea, nuove rotte per Torino e Napoli da Alghero

ALGHERO – Volotea, la compagnia aerea low-cost che collega tra loro città di medie e piccole dimensioni e capitali europee, inaugurerà domani, sabato 4 luglio, le sue nuove rotte in partenza da Alghero alla volta di Torino e Napoli. Oltre alle 2 nuove rotte, per la Summer 2020 l’offerta Volotea prevede collegamenti anche alla volta di Genova, Venezia e Verona. Il nuovo volo in partenza da Alghero rientra in un progetto ampio che vede la compagnia impegnata nel consolidare il suo network 2020 con l’avvio di 40 nuove rotte nazionali, 15 delle quali in esclusiva, in Italia, Francia, Spagna e Grecia. In questi Paesi, inoltre, la compagnia punta a intensificare i collegamenti tra le isole e la terraferma, offrendo ai suoi passeggeri la possibilità di raggiungere ancora più comodamente alcune tra le più accattivanti mete vacanziere.

“Siamo estremamente felici di poter inaugurare due nuove rotte da Alghero alla volta di Torino e Napoli: con l’avvio dei nuovi collegamenti puntiamo a consolidare la nostra offerta domestica presso lo scalo, sostenendo il tessuto economico locale grazie al flusso di viaggiatori incoming desiderosi di trascorrere qualche giorno in Sardegna. Inoltre, non dobbiamo dimenticare che, con l’avvio dei nuovi voli e con la ripartenza dei nostri classici collegamenti, rafforzeremo la connettività della Sardegna, da cui sarà possibile decollare ancora più facilmente alla volta della penisola italiana” – ha commentato Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea.

Volotea ha recentemente incrementato le sue misure igieniche e i protocolli di sicurezza per garantire un’esperienza di volo confortevole e sicura e tutelare la salute di passeggeri e dipendenti. Ad Alghero, l’offerta Volotea prevede collegamenti verso Genova, Napoli (novità 2020), Torino (novità 2020), Venezia e Verona, mentre è già in vendita, per volare nel 2021, il collegamento per Madrid. I voli da e per Alghero sono disponibili e prenotabili sul sito www.volotea.com o nelle agenzie di viaggio.

Il Baia non apre, pagano gli ultimi: Conoci alzi la voce

ALGHERO – Il Baia di Conte non apre. Altra mazzata sul territorio. “Una decisione molto grave – commenta il capogruppo consigliare del Partito Democratico, Mimmo Pirisi – da parte della proprietà che avrà gravi ripercussioni oltre che di carattere lavorativo (più di 100 dipendenti senza contare l’indotto legato alle forniture e altro) ma anche di carattere sociale. Certamente la situazione generale non è favorevole, gli introiti saranno ridotti per tutti ma mi chiedo se questa decisione sia stata presa troppo alla leggere tenendo conto che nella nostra città bene o male con grandi sacrifici e sapendo di ricavare ben poco tutte le attività alberghiere hanno deciso di riaprire piccole e grandi mentre la più grande di tutte ( dove a suo tempo gli è stato concesso il più bel pezzo del territorio algherese anche con sacrifici ambientali immolato allo sviluppo e alla occupazione territoriale) decide di non aprire e a pagare saranno sempre i più deboli i dipendenti, gli Ultimi non certamente i così detti padroni”.

“Ci si chiede quindi se le amministrazioni pubbliche fanno sacrifici economici venendo incontro alle attività perché una volta tanto l’impresa almeno in questa fase non rinuncia al profitto e viene incontro ai lavoratori? Questo è un anno particolare poco importa destra o sinistra importa mantenere l’occupazione anche riducendo i profitti dimostrino che ci sono anche per chi lavora e non solo per il dio denaro , un ultimo pensiero al Sindaco esca dall’immobilismo e alzi la voce almeno su questo!”

Nella foto Mimmo Pirisi

S.I.

4 Corsie e Ppr, è scontro in Regione: lavori sospesi

CAGLIARI – Aula impegnata per il secondo giorno consecutivo sull’interpretazione autentica del Ppr finalizzata alla fattibilità della strada a 4 corsie Sassari-Alghero bloccata da un’interpretazione restrittiva e contro lo sviluppo da parte della sovrintendenza del Mibact. Una scelta, quella del Centrodestra Sardista, utile a superare il Piano che ha ingessato la Sardegna in questi anni e che non ha permesso la realizzazione di nessun tipo nuova struttura ricettiva, servizi, strade e tanto altro.

Una nuova seduta fiume con l’opposizione pronta a dare battaglia su ognuno dei 690 emendamenti che saranno esaminati dopo la discussione generale. La seduta è cominciata alle 16.30 ma il presidente del Consiglio regionale, Michele Pais, l’ha dovuta sospendere tre volte dopo aver richiamato all’ordine quattro consiglieri – Eugenio Lai (LeU), Angelo Cocciu (Forza Italia), Desirè Manca (M5s) e Franco Mula (Psd’Az) – coinvolti in uno scontro verbale durante i lavori. “In quest’Aula c’è la massima libertà d’espressione ma non consentirò che diventi una bettola”, ha tuonato Pais.

A parte il relatore di maggioranza, Mula, nella discussione generale sono intervenuti solo i consiglieri d’opposizione, tutti rimasti nelle posizioni di ieri: la norma interpretativa è solo un grimaldello per scardinare il Piano paesaggistico regionale (Ppr) e consentire interventi sulle coste e nell’agro, ora espressamente vietati. Inoltre – hanno ricordato tra gli altri Massimo Zedda (Progressisti), Valter Piscedda (Pd), Roberto Li Gioi (M5s) – la questione della fattibilità della Sassari-Alghero può essere risolta direttamente dal Governo.

Secondo l’opposizione, nella prossima seduta programmata il Consiglio dei ministri dovrebbe esprimere un parere sulla quattro corsie che supererebbe quello negativo della Sovrintendenza del Mibact. In realtà non è così perchè il Consiglio dei Ministri potrebbe nuovamente rimandare la decisione o addirittura non fare sintesi. Mentre resta urgente e non più procrastinabile il rinvio sia per la 4 Corsie che per le modifiche al Ppr. I lavoro sono stati interrotti quasi alle 4.00 di notte.

Nato a Cagliari il figlio del calciatore Nandez

CAGLIARI – Fiocco rossoblù nel reparto di Ginecologia e Ostetricia del Policlinico Duilio Casula. Alle 6.58 di ieri mattina è nato Tian, figlio di Nahitan Nandez, centrocampista del Cagliari e della nazionale uruguaiana, e di Sarah Mauri Garcia. Il piccolo e la mamma stanno bene. Il bimbo è nato alla 38^ settimana e pesa 2 chili e 720 grammi. A coordinare l’equipe è stato il dottor Bruno Piras coadiuvato dal ginecologo Marco Petrillo, l’ostetrica Marinella Podda, l’anestesista Mariella Lotta e la pediatra Carla Secci. In sala parto anche gli specializzandi Valeria Taccori e Giulia Carboni, gli oss Martina Cadoni e Gloria Piroddi.

Nella foto la moglie con i dottori

Spiaggia San Giovanni per sport e svago: avviso

ALGHERO  – Una parte del litorale del Lido di San Giovanni sarà destinata alla pratica sportiva. Nel rispetto delle misure adottate dal Governo e dalla Regione, che dal 15 giugno consentono le attività ludiche ricreative ed educative per bambini, all’aria aperta e al chiuso, l’Amministrazione destina una parte della spiaggia a questa attività. La zona è compresa tra il canale di San Giovanni e la parte di spiaggia oltre la rotatoria. Pubblicato a cura del Servizio Demanio l’avviso pubblico con scadenza al 15 Luglio rivolto alle le A.S.D. regolarmente iscritte al Registro Nazionale delle Associazioni Sportive Dilettantistiche e altri soggetti, purché espressamente senza scopo di lucro, per l’affidamento in gestione stagionale di porzioni di arenile. Ai partecipanti sarà chiesto l’impegno a garantire la delimitazione di tutti gli spazi nel rispetto delle normative di sicurezza, a mettere a disposizione le attrezzature, le strutture, le risorse umane necessarie allo svolgimento delle attività oggetto della convenzione.

“L’obbiettivo – spiega l’Assessore al Demanio Giovanna Caria, che ha promosso l’iniziativa –  è quello di dare la possibilità ai bambini e ai ragazzi di ritrovare socialità e attività motoria. Per quanto riguarda gli operatori – aggiunge –  avranno la facoltà di organizzarsi e di offrire attività sportive individuali la più ampia possibile”. In ossequio ad un criterio di massima cautela e nel rispetto di tutte le misure e comportamenti rispettosi delle misure di prevenzione anti contagio, le attività sportive individuali che si possono svolgere sono molteplici (  beach tennis, padel, aquilonismo, bocce, canottaggio…) oltre ad  altre attività ludico-ricreative individuali che possono essere realizzate nelle spiagge. Entro il termine del 15 luglio le istanza potranno essere presentate all’indirizzo pec : protocollo@pec.comune.alghero.ss.it. L’avviso pubblico contenente ogni informazione, modulistica, modalità di presentazione delle domande è reperibile sul sito istituzionale    del Comune di Alghero all’indirizzo ww.comune.alghero.ss.it  – albo pretorio – determinazioni dirigenziali ( determinazione n° 1649 del 1/7/2020 )si allega una foto della zona con evidenziato il tratto di litorale oggetto dell’iniziativa

Rifiuti, lotta incivili e balzo differenziata al 70%

ALGHERO – I dati della raccolta differenziata del mese di Giugno segnano un nuovo record: raggiunto il 70,5% (+4 punti percentuali rispetto al mese di giugno dell’anno scorso). “E’ un segnale positivo che conferma l’impegno e il rispetto per la propria città dei cittadini e delle attività commerciali di Alghero; è un segnale positivo perché conferma anche l’inizio della ripresa delle attività commerciali dopo il periodo di massima emergenza” commenta l’Assessore all’Ecologia Andrea Montis. Se infatti nei tre mesi di lockdown si è registrata una forte riduzione complessiva della produzione dei rifiuti di circa il 25% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, nel mese di Giugno la riduzione si riduce al 11%.

Purtroppo oggi  si registrano anche taluni comportamenti di chi ancora non rispetta  le regole e  in poco tempo sono state elevate 6 sanzioni ad altrettanti incivili trovati a  conferire rifiuti ingombranti fuori dai cassonetti dell’isola ecologica di via Delle Baleari o perché conferivano senza differenziare. I controlli sono estesi anche alle isole dell’agro. “Nonostante l’impegno della stragrande maggioranza dei cittadini, l’inciviltà di alcuni rischia di vanificare il lavoro fatto finora per raggiungere i risultati attesi”, precisa ancora l’Assessore. In questi giorni inoltre gli uffici stanno verificando le anagrafiche dei cittadini che ancora non hanno ritirato il kit dei mastelli e i dati di esposizione dei mastelli nel circuito “porta a porta”. Il mancato ritiro del kit e la mancata esposizione prolungata, comporterà sanzione diretta senza ulteriori accertamenti.

Si ricorda che l’isola ecologica di via Delle Baleari NON sostituisce il sistema di raccolta “porta a porta” che rimane il sistema di raccolta principale e obbligatorio. Per il conferimento dei rifiuti extra è inoltre attiva l’isola itinerante in Via de Gasperi il giovedì e il lunedì e in via De Curtis il sabato e la domenica sempre dalle 15.00 alle 20.00. Chi ancora non avesse ritirato i mastelli può farlo recandosi presso la sede della ditta in loc. Ungias Galantè dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.00. Chi impossibilitato a recarsi personalmente al ritiro può mandare una mai all’indirizzo: ambiente.ecologia@comune.alghero.ss.it

“Algeria-Sardegna, virus sbarca coi clandestini”

ROMA – “I dati odierni certificano altri 2 casi di positivi al COVID19 tra i migranti provenienti dalla rotta Algeria-Sardegna. Cosa aspetta il Governo a bloccare questo traffico di persone che nulla ha a che fare con l’accoglienza umanitaria?” Lo domanda Ugo Cappellacci, deputato e coordinatore regionale di Forza Italia Sardegna, che sul punto ha già presentato una serie di interpellanze e interrogazioni.

“Mentre la Sardegna iniziava a respirare la libertà e andava avanti con zero contagi giornalieri, dopo sacrifici enormi sul piano economico sociale, il virus ritorna a bordo dei barchini. È gravissimo il comportamento di un Governo che non si è posto alcun problema a chiudere gli italiani in casa e che poi spalanca le porte ai migranti clandestini, provocando un gravissimo pericolo per la salute pubblica oltre a quelli già noti per la sicurezza nazionale. Di questa condotta vile- ha concluso Cappellacci- dovranno assumersi tutte le responsabilità”