Uniti per creare la Destinazione Alghero

ALGHERO – Fine settimana intenso, quello passato, per il Consorzio turistico Riviera del Corallo, che insieme all’amministrazione comunale, la SO.GE.A.AL. e il Parco di Porto Conte, ha avuto l’onere e l’onore di rappresentare la “Destinazione Alghero” contemporaneamente all’ ITF Slovakiatour 2020 di Bratislava e alla Fitur 2020 di Madrid.

La presenza del Consorzio turistico Riviera del Corallo nello stand Sardegna all’ ITF Slovakiatour 2020 – già dalla scorsa edizione, unica regione italiana presente alla fiera – si è dimostrata strategica e lungimirante, non solo per l’attuale presenza della tratta bisettimanale Ryanair Alghero- Bratislava operativa tutto l’anno, ma soprattutto per l’intenzione, annunciata dal Business Aviation manager di SO.GE.A.A.L, Raffaele Ciaravola, di far diventare l’aeroporto di Alghero un importante snodo dell’aerea Mitteleuropea, aggiungendo due collegamenti con Vienna alla Summer 2020 (Ryanair/Lauda Air da aprile a ottobre e Wizz Air da giugno a ottobre) e raggiungendo in breve i 7 collegamenti settimanali totali.

Anche a Madrid, grazie alla sinergia con l’Assessorato al turismo del Comune di Alghero, il Consorzio degli operatori turistici algheresi, ha potuto rappresentare la città di Alghero di fronte al pubblico e agli operatori; partecipando, inoltre, alla presentazione della Sardegna e di Alghero presso lo stand della Grimaldi Lines, con l’Assessore al turismo, Marco di Gangi e  il management di Grimaldi Lines Spagna, che in 10 anni di attività sulla linea Barcellona – Porto Torres hanno trasportato oltre un milione di passeggeri

Cimitero, verde e decoro: necessari interventi

ALGHERO – Negli scorsi giorni nella sala consiliare di via Columbano si è svolta la commissione Cimiteriale. Sul tavolo dell’organismo presieduto da Christian Mulas la situazione del Campo Santo. Diversi temi connessi e affrontati in Commissione, a partire il problema del decoro e il verde dell’ingresso che deve essere al più presto riqualificato e sistemato per garantire al Cimitero la dignità e rispetto che merita. Il campo Santo e sito all’entrata della città di Alghero e ha bisogno di rispetto e decoro.

Le proposte presentate dal Presidente della Commissione sono state diverse, intanto sistemare i chioschi che garantiscono il servizio per la vendita dei fiori, posizionare diverse panchine all’interno del Campo Santo per garantire una sosta agli anziani, riqualificare il verde e decoro pubblico, riattivare il mezzo porta-feretro e il mezzo di cortesia per garantire agli anziani un servizio di trasporto. Inoltre sempre su proposta del Presidente della Commissione si presenterà all’amministrazione una proposta di fornire a tutti chioschi una scatola di cortesia, dove il pubblico potrà in anonimato scrivere proposte o segnalazione per migliorare il servizio cimiteriale.

Su tutti i temi emersi in commissione, il Presidente Mulas ha garantito massimo impegno a partire, come detto, dal decoro e verde, oltre che dal monitoraggio della realizzazione dei nuovi loculi e l’ampliamento del cimitero.

Fitur, Alghero si promuove all’estero

ALGHERO – La promozione della “Destinazione Alghero” passa anche per la partecipazione alle Fiere Turistiche e Alghero ritorna nelle vetrine del settore più importanti d’Europa.  Alla Fitur 2020 appena conclusa a Madrid, l’Amministrazione ha partecipato ospite della Grimaldi Lines Spagna, che collega Porto Torres con Barcellona per presentare agli operatori e alla stampa specializzata i prodotti e le offerte riservati al mercato spagnolo.

La presenza alla salone internazionale del turismo rientra nella rinnovata visione delle strategie di promozione della destinazione Alghero, iniziata con la creazione del Servizio Turismo all’interno della macchina amministrativa del Comune e con la costituzione del tavolo permanente per il turismo. La linea Barcellona – Porto Torres ha registrato un nuovo record di passeggeri, + 12,4%, un dato che per l’Assessore al Turismo Marco Di Gangi “rappresenta uno stimolo a migliorare nel fare sistema con il territorio per arricchire e diversificare le iniziative di promozione.

Il miglioramento della Destinazione Alghero è un obbiettivo che vogliamo raggiungere attraverso una nuova ed efficace visione che possa restituire alla città quella competitività oggi appannata”. Collaborazione stretta con la Regione Sardegna, presente alla Fiera con l’Assessore al Turismo Gianni Chessa, nel solco di un impegno della Regione per rilanciare il ruolo di Alghero all’interno del sistema turistico della Sardegna.

Regione, calendario e temi Commissioni

CAGLIARI – Commissioni al lavoro da domani mattina. La Prima commissione (Autonomia), presieduta da Pierluigi Saiu (Lega), è stata convocata per domani, 28 gennaio, alle 16. All’ordine del giorno: l’esame del disegno di legge 101 (Norme di semplificazione, razionalizzazione e distinzione delle funzioni di direzione politica e direzione amministrativa nell’ordinamento degli enti, agenzie, istituti e aziende della Regione e di altri enti pubblici e di diritto pubblico operanti nell’ambito regionale. Modifiche alla legge regionale n. 22 del 2016, alla legge regionale n. 8 del 2016, alla legge regionale n. 13 del 2006, alla legge regionale n. 9 del 2016, alla legge regionale n. 19 del 2006 e alla legge regionale n. 26 del 1972) e della proposta di legge 71 (Modifiche alla legge regionale 13 novembre 1998, n. 31 (Disciplina del personale regionale e dell’organizzazione degli uffici della Regione).
La Seconda commissione (Lavoro, cultura e formazione professionale), presieduta da Alfonso Marras (Riformatori), si riunirà domani, 28 gennaio, alle 16.30. All’ordine del giorno: l’elezione di un Segretario e il parere sul disegno di legge 101 (Norme di semplificazione, razionalizzazione e distinzione delle funzioni di direzione politica e direzione amministrativa nell’ordinamento degli enti, agenzie, istituti e aziende della Regione e di altri enti pubblici e di diritto pubblico operanti nell’ambito regionale. Modifiche alla legge regionale n. 22 del 2016, alla legge regionale n. 8 del 2016, alla legge regionale n. 13 del 2016, alla legge regionale n. 9 del 2016 e alla legge regionale n. 19 del 2006). Il Parlamentino sentirà in audizione l’assessore della Pubblica Istruzione, Andrea Biancareddu, e del Direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Francesco Feliziani, sulla Programmazione della rete scolastica e dell’offerta formativa della Regione Sardegna per l’anno scolastico 2020-2021 (Deliberazione n. 3/28 del 22 gennaio 2020) (Qualora pervenuta).La Terza commissione (Bilancio), presieduta da Valerio De Giorgi (Misto) si riunirà mercoledì, 29 gennaio, alle 10,30. All’ordine del giorno: l’elezione dei Segretari e il parere finanziario sulla proposta di legge 15 (Disposizioni sulla gestione della posidonia spiaggiata). La Quarta commissione (Governo del territorio), presieduta da Giuseppe Talanas (Forza Italia), si riunirà mercoledì, 29 gennaio, alle 15.30. Il Parlamentino dovrà esprimere il parere sulle parti di competenza del Disegno di legge 101 (Norme di semplificazione, razionalizzazione e distinzione delle funzioni di direzione politica e direzione amministrativa nell’ordinamento degli enti, agenzie, istituti e aziende della Regione e di altri enti pubblici e di diritto pubblico operanti nell’ambito regionale. Modifiche alla legge regionale n. 22 del 2016, alla legge regionale n. 8 del 2016, alla legge regionale n. 13 del 2006, alla legge regionale n. 9 del 2016, alla legge regionale n. 19 del 2006 e alla legge regionale n. 26 del 1972), esaminerà gli emendamenti della proposta di legge 83 parte Seconda (Modifiche alla legge regionale n. 45 del 1989) e, qualora arrivi il parere finanziario, procederà all’approvazione definitiva della proposta di legge 15(Disposizioni sulla gestione della posidonia spiaggiata).    
La Sesta commissione (Sanità), presieduta da Domenico Gallus (Udc Cambiamo) è stata convocata per giovedì, 30 gennaio, alle 10. All’ordine del giorno:  l’elezione di un Segretario, il parere sul Disegno di legge 101 (Norme di semplificazione, razionalizzazione e distinzione delle funzioni di direzione politica e direzione amministrativa nell’ordinamento degli enti, agenzie, istituti e aziende della Regione e di altri enti pubblici e di diritto pubblico operanti nell’ambito regionale. Modifiche alla legge regionale n. 22 del 2016, alla legge regionale n. 8 del 2016, alla legge regionale n. 13 del 2016, alla legge regionale n. 9 del 2016 e alla legge regionale n. 19 del 2006) e il Parere 32 (Provvedimenti per lo sviluppo dello sport in Sardegna. Piano triennale 2020-2022. Legge regionale 17 maggio 1999, n. 17, articolo 2). La commissione sentirà in audizione i pediatri Fimp sulle criticità della pediatria di famiglia e i manager dell’Aou (Azienda ospedaliera universitaria) e dell’Ats su alcune problematiche della sanità regionale.  La Sesta commissione effettuerà, a partire dalle 12.30, un sopralluogo nei locali dell’Azienda ospedaliera Brotzu.La Commissione speciale per il riconoscimento del principio di insularità, presieduta da Michele Cossa (Riformatori) è stata convocata per domani, 28 gennaio, alle 10.30, per la programmazione dei lavori.

4 Corsie, stop penalizza residenti e turisti

ALGHERO – “Il Consorzio Riviera del corallo, rispondendo all’invito del Sindaco, ha partecipato all’incontro di sabato scorso, per discutere dell’annosa questione della realizzazione dell’ultimo lotto della “4 corsie Sassari-Alghero” e sottoscritto il documento che ne è scaturito in forma unitaria”. Cosi il Presidente del  Consorzio “Riviera del Corallo” Dott.ssa Elisa Fonnesu riguardo il tema più dibattuto di questo inizio anno ovvero lo stop alla “4 corsie” da parte del Governo.

“La Sassari- Alghero è l’arteria principalmente percorsa dai turisti che raggiungono il nostro territorio, sia in nave che in aereo, ma è percorsa quotidianamente anche da numerosi cittadini sardi, che per ragioni lavorative si spostano da e per Alghero, generando un traffico che specialmente durante la stagione estiva non può essere sostenuto adeguatamente e, soprattutto, in sicurezza dall’attuale infrastruttura”.

Il completamento dell’opera consentirebbe di viaggiare in modo più sicuro e veloce, contribuendo all’immagine  della destinazione turistica, notoriamente influenzata dalle infrastrutture del territorio e facilitando la mobilità dei turisti verso i bellissimi  territori interni della Sardegna. Raggiungere questo obiettivo è dunque una priorità  che può verificarsi solo con l’unione che è stata dimostrata durante l’incontro, fra politici e tecnici che rappresentano il nostro territorio a tutti i livelli

Giorno della Memoria, Conoci: mai più orrori

ALGHERO – “Il Giorno della Memoria, dedicato alla commemorazione delle vittime dell’Olocausto. Il consiglio comunale di Alghero, insieme ai consigli comunali di Sassari e Porto Torres, ha partecipato alla grande manifestazione tenutasi presso il Teatro comunale di Sassari.

Una mattinata dedicata a diffondere la conoscenza della #Shoah e degli altri crimini perpetrati dal nazifascismo durante la seconda guerra mondiale.

Per non dimenticare, ma non solo, ho detto nel mio intervento che ognuno di noi è responsabile con i propri comportamenti individuali, ma anche con le parole e gli scritti, a tenere alta l’attenzione sul rispetto di chi ci è prossimo.

Una bellissima mattinata densa di significati, grazie alla partecipazione degli studenti, che ci hanno dato dimostrazione di maturità e di grande attaccamento ai valori della tolleranza e della conoscenza del passato quale monito affinché si possa pensare ad un futuro nel quale non si ripetano più gli orrori che oggi abbiamo voluto imprimere ancora di più nella nostra memoria”.

Sindaco di Alghero, Dott Mario Conoci

Giorno Memoria, ricordare per futuro migliore

CAGLIARI – “Conservare la memoria di questa tragedia significa ricevere quotidianamente un ammonimento affinché mai più possa accadere una simile catastrofe. Gli errori del passato devono servire a costruire un futuro migliore, più giusto e senza discriminazioni”. Con queste parole la vicepresidente della Regione, Alessandra Zedda, è intervenuta alla cerimonia in ricordo del Giorno della Memoria che si è tenuta stamattina nella sede del Conservatorio di Cagliari.

L’esponente della Giunta – partecipando per portare il saluto del presidente della Regione, Christian Solinas – ha infine sottolineato che ”rappresenta una nostra responsabilità anche invitare e fare in modo che la nostra comunità possa riscrivere con speranza e concretezza una pagina di storia che non può essere dimenticata”.

Nella foto l’assessore regionale Zedda

Ozieri, furti in chiesa: recuperato materiale

OZIERI – Nel fine settimana, l’intensa azione investigativa dei Carabinieri dalla Compagnia di Ozieri ha permesso il recupero dell’intero materiale Sacro che era stato trafugato la settimana scorsa nelle due antiche Chiese di San Nicola e Loreto, identificando e denunciando in stato di libertà un 36enne, già noto alle forze di polizia, per ricettazione.

L’azione posta in campo dal Nucleo Operativo e Radiomobile e della locale Stazione non è si è fermata dopo la denuncia in stato di libertà di un primo ricettatore. Infatti, i militari hanno continuato a indagare restringendo il campo delle ricerche indirizzando l’attenzione su alcuni soggetti, già noti per precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e gli stupefacenti. Sabato nel corso di una attività antidroga hanno rivenuto nell’abitazione di F.D. un calice sacro, in parte smontato, una chiave di tabernacolo e altri oggetti di interesse investigativo.

Nel corso del susseguirsi di ispezioni, perquisizioni nonché delle battute nell’agro è stato rivenuto, nei pressi di una strada di penetrazione agraria, una busta di plastica, ben occultata tra la vegetazione, contenente una gran parte della refurtiva asportata nelle due Chiese. Dall’analisi degli elementi emersi nel corso delle indagini intrecciandoli con i filmati del sistema di videosorveglianza comunale e di alcune attività commerciali della zona sono state ricostruite le potenziali vie di fuga e, nella giornata di domenica, gli investigatori hanno percorso tali strade permettendo di rinvenire lungo una scarpata, nascosto in una siepe, anche il Tabernacolo asportato alla Chiesa di Loreto.

La refurtiva rinvenuta smontata in più parti ha fatto presumere che lo scopo degli autori era quello di ricavare rapidamente, da eventuali pezzi pregiati, denaro contante ma nel caso in specie non vi era alcun valore economico ma solamente religioso. I beni sono stati sottoposti a sequestro e dopo gli accertamenti tecnico-scientifici saranno restituiti, su disposizione della Procura della Repubblica di Sassari, ai Parroci per poterli restaurare. 

4 Corsie e sviluppo, scardinare il Ppr di Soru

ALGHERO – “Se è vero che all’apparenza il PPR ne blocca la realizzazione, è altrettanto vero che occorre uscire dalla fase delle giuste proteste e sottoporre  al Presidente della Regione Solinas, all’assessorato regionale dei LL.PP e al Min. Franceschini un diverso metro interpretativo del PPR e del Codice Urbani” Così l’ex sindaco di Alghero Marco Tedde commenta gli esiti dell’incontro pubblico sul “niet” del Ministro Franceschini alla realizzazione della strada Sassari-Alghero svoltosi lo scorso sabato presso il Teatro Civico .

“Tedde ricorda che nel 2018 assieme al Prof. Mario Tocci  sottopose a Pigliaru, senza successo,  una lettura del PPR -coerente con la Legge Urbani- che consente la realizzazione della infrastruttura che Alghero attende da oltre trenta anni.  “Vi è pure una sentenza del TAR Sardegna che nel 2018  inviai  con una missiva a Pigliaru -sottolinea l’esponente di Forza Italia- che parrebbe confortare le nostre tesi. Ma non ebbi risposta.” L’ex sindaco di Alghero evidenzia che il TAR Sardegna nel 2017 propose una lettura del PPR e del Codice Urbani giuridicamente sostenibili e politicamente utilizzabili al fine di eliminare gli ostacoli per la realizzazione della 4 corsie. La soluzione tecnica vanamente proposta  prendeva le mosse dal Codice Urbani, che assoggetta a copianificazione Stato – Regione alcune porzioni del PPR ma lascia libera la Regione di pianificare in riferimento ad altre materie. Soluzione supportata dalla predetta autorevole sentenza del TAR Sardegna”.

“Dal disposto della lettera h del comma primo dell’art. 143 del Codice dei Beni Culturali – che disciplina una fattispecie che non rientra nella copianificazione necessaria di cui all’art. 135- emerge che la Regione ha facoltà di individuare unilateralmente le misure necessarie per il corretto inserimento, nel contesto paesaggistico, degli interventi di trasformazione del territorio, al fine di realizzare uno sviluppo sostenibile delle aree interessate.  Da tale assunto deriverebbe il potere per la Regione Sardegna di adottare una norma o un provvedimento di interpretazione autentica dell’art. 20 del PPR, che evidenzi che la strada Sassari – Alghero costituisce una infrastruttura determinante per realizzare lo sviluppo sostenibile del territorio ai sensi del citato art. 143, lett. h, del Codice dei beni culturali.

“Ciò porrebbe nel nulla il parere della commissione interministeriale VIA e quello da ultimo espresso dal Min. Franceschini -sottolinea Tedde-.  Ma occorre che il Presidente Solinas faccia sua questa interpretazione del PPR e si confronti con determinazione col Ministro Franceschini che con un parere ingiustificatamente negativo ostacola la realizzazione della strada, superando anche le motivazioni legate alla pericolosità della vecchia strada e al notevole tributo di vite umane pagate dal territorio”, chiude Tedde.

Nella foto Marco Tedde nella sede di Forza Italia ad Alghero

Forza Italia: dopo criticità, accelerare su agenda

ALGHERO – “Apprezzamento per il grande lavoro svolto dai due assessori, dal gruppo consiliare e dal Presidente della Fondazione. Direttivo che li incoraggia, sostiene e traccia la strada dell’azione politica del partito e dei suoi rappresentanti, anche incoraggiandoli a ulteriori sforzi in tema di comunicazione del lavoro svolto“. Nuovo incontro di Forza Italia Alghero che va avanti nel percorso di realtà politica trainante dell’attuale amministrazione comunale. Per questo, tramite il suo direttivo, fa il punto della situazione e ribadisce dei passaggi che, oramai, paiono non più rinviabili: opere, comunicazione, agenda politica, programmazione e rinnovo partecipate.

“Dopo la prima fase di “due diligence amministrativa”, volta a valutare le criticità di una macchina amministrativa che deve invece esprimere tutte le sue potenzialità, e dopo avere affrontato le emergenze, ora Forza Italia e i suoi rappresentanti lavorano per disegnare il futuro di Alghero programmando il raggiungimento di obbiettivi a medio e lungo termine per migliorare la qualità della vita degli algheresi, creare occupazione e rendere la città più accogliente. In questa direzione va l’impegno del Sindaco Conoci, che merita di essere sostenuto e incoraggiato, per creare dopo 9 anni di assenza una struttura di programmazione dotata di professionalità in grado di reperire risorse e progettare il futuro”.

“Il Direttivo ricorda che  con la collaborazione di un valido ufficio programmazione l’amministrazione Tedde poté realizzare una mole imponente di opere pubbliche che cambiarono il volto della città. Il Direttivo auspica che ad horas venga definita la indispensabile governance delle partecipate e si appresta ad affrontare i singoli temi che dovranno contribuire a comporre l’agenda politica di Forza Italia che assieme alla maggioranza e al Sindaco intende costruire un nuovo orizzonte di benessere e prosperità per Alghero e gli algheresi.