“Commissioni senza numero, è crisi nera. Conoci si dimetta”

ALGHERO – “Una crisi nera, nerissima. Crisi, oramai sotto gli occhi di tutta la città e che solo il primo cittadino continua, incredibilmente, a far finta di non vedere”. Così i consiglieri comunali di Centrosinistra e 5 Stelle riguardo la situazione politica della maggioranza.
“Dopo due consigli saltati prima della chiusura per mancanza del numero legale, oggi il disastro nelle commissioni prima e sesta, convocate per discutere i primi atti propedeutici all’approvazione del bilancio di previsione.  Due (2!) soli componenti presenti nella prima e due (2!) soli presenti nella sesta. In pratica una maggioranza in brandelli e l’ennesimo messaggio forte e chiaro inviato al sindaco, che a quanto pare, oltre a essere fermo e immobile, è pure piuttosto sordo”
“Siamo, veramente, stufi di questo spettacolo indecoroso e crediamo che anche la città lo sia. Un sindaco che in due anni si è distinto solo per l’assenza e che continua a non ascoltare neppure i richiami della sua stessa maggioranza. Ora risolva questa situazione se ne è capace oppure rassegni al più presto le dimissioni. Alghero non può continuare a restare paralizzata, tanto più in un momento così delicato.  Sempre meglio un commissario presente di un sindaco assente”

Nigeriano con ovuli di eroina e anfetamina: arrestato

PORTO TORRES – Nell’ambito del contrasto al traffico illecito di sostanze stupefacenti nelle aree portuali e aeroportuali della provincia disposti dal Comando Provinciale di Sassari, ulteriormente intensificato in concomitanza delle attività volte alla verifica del rispetto della normativa per il contenimento della pandemia da COVID-19, i militari del Nucleo Mobile della Tenenza della Guardia di Finanza di Porto Torres hanno proceduto all’arresto di un soggetto che trasportava sul
suo corpo un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti. In particolare, i finanzieri in servizio presso lo scalo portuale hanno fermato per un controllo un passeggero ventiseienne di origini
nigeriane, segnalato dall’unità cinofila sul quale, sottoposto ad ulteriori accertamenti presso l’Ospedale di Sassari, è stata riscontrata la presenza nello stomaco di 9 ovuli per un peso
complessivo di oltre 100 grammi di eroina mista ad anfetamina.

Al termine delle attività, la sostanza è stata sequestrata ed il giovane è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Sassari presso il carcere di Bancali. La sostanza stupefacente, opportunamente tagliata, una volta immessa sul mercato avrebbe fruttato alla criminalità oltre 50.000 euro. L’operazione di servizio si inquadra nell’ambito di un’attenta ed approfondita analisi di rischio, coordinata e diretta dal Comando Provinciale di Sassari, sui dati ed informazioni raccolti in tutta la circoscrizione di competenza per il monitoraggio dei punti di ingresso ed uscita portuali e aeroportuali della Provincia di Sassari

Sabato e domenica, screening di massa ad Alghero

ALGHERO – Il 17 e il 18 Aprile, avrà luogo ad Alghero la campagna screening Sardi e Sicuri messa in piedi da Regione e Ats con il supporto delle amministrazioni locali. Una campagna utile per avere un quadro complessivo della situazione dei contagi.  La campagna è rivolta a tutti i cittadini di Alghero di età superiore ai 10 anni che potranno sottoporsi gratuitamente, su base volontaria, al tampone antigenico rapido. In questi giorni sono in corso le operazioni di allestimento, ulteriore super lavoro per la macchina amministrativa e la locale Protezione Civile in contemporanea a quello dell’ hub vaccinale, delle sedi destinate alle attività.  Per potersi sottoporre a tampone sarà necessario portare esibire: Documento d’identità, Tessera sanitaria. Per evitare assembramenti verranno individuate  differenti sedi omogeneamente distribuite tra agro e città.  Nei prossimi giorni saranno resi noti orari luoghi e modalità di partecipazione.  Questa mattina sono in corso i sopralluoghi per la scelta delle sedi.

Ponte Serra, lavori ricostruzione pilastri

ALGHERO – I lavori di ristrutturazione del Ponte Serra proseguono con le parti della lavorazioni che toccano gli aspetti edili dell’intervento, dopo la messa in sicurezza statica con i tiranti in acciaio e con i pezzi speciali installati per rimettere in tensione la struttura. Le parti edili del ponte, i pilastri, le arcate, hanno in questi giorni mostrato tutta la precarietà e la totale cedevolezza del cemento armato che le compone. Le condizioni del calcestruzzo sono infatti talmente deteriorate che si è reso necessario ricostruire integralmente le parti. Questo ha causato un fisiologico adeguamento delle lavorazioni: ogni pilastro viene ripulito completamente e ricostruito integralmente.

Un’operazione cha va fatta per ciascun singolo elemento, con tutti i tempi necessari alla maturazione e tenuta del cemento armato di ogni singolo pilastro. Questo intervento non del tutto previsto in ogni singolo elemento, comporta quindi una  tempistica di esecuzione differente rispetto alle previsioni. Le opere sono seguite costantemente dall’Assessore ai Lavori Pubblici Antonello Peru e dai tecnici del Comune. “Si tratta di interventi che si sono dimostrati piuttosto delicati, data la totale assenza ultradecennale di manutenzione del Ponte Serra. Ma se da una parte ciò comporta un comprensibile ma contenuto adeguamento dei tempi, dall’altra ci restituisce una struttura ancora più sicura e rinnovata”, spiega l’Assessore Peru.

“Picco contagi: relax e pochi controlli, scuola è un vettore”

ALGHERO – E’ l’assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu, sulle pagine della Nuova Sardegna, a fare una radiografia riguardo la diffusione, purtroppo vasta, dei contagi da Covid in Sardegna. “C’è stato un calo di attenzione, alcuni hanno abbassato la guardia e ora ne paghiamo le conseguenze». E ancora il delegato della Giunta Solinas. “Durante le settimane in zona bianca forse c’è stata l’errata percezione che il virus non circolasse più” e ancora “avremmo dovuto attuare controlli più stringenti che invece sono mancati, tutto questo ha portato a un’esplosione di contagi proprio nel momento in cui faceva il suo ingresso anche nell’Isola la variante inglese”. Infine chiude Nieddeu: “comunque, non è stato un errore andare in zona bianca così presto” e poi evidenzia un’aspetto sempre più rilevante “è la scuola uno dei vettori del contagio”.

“Covid Alghero, chiedo a Conoci di divulgare i dati”

ALGHERO – “Ieri, tramite un social, ho chiesto al Sindaco la cortesia di conoscere il dato aggiornato dei positivi in Alghero, ma non sono riuscito ad avere nessuna risposta. L’ho chiesto perché a mio avviso è importante vi sia un’informazione puntuale e continua sull’evoluzione dei contagi, tanto più ora che Alghero sta attraversando il momento peggiore dall’inizio dell’epidemia” Cosi il consigliere comunale di opposizione Pietro Sartore riguardo la diffusione dei contagi ad Alghero.

“L’ho chiesto perché oggi riprendevano in presenza le scuole fino alla prima media e mi sembrava giusto che i cittadini fossero prima aggiornati sulla situazione in città. L’ho chiesto perché da un’informazione corretta è più facile che discendano comportamenti responsabili di quanti non ne possono discendere da una cattiva informazione o da un’informazione assente”.

“Il Sindaco non ha risposto e ha preferito non comunicare dati aggiornati alla città, eppure i dati li riceve aggiornati giorno per giorno da Ats e comunicarli ai cittadini non dovrebbe essere una cortesia, ma un suo preciso dovere. Altri Sindaci (quello di Sassari ad esempio) fanno in modo semplice un bollettino giornaliero e lo inviano alla stampa, ma il nostro sindaco dall’inizio di questa epidemia ha preferito centellinare le informazioni da fornire ai cittadini, quasi non si trattasse di notizie utili per tutelare la salute di tutti ma di suoi personali segreti che può scegliere di divulgare o segretare a suo completo piacimento e discrezione”.

“Non mi meraviglia dunque la sua non risposta e d’altronde non mi potrei certo meravigliare per l’assenza di un sindaco che in 2 anni si è distinto solo per il suo essere perennemente assente, ma spero che, visto il momento, con la situazione che in Alghero non era mai stata così preoccupante, stanotte ci abbia riflettuto, abbia capito che ha sbagliato a non informare la popolazione e oggi faccia un aggiornamento.”

Assonautica, auguri a Conoci dal Consorzio del Porto di Alghero

ALGHERO – Massima disponibilità a collaborare per la crescita del settore nautico del Nord Sardegna e dell’intera filiera regionale, nell’esclusivo interesse delle numerose imprese che vi operano”. Con queste parole il presidente del Consorzio Porto di Alghero, Giancarlo Piras, rinnova l’impegno a favore del comparto e saluta l’elezione di Giovanni Conoci, da qualche giorno al vertice di Assonautica Nord Sardegna. Al neo presidente Assonautica, tra i soci del Consorzio algherese, ed al rinnovato direttivo composto da Benedetto Fois e Matteo Luridiana vanno gli auguri di buon lavoro da parte di tutto il consiglio di amministrazione, oltre ai sinceri ringraziamenti al presidente uscente, Italo Senes, per l’impegno portato avanti in questi anni e la competenza dimostrata.

Covid in Sardegna, tasso positività cala all’1%

ALGHERO – Sono 49.416 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 307 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 1.099.640 tamponi, per un incremento complessivo di 31.964 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna per l’Isola un tasso di positività del 1%

Si registrano dodici nuovi decessi (1.277 in tutto). Sono invece 341 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+6), mentre sono 55 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.842 e i guariti sono complessivamente 30.901 (+150).

Sul territorio, dei 49.416 casi positivi complessivamente accertati, 12.603 (+80) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 7.516 (+28) nel Sud Sardegna, 4.296 (+60) a Oristano, 9.778 (+23) a Nuoro, 15.223 (+116) a Sassari.

4 Corsie, nominare il Commissario o si rischia

ALGHERO – “Il Presidente della Regione chieda immediatamente al Ministro delle Infrastrutture il commissariamento della Sassari-Alghero. La normativa speciale infatti prevede l’intesa Stato-Regione per commissariare le arterie stradali della Sardegna”. Nuovo intervento dei consiglieri comunali di Centrosinistra riguardo l’attesa opera pubblica. 
“Preoccupanti le notizie che arrivano dall’Anas che in una missiva al Presidente Solinas per opere già finanziate e di futura realizzazione ha annunciato l’appaltabilità entro il 2023. Tra queste l’ammodernamento del secondo tratto della SS 554, la conclusione del tratto a 4 corsie della SS 291 tra Olmedo ed Alghero con connessione all’aeroporto di Fertilia, il tratto in variante della SS 389 tronco Villanova-Lanusei-Tortolì, l’adeguamento a strada di tipo B della statale Olbia-Palau tra Arzachena nord e San Giovanni e l’eliminazione degli svincoli sulla SS 130 tra Cagliari e Decimomannu”.
“Per quanto riguarda la Sassari-Alghero si rammenta che le risorse sono disponibili fino al 31 dicembre di quest’anno, previo appalto e non sarebbero compatibili coi tempi dell’Anas. Solo il commissario straordinario può, nell’esecuzione degli interventi, essere abilitato ad assumere direttamente le funzioni di stazione appaltante, operando in deroga alle disposizioni di legge in materia di contratti pubblici e provvedendo ad esercitare le funzioni anche a mezzo di ordinanze.”

Alghero, riaprono le scuole

ALGHERO – Dodici classi su ventinove che hanno terminato la quarantena, si attendono i risultati dei tamponi effettuati nel pit-stop del 9 aprile e in data odierna per “liberare” le altre classi. Ma in generale la situazione volge verso un controllo più definito, i casi di positività isolati nei cinque plessi in cui sono stati rilevati.  Sono le comunicazioni del Servizio Igiene e Sanità Pubblica (SISP) di Alghero pervenute oggi, che hanno indotto verso la decisione di non prorogare l’ordinanza del Sindaco Mario Conoci di sospensione in via precauzionale dell’attività didattica in presenza presso tutte le scuole di ogni ordine e grado e presso gli asili nido presenti sul territorio comunale, dal 07/04/2021 al 12/04/2021 (compreso).

Rispetto al 7 aprile scorso, il quadro complessivo della popolazione scolastica va verso una definizione che garantisce più efficace monitoraggio e garanzia di sicurezza. La riapertura avverrà   secondo quanto stabilito  dal Governo per le zone rosse, con  la decisione di far ripartire la didattica in presenza per tutte le scuole fino alla prima media.