Ad Alghero Halloween si festeggia nei musei

ALGHERO – Ad Alghero Halloween si festeggia nei musei. In occasione del fine settimana i musei MŪSA Museo Archeologico e MACOR Museo del Corallo organizzano una serie di appuntamenti a tema dedicati a bambini, giovani e adulti.

Sabato 30 ottobre, dalle ore 18:00 alle 19:30 | MŪSA Museo Archeologico: “Chiunque tu sia che passi e leggi, fermati, viandante”. Il desiderio senza tempo dell’uomo di non essere dimenticato nel racconto degli antichi defunti, conferenza inserita nell’ambito della rassegna Alghero per l’archeologia, a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Alghero in collaborazione con la Fondazione Alghero e la partecipazione della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Sassari e Nuoro, diretta dal professor architetto Bruno Billeci. Interverranno come relatrici: l’archeologa Alessandra La Fragola; Gabriella Gasperetti, funzionario archeologo della Soprintendenza; Alessandra Carrieri, restauratrice del Centro di Restauro e Conservazione dei Beni Culturali di Li Punti e l’antropologa Rita Serra, che presenterà i recenti esiti delle analisi effettuate sul materiale osseo dei defunti della necropoli di Monte Carru con un contributo dal titolo Famiglia, vita comune e morte nella necropoli di Monte Carru.

Domenica 31 ottobre, dalle ore 20:00 alle 21:00 | MŪSA Museo Archeologico: “Notte degli spiriti al museo. Una visita al buio nel mondo del sacro e della morte”. Visita al buio nella sezione del museo dedicata al culto dei morti, a cura degli archeologi Pietro Alfonso e Alessandra La Fragola. L’attività è dedicata a giovani dai 14 ai 18 anni. La partecipazione è gratuita e i posti limitati, la prenotazione è obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni: +39 3476508596.

Lunedì 1 novembre, dalle ore 18:00 alle 19:00 | MACOR Museo del Corallo: “Costanza e il fantasma del gatto nero. Giochi spaventosi al museo”. Laboratorio gratuito per bambini e bambine dai 6 ai 10 anni accompagnati da un adulto, a cura di Eleonora Cattogno. I posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni: +39 3407047875

Porticciolo, ex-Colonia Penale verso la riqualificazione

ALGHERO – La destinazione d’uso del fabbricato ex colonia penale agricola situato in località Porticciolo, di prossimo approdo in Consiglio Comunale, è all’attenzione da parte delle due commissioni consiliari, la II e la V, presiedute rispettivamente da Tatiana Argiolas e da Christian Mulas. I lavori si sono svolti presso la struttura e sono poi proseguiti nella sede del Parco, a Casa Gioiosa, dove le commissioni si sono confrontate sugli obbiettivi del progetto e sul futuro dell’immobile alla presenza dei vertici dell’Ente di riserva ovvero il Presidente Tilloca, il componente del cda Grossi e il direttore Mariani.
La volontà comune è quella di sottrarre al degrado l’ex colonia, attraverso la mutazione della destinazione d’uso e l’utilizzo dell’apposito finanziamento di un milione di euro ottenuto dalla Regione nel 2016, proprietaria dell’immobile  ceduto all’Azienda Speciale  Parco di Porto Conte in comodato d’uso. Volontà condivisa da maggioranza e opposizione che verrà modulata nel dibattito dell’Assemblea Civica di domani.
“Un bene che verrà sottratto all’incuria e restituito alla collettività, con prospettive di integrazione nel tessuto sociale ed economico del territorio”, spiegano i presidenti Argiolas e Mulas, “rappresenta un passo avanti importante verso la valorizzazione delle risorse ambientali e storiche ai fini di un adeguato uso in linea con i principi di sostenibilità ambientale. Dall’abbandono alla riqualificazione, la vecchia colonia diventerà una struttura ricettiva extralberghiera, con tutte le indicazioni che provengono da un progetto all’avanguardia”.  Il fabbricato situato oltre il  limite del Parco, ma limitrofo alla delimitazione si trova dentro l’area della bonifica storica algherese.  Il prezioso progetto di rinascita riguarda i circa 1.500 mq del complesso,  composto da due corpi di fabbrica.

Sartore alla Vaccaro, “spero si vada oltre la propaganda”

ALGHERO – “Sono molto contento che grazie alla mia nota l’Assessora abbia dato un segno di vita. Iniziavo infatti a temere si trattasse di un cartonato e, invece, sono felice che motu proprio abbia voluto scrivere un comunicato di risposta.  Apprezzo anche il fatto che in modo sincero mi dia ragione, riconoscendo l’esistenza di quelle che lei chiama “carenze strutturali”, ma che forse sarebbe più corretto chiamare immobilismo o inazione. Ora, però, spero che, sia lei sia il Sindaco Conoci, che con forza l’ha voluta da subito al suo fianco in giunta, vogliano, finalmente, andare oltre i pet propagandistici e iniziare a compiere qualche azione concreta per la città”
Pietro Sartore, consigliere comunale Per Alghero

Stac! ad Alghero, Fabio Saiu apre il suo studio | video

ALGHERO – Arriva ad Alghero Stac! Il festival di arte contemporanea, che rappresenta una ventata di aria fresca nel panorama locale e regionale, vedrà, questo weekend, protagonista il pittore algherese Fabio Saiu. Come previsto dal format, dal pomeriggio fino alla sera, sarà possibile entrare nel mondo di Saiu e ammirare le sue creazioni oltre che prendere visione degli spazi in cui opera. “Era da tempo che circolava l’idea di aprire gli studi agli esterni e finalmente c’è stata questa possibilità grazie al Festival Stac! e alle sue curatrici Eleonora Angiolini e Laura Vittoria Cherchi, commenta Saiu che rimanda anche a prossime iniziative che verranno realizzate ad Alghero e anche in altri località. Da segnalare che l’appuntamento vedrà anche un sottofondo musicale curato dal progetto di elettronica moderna “Allee der Kosmonauten”. Intanto sentiamo le parole di Fabio Saiu direttamente dal suo studio di via Vittorio Veneto 58 ad Alghero.

 

 

 

“Famiglie con cani e gatti aiutano il Turismo”

ALGHERO – “Comprendo che Il Consigliere Sartore per realizzare il suo ruolo di oppositore abbia l’esigenza di pontificare sempre e comunque spaziando da un tema all’altro: ancora una volta, infatti, con piglio da docente ex cattedra,  interviene su argomenti che anche quando   non sono nelle sue corde lo portano a dotti interventi fuori tema e al limite della  banalità. L’obiettivo del progetto Pet Friendly    è principalmente quello di incrementare la competitività del sistema ricettivo mediante la certificazione delle strutture idonee ad ospitare i turisti in vacanza con  i propri  animali di compagnia. L’idea nasce dal fatto che in Italia le famiglie che hanno in casa un animale sono circa 6 milioni, ed è in notevole crescita il numero dei turisti che decidono di portare in vacanza con sé il proprio amico a quattro zampe.

Gli Uffici e il personale  del Comune di Alghero da anni lavorano al  progetto denominato SIO “Sistema Integrato di Ospitalità”, nato con la Giunta Bruno e con quest’ultima iniziativa  si è integrato  l’asse “Alghero città amica della famiglia” con quello dedicato agli ospiti con i propri animali al seguito. Per approfondire la tematica lo invito, pertanto, a seguire i prossimi incontri di condivisione delle azioni del SIO, avendo così modo di apprezzare il buon lavoro svolto dagli uffici, in condivisione con i portatori di interesse, che egli ha oltremodo svilito con il suo intervento. Per quanto riguarda poi le carenze strutturali da egli lamentate, sono certa che il lavoro dell’Amministrazione e della Giunta è totalmente finalizzato a dare le risposte attese”.

 Giorgia Vaccaro, assessore Attività Produttive, Commercio, Pesca e Agricoltura

SM Palma, ok sull’Ecostello. Incontro con la Provincia

ALGHERO – Il consiglio direttivo del gruppo promotore del comitato di borgata di Santa Maria La Palma “si è riunito ieri 25 Ottobre per discutere e deliberare il proprio parere in merito alla realizzazione dell’eco ostello in  località Porticciolo negli immobili di proprietà regionale. Dopo un’attenta analisi dei documenti in possesso del comitato e dopo aver sentito vari pareri di esperti in merito si è convenuto di votare a maggioranza assoluta per sostenere la realizzazione del progetto che porterà nuova occupazione lavorativa e aumenterà la capacità ricettiva della Nurra”.
“A breve la dirigenza del parco di Porto Conte avrà modo di spiegare ai residenti della borgata tutto il processo autorizzativo che ha portato alla decisione del recupero dell’immobile in questione. Sarà anche l’occasione per la borgata di poter presentare le prossime iniziative turistico-culturali che insieme all’ente parco si intendono realizzare. Nei prossimi giorni Il consiglio direttivo del gruppo promotore del comitato di borgata di Santa Maria La Palma incontrerà il commissario straordinario della provincia di Sassari Pietrino Fois per affrontare vari argomenti tra cui la realizzazione della rotatoria all’incrocio e la situazione in cui versa la scuola professionale per l’agricoltura”, chiudono dal Comitato.

Halloween, a Sant’Antiooco 3 giorni di eventi

SANT’ANTIOCO – Aree food&wine, animazione per bambini, musica dal vivo e concorso-shopping a premi. Sant’Antioco si prepara a vivere un lungo fine settimana ricco di appuntamenti di intrattenimento dedicati a grandi e piccini, da sabato 30 ottobre a lunedì 1 novembre. Una serie di eventi tutti incentrati sulla festa di Halloween e sulla riscoperta della tradizione sarda legata alla commemorazione dei defunti, “su beni po’ s’anima”.

La tre giorni è organizzata dal Comune di Sant’Antioco con la collaborazione fattiva del Centro Commerciale Naturale Welcome to Sant’Antioco e della sua fitta rete di attività. «Compra, gioca e vinci. Questo è lo slogan che abbiamo scelto per il concorso a premi – spiega Gianni Esu, presidente del CCN – chi acquista nelle attività commerciali indicate nei tre giorni potrà chiedere il gadget “porta scontrini” in regalo. Si accumuleranno così tagliandi che dovranno essere consegnati nel punto gioco allestito in Piazza Italia dalle 17.00 alle 21.00: più scontrini si accumulano, più si avrà possibilità di vincere tentando la sorte con le zucche della fortuna. Tra i premi, cashback – rimborso di ciò che si è speso, cene, 5 Capodanno a Cagliari, ovvero soggiorno e cenone dal valore di 300 euro ciascuno, e tanti altri premi offerti dalle attività aderenti».

Oltre alle iniziative che hanno l’obiettivo principale di stimolare gli acquisti e di dare impulso all’economia antiochense, sono numerose le attività dedicate ai bambini. «Teniamo tanto a questa tre giorni – commenta l’Assessore al Turismo Roberta Serrenti – e ci auguriamo che l’isola venga scelta per trascorrere questo lungo fine settimana autunnale. Di certo non mancheranno l’animazione e i giochi per grandi e bambini. In Piazza Umberto abbiamo pensato di allestire l’area gonfiabili dedicata ai bambini (sabato solo sera, domenica e lunedì mattina e sera), mentre in piazza Italia dalle 17.00 alle 21.00 sono in programma animazione e intrattenimento musicale. Ci saranno inoltre degli spazi di musica dal vivo e di food&wine distribuiti in tutto il paese, in particolare in prossimità delle attività commerciali aderenti: un modo per vivere il paese, parlando con i suoi commercianti e con i produttori da loro ospitati».

Home Run Challenge, vince la Hebler: grande successo e proposte |foto video

NUORO – Grande successo e importante riscontro in termini di proposte della tre giorni dell’Home Run Challenge. Grande evento sportivo di softball e baseball e più in generale manifestazione che si prefigge di diventare un punto di riferimento per il settore sportivo. Il weekend dedicato al softball ha visto delle intese sfide singole con protagoniste le 25 atlete giunte in totale da 10 nazioni diverse, tra cui Stati Uniti e Russia. Il primo posto del podio è stato conquistato (con ben 5 “fuori campo”) da Kinsie Hebler, giocatrice degli Usa in forze nella Nuoro Softball. A seguire Mariah Jameyson (Svizzera), Iulia Maslova (Russia) e poi l’azzurra Fabrizia Marrone e a chiudere il quintetto finalista l’olandese Sietske Dijvers. Dopo due giorni tra “corse” e “battute” nel campo Smeraldo di Nuoro, con la partecipazione del coach della nazionale italiana, in qualità di “lanciatore”, il cubano Julio Andres La Rosa Zequiera, c’è stata la premiazione delle atlete a Tonara. Nella sala convegni dell’Hotel Belvedere gli organizzatori, tra cui il fondatore della Nuoro Softball Totoni Sanna e il presidente Salvo Distefano e il coordinatore dell’evento per il Centro Servizi Sportivi Gianni Sau, hanno premiato le ragazze col tradizionale “Campanaccio d’oro” di Tonara. Da non dimenticare lo spettacolo delle gare giocate dalle squadre di baseball (Shardana Iglesias,  Tigri Baseball Alghero e Cubasard Quartu) composte da giovanissimi giunti da diverse parti della Sardegna che hanno dato un tocco di gioiosità e completezza all’evento.

La manifestazione si è chiusa con un “workshop” molto interessante alla presenza di esperti del settore e rappresentanti istituzionali, tra cui il campione di vela Davide Mulas, il padre del giocatore di calcio del Cagliari Andrea Carboni e l’atleta di Seria A di Softball, l’algherese, Giada Zidda. Dalla discussione, che ha visto protagonisti il sindaco di Tonara Pierpaolo Sau, l’assessore allo Sport Cristina Patta, il vice-sindaco di Nuoro Fabrizio Beccu, il segretario generale del Comune di Cagliari Giantonio Sau, Walter Vieri dell’A.S.C. – C.O.N.I., il presidente regionale della federazione sarda di baseball e softball Lucio Silvietti, il presidente della Nuorese Calcio Maurizio Soddu, Gian Cristian Melis sindaco di Desulo, Stefano Picchiri esperto di marketing sportivo e tanti altri interpreti e attori del comparto, sono giunti input di grande rilevanza che saranno al centro dei prossimi appuntamenti a cura del Css. Infatti, la notizia più importante, oltre la necessità di un generale maggiore supporto per le società sportive viste le varie criticità e la divisione tra attività sociale e commerciale, è che l’Home Run Challenge ritornerà e sarà sempre più grande e presente in diversi comuni dell’Isola, partendo sempre da Nuoro.

 

 

Basket B/f, terza vittoria per la Mercede

ALGHERO – E sono tre! Sul difficile campo dell’Astro, a Sestu, la Mercede non si fa sorprendere dalle padrone di casa e porta a casa un’importantissima vittoria. Priva di Mitreva (in A1 con la Dinamo) e con Obinu non in perfette condizioni fisiche, la partita, per la Mercede, non si annunciava per niente facile. Primo quarto giocato punto a punto, con Usai Kozhobashiovska Obinu e Kaleva che respingono i tentativi di sorpasso di Martellini (ex di turno) Ibba G. corso e Bardi. Grazie ad leggero allungo sul finale il quarto si chiude 23-17 per le ospiti. Nel la solita Martellini coadiuvata dalle due Loddo, mantiene l’Astro a contatto, anche a Kaleva Usai Masnata e Kozhobashiovska non sono della stessa idea ed il parziale si chiude sul 14 pari, con le squadre al riposo sul 37-31 per le catalane.

III quarto (parziale di 15-15) e copione uguale ai precedenti parziali, si segna poco e sale molto il livello fisico della partita, con falli antisportivi fischiati ad entrambe le formazioni. il quarto si chiude sul 52-46 per la Mercede. Nel quarto quarto (parziale 17-11) la Mercede conduce per 9 minuti e 50″ quando a causa di alcune banali palle perse di Obinu e Masnata le padrone di casa hanno in mano i due tiri liberi della vittoria.  Ibba F. ne realizza solo uno ed al 40mo le squadre si trovano in perfetta parità sul 63-63. Saranno necessari 5minuti del supplementare per decretare la vincitrice, per fortuna la Mercede ritrova la compattezza iniziale e nonostante l’uscita per falli di Kaleva piazza un break di 6-2 grazie a Solinas e Kaleva e chiuda la partita sul 69-65. Vittoria sudata e meritata, senza nulla togliere all’Astro, squadra con un bel mix di giovani interessanti e senior che svolgono al meglio il ruolo di chiocce.
MVP di giornata una ritrovata Valentina Usai, che oltre ai 13 punti aggiunge molta sostanza. Per la 2004 è una stagione importante, l’approccio sta migliorando di partita in partita, apriamo che il buon giorno si veda dal mattino.   Menzione per Kaleva, che partita dopo partita sta tornando quella che tutti conosciamo, un all round difficilmente contenibile.
Quello che va è la voglia di vincere e di non arrendersi, manca ancora un pizzico di malizia per evitare capitomboli, ma il tempo è dalla parte delle giovani catalane.

TABELLINI:

ASTRO CAGLIARI:
Desogus, Ibba G. 6, Loddo A. 4, Bardi 4, Martellini 15, Ibba F. 20, Cocco, Loddo F. 2, Muscas, Badellino, Angius, Corso 14
Coach: Carla Tola

MERCEDE ALGHERO:
Eleonora Zoncu, Claudia Scarpa, Carla Tiburcio Martinez, Ivona Kozhobashiovska 17, Asia Kaleva 20, Marta Solinas 9, Valentina Usai 13, Sara Zinchiri, Chiara Obinu 6, Laura Masnata 4, Chiara Migoni
Coach: Manuela Monticelli

Amianto, piano della Regione per 32milioni

CAGLIARI – La presenza di amianto negli edifici non è più tollerabile. Sono ora a disposizione 32 milioni per le bonifiche in 93 siti, il più grande piano di eliminazione dell’amianto mai messo in atto dalla Regione.  L’intervento più importante, oltre 16 milioni, è per le scuole, per la sicurezza dei nostri ragazzi. Lo ha detto il Presidente della Regione Christian Solinas, presentando stamane alla stampa, insieme all’assessore all’Ambiente Gianni Lampis, il piano della Regione per eliminare l’amianto dagli edifici pubblici. E’ un tema che ci sta particolarmente a cuore, ha detto il Presidente. Questo intervento, ha proseguito, ci consente di avviare immediatamente i lavori per un progetto generale di protezione, decontaminazione, smaltimento e bonifica dall’amianto. La Regione intende assicurare la salute e il benessere dei cittadini, ha aggiunto il Presidente Solinas, garantendo condizioni di salubrità ambientale e di sicurezza, cancellando le tracce di questo gravissimo pericolo per la salute pubblica, già al bando da 27 anni ma ancora presente in troppi edifici pubblici e privati. Il Ministero della Transizione Ecologica prevede, nell’ambito del Piano Operativo Nazionale “Ambiente” FSC 2014/2020, risorse finanziarie per complessivi euro 385.644.218,00 per interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto dagli edifici pubblici, in particolare dagli edifici scolastici e ospedalieri.

La Sardegna, sottolinea il Presidente, grazie ad un attento lavoro dell’assessorato all’Ambiente, riesce ad ottenere circa il 10% dello stanziamento totale: 35 milioni, 32 dei quali subito impegnati, mentre il restante sarà utilizzato a breve con nuovi interventi in via di predisposizione.

Nel Piano sono individuati i soggetti beneficiari, le relative regole di trasferimento delle risorse, le modalità di individuazione degli interventi, la governance e le modalità operative per l’attuazione ed il monitoraggio degli interventi. Il Piano è stato elaborato dall’assessorato all’Ambiente di concerto con gli assessori alla Sanità, alla Pubblica Istruzione ed Enti Locali. Si tratta di 93 interventi per un totale di euro 32.167.857,94, ha detto l’assessore all’Ambiente Gianni Lampis. Opereremo in scuole, ospedali, Enti locali territoriali, edifici pubblici della Regione, Agenzie, Consorzi industriali e Consorzi di bonifica (con particolare attenzione all’eliminazione delle tubature ove e’ ancora presente amianto), aziende a partecipazione pubblica. La bonifica da amianto ha rappresentato per il mio assessorato un momento decisivo e qualificante, ha detto ancora l’assessore. Altri interventi, oltre a quelli illustrati oggi, saranno programmati in altri ambiti pubblici, come le Università. Abbiamo lavorato per 18 mesi, ha concluso l’assessore, in perfetta sintonia con tutti gli enti pubblici coinvolti, consapevoli dell’enorme importanza, per la salute pubblica, di un intervento simile, atteso da troppi anni.