Distretto Rurale, approvato dal Consiglio l’atto costitutivo

ALGHERO – Alghero costituisce il Distretto Rurale, uno degli strumenti più importanti e adeguati per lo sviluppo locale, in linea con la Legge Regionale 16/2014. Questa sera il Consiglio Comunale ha deliberato la sua costituzione, dopo una fase di preparazione che ha visto il Comune di Alghero avviare e guidare la concertazione coinvolgendo le rappresentanze economiche, sociali e istituzionali della comunità algherese, che sono le vere protagoniste di un percorso partecipato nel quale tutti sono stati chiamati a dare il proprio contributo. Il Distretto Rurale di Alghero sarà una fondazione di partecipazione, ed è pertanto in questa forma che viene inquadrato.
Il percorso del Distretto Rurale Alghero ha messo insieme in questi mesi tutti gli attori che fanno parte del mondo agricolo, agroalimentare, della ristorazione e della ricettività e delle tante interconnessioni che ad essi sono legate. “Le forze produttive e sociali del territorio fanno squadra in una struttura operativa agile ed efficace guidata direttamente dalle imprese– spiega il Sindaco Mario Conoci.
“Il Distretto  – precisa – sarà una vera agenzia di sviluppo che agirà allo scopo di progettare un sistema produttivo locale, perseguire e agevolare la crescita economica, sociale e culturale della comunità, attuare politiche di diversificazione produttiva, promuovere la collaborazione tra tutti i soggetti pubblici”. Ne fanno parte il Comune di Alghero, ente promotore, il Comune di Olmedo, Laore, Parco di Porto Conte, professionisti, Regione, rappresentanze sociali e circa 200 aziende del territorio. Proprio con la Regione il rapporto è stretto: le azioni di preparazione sono state sostenute, valutate e accompagnate per il raggiungimento della fase di costituzione ufficiale. Una struttura operativa che l’Amministrazione Conoci ha voluto fortemente, con la guida che verrà assunta dai privati e che rientra nell’ambito delle azioni di programmazione legate ai fondi strutturali europei.
Lunedì la costituzione del Distretto è stata approvata congiuntamente dalle commissioni consiliari I e III, presiedute rispettivamente da Nina Ansini e Monica Pulina.  Questa sera l’approvazione dell’Assemblea Civica che ha deliberato sullo schema di statuto. La caratteristica preminente del nuovo soggetto è l’operatività concreta, in cui i protagonisti non sono le Amministrazioni pubbliche ma gli operatori del settore e tutti i portatori di interesse e la loro capacità di fare sistema. “Il distretto nasce da basso, per raccogliere tutti i protagonisti attorno ad un progetto di crescita e di sviluppo che la Regione mette a disposizione e sostiene in Sardegna. Oltre alle attività primarie, abbiamo l’opportunità di far crescere insieme anche le altre vocazioni naturali del nostro territorio, come il turismo”, ha aggiunto con il suo intervento l’Assessore Giorgia Vaccaro.

I Neri Per Caso sabato in concerto al Teatro Civico

ALGHERO – Dopo l’inaugurazione dello scorso 30 aprile con la cantante americana Denia Ridley, la quinta edizione di JazzAlguer – la rassegna organizzata dall’associazione culturale Bayou Club-Events con la direzione artistica del batterista Massimo Russino – prosegue il suo cammino sabato 21 maggio con il suo secondo appuntamento.
 
Alle 21 sul palcoscenico del Teatro Civico di Alghero (Ss) saliranno i Neri Per Caso, virtuoso sestetto vocale dello stile “a cappella”, composto da Ciro, Gonzalo e Domenico Pablo “Mimì” CaravanoMario CrescenzoMassimo de Divitiis e Daniele Blaquier: artisti abili nell’originale utilizzo della voce, dove il canto solista viene accompagnato da suoni onomatopeici che imitano il suono degli strumenti musicali.
 
Saliti agli onori della critica e della popolarità nel 1995 grazie al successo ottenuto al Festival di Sanremo, i  Neri Per Caso trionfano sul palcoscenico dell’Ariston nella sezione “Nuove Proposte” con il fortunato brano “Le ragazze”. La formazione campana vanta al suo attivo dieci dischi e prestigiose collaborazioni con artisti di fama internazionale come Bobby McFerrin, Randy Crawford, e con protagonisti della scena nazionale come Lucio Dalla, Claudio Baglioni, Mango, Elio e le Storie Tese, Samuele Bersani e Gino Paoli, tra gli altri. È del 2019 la loro ultima fatica discografica, “We Love The Beatles”, omaggio ai Fab Four con rivisitazioni in chiave vocale di grandi classici come “All You Need is Love”, “Come Together”, “Penny Lane”, “We Can Work It Out” e altri ancora.
 
Prossimo appuntamento con JazzAlguer domenica 19 giugno: la rassegna lascerà per una sera le mura cittadine per trasferirsi al Nuraghe Palmavera (a tredici chilometri di distanza da Alghero), tra i siti più importanti e significativi della civiltà megalitica sarda; in questa cornice dal fascino millenario risuoneranno dalle 19 le note di Esperanto, progetto musicale nato dall’incontro tra il giovane ed eclettico chitarrista e compositore Luca Falomi e il bassista e compositore Riccardo Barberaal quale si è unito con estro e naturalezza il batterista Rodolfo Cervetto, conferendo al progetto una rara sensibilità e creatività.

Presentato l’Alghero Music Spotlight, 3 giorni di novità |video

ALGHERO – Dal 9 all’11 settembre 2022 all’Anfiteatro Maria Pia di ALGHERO si terrà la prima edizione dell’ALGHERO MUSIC SPOTLIGHT, la 3 giorni di eventi e concerti alla scoperta della musica attuale. Questa mattina la presentazione nella sala conferenze de Lo Quarter con gli interventi del Sindaco Conoci, del Presidente Delogu e dell’assessore Cocco oltre che dei rappresentanti dell’organizzazione dell’evento Massimo Bonelli e Francesco Fiore. Entrambi con una importante esperienza in ambito di manifestazioni musicali tra cui il Primo Maggio e il Premio Tenco.

Un vero e proprio happening musicale che inizierà al tramonto ed accompagnerà il pubblico presente fin nella notte algherese. Questa la line-up dell’ALGHERO MUSIC SPOTLIGHT 2022:  9 settembre – FULMINACCI, GAIA e MR.RAIN, 10 settembre – ARIETE, VENERUS e ANGELINA MANGO, 11 settembre – LA RAPPRESENTANTE DI LISTA, DITONELLAPIAGA e CAFFELLATTE. Ognuna delle tre serate di concerti verrà aperta dall’esibizione di un artista emergente selezionato tramite un contest, al quale è possibile iscriversi gratuitamente fino al prossimo 31 luglio attraverso il seguente link: algheromusicspotlight.icompany.it.

Nato da un’idea di Massimo Bonelli (da otto anni organizzatore e direttore artistico del Primo Maggio Roma) e Francesco Fiore (producer), supportato dalla Fondazione Alghero e con il coinvolgimento dell’associazione Bayou Club Events, Alghero Music Spotlight trasformerà l’Anfiteatro Maria Pia di Alghero in una sorta di Parco della Musica vista mare, con tribune, platea, palco e zona food e beverage. I biglietti saranno disponibili a partire da sabato 21 maggio su TicketOne.it e Boxofficesardegna.it.

A Porto Conte ritorna il grande nuoto

ALGHERO – Non hanno resistito al forte richiamo di uno scenario che assembla bellezze paesaggistiche e specchi d’acqua ideali per competizioni. Gli ideatori della Coppa Len indirizzano nuovamente i migliori specialisti continentali in acque libere verso la Riviera del Corallo con la convinzione che troveranno il massimo comfort per ambire a prestazioni di altissimo livello.

La 3prova della European Open Water Swimming Cup si snoderà davanti alla spiaggia dell’Hotel Porto Conte venerdì 20 maggio. Ma la manifestazione continua il giorno dopo con la 5 km riservata agli agonisti master. La lista degli iscritti è davvero accattivante ma per le delucidazioni in merito l’organizzazione rimanda alla data del 19 maggio 2022 presso la Sala conferenze Lo Quarter, in Largo S. Francesco ad Alghero. A partire dalle 10:30 il presidente della FIN Sardegna Danilo Russu presenta la manifestazione con l’ausilio del Sindaco di Alghero Mario Conoci, il Presidente della Fondazione Alghero Andrea Delogu,  la Presidente della società organizzatrice, Freedom in Water, Silvia Fioravanti. Con loro anche Piero Maieli, presidente Commissione Turismo della Regione Sardegna e il super campione Gregorio Paltrinieri che ormai è di casa a l’Alguer

Quinto atto incendiario e nuova condanna della Lega

ALGHERO – “Altro atto incendiario nella notte, pare di natura dolosa, anche stavolta a danno di un imprenditore che ha un locale nel centro storico a pochi giorni da quello accaduto in un capannone anch’esso a danno di una azienda locale. La Lega Alghero esprime solidarietà e vicinanza a chi ha subito questi gesti e ribadisce ancora una volta che la presenza capillare delle forze dell’ordine, non solo in pattuglia ma anche a piedi, nella nostra città e un impianto di videosorveglianza cittadino non sono più procrastinabili ma urgenti e imprescindibili in primis per i propri cittadini e imprenditori ma anche per la sua vocazione turistica. Non ci stancheremo mai di ribadire che Alghero deve restare fuori da questi episodi di criminalità e vivere serena come ha fatto fino a poco tempo fa”.

Il Commissario Cittadino Lega
Angelo Cubeddu

Attentanti ad Alghero, Pais: ora basta, cacciamo i deliquenti

ALGHERO – “Quinto atto incendiario ad Alghero nel giro di due settimane. In questi giorni ho avuto modo di confrontarmi con le forze di polizia per rappresentare tutta la preoccupazione che avverto come cittadino, come padre, prima ancora che da rappresentante delle Istituzioni.
Gli inquirenti sono alacremente impegnati nelle indagini che mi auguro giungano presto all’obiettivo. Da parte nostra, come cittadini, è necessario reagire in maniera decisa perché la nostra società sia impermeabile a questi fenomeni, che siano frutto di vandalismo o, peggio, di malavita organizzata del tutto estranea alla nostra realtà. E allora ribadisco: cacciamo i criminali dalla Sardegna, disonore e vergogna per la nostra terra! Continuo ad insistere sulla mia proposta di realizzazione di un importante impianto di videosorveglianza della città, rispetto al quale la Regione farà la sua parte. Solidarietà e vicinanza a Luca destinatario di questo ignobile atto da condannare senza alcuna giustificazione e pietà, quale sia la matrice. Alghero, la Sardegna sono terra di pace e legalità!”
Michele Pais, presidente del Consiglio Regionale

Nuovo incendio ad Alghero, auto in fiamme al Balaguer

ALGHERO – Non si placa la scia di atti incendiari ad Alghero. In pochi giorni si è arrivati a ben cinque fatti di cronaca che non possono non far preoccupare. L’ultimo nella notte di ieri quando, inforno alle 4.30, è finita distrutta da un rogo (pare di origine dolosa), nei pressi del colle del Balaguer, a pochi passi dalle abitazioni e strutture ricettive, una Fiat Doblò di proprietà di un imprenditore nel campo della somministrazione che ha gestito due attività nel centro storico nei pressi della chiesa della Misericordia. Persona anche impegnata da anni in politica. Ad intervenire sul posto i Vigili del Fuoco, oltre che le forze dell’ordine che hanno attivato, anche in questo caso, le indagini al fine di risalire ad eventuali responsabili.

 

Vento de l’Alguer, si è svolta la prima prova

ALGHERO – Venti le barche partecipanti alla regata nelle categorie SPI e NO SPI.   Come previsto due le prove disputate. La prima, partita alle 12:00 tra la Maddalenetta e Fertilia si è svolta con un vento leggero abbastanza costante di 5  nodi da S-SO che ha permesso a tutte le barche di compiere agevolmente il percorso a bastone con lato di bolina di 1 miglio e offset ripetuto 2 volte per un totale di circa 4 miglia. Tutte le barche sono arrivate entro il tempo limite. La seconda prova è partita alle 14:00,  anche questa prevedeva un bastone ma diversamente orientato:  il vento era aumentato a 7 nodi,  direzione 220°.  Dopo la partenza improvvisi salti e cali di vento da ponente a scirocco fino a 160°,  hanno reso piuttosto difficile le decisioni degli skipper e faticosa la conduzione della regata. Non è mancato qualche abbordo in partenza fortunatamente senza conseguenze, la voglia di riprendere il mare era tanta e  la giornata di sole ha fatto sì che tutti si godessero la competizione ben orchestrata dagli ufficiali di regata Francesco Franceschini e Fabrizio Monaldi.
A causa dell’indisponibilità del Rating F.I.V. determinata dal mancato funzionamento della nuova piattaforma informatica Federvela si è potuta stilare solo la classifica degli arrivi in tempo reale che nella classe SPI vedono prima nella somma delle due prove Macassar di Pietro Delogu seguita da Luna Storta di Salvatore Sotgiu e Gagliarda di Nicolò Patetta.  Nella classe NO SPI prima Naranja di Carlo Camassa seguita da Kenny di Nerini e Galleri ed al terzo posto Crazy Wind di Paolo Abis. A fine giornata, in attesa delle classifiche in tempo compensato non è comunque mancato il consueto terzo tempo, piacevole momento conviviale che ha messo d’accordo tutti e ha suggellato la voglia di normalità e di ripresa dei partecipanti. Maggiori informazioni sul sito www.ventodelalguer.it.
Prossimo appuntamento con il Vento de l’Alguer – Porto di Alghero il 19 giugno con il XIX Trofeo Maci

Tratta P. Torres-Savona, rilancio dello scalo marittimo

CAGLIARI – Ieri mattina il Presidente del Consiglio regionale Michele Pais, insieme all’Assessore regionale ai Trasporti Giorgio Todde e agli amministratori dei Comuni di Sassari, Porto Torres, Alghero e Stintino, ha partecipato all’inaugurazione della nuova linea marittima Porto Torres-Savona della Grimaldi Lines.

“La Sardegna accresce i suoi collegamenti navali – dichiara il Presidente del Consiglio regionale Michele Pais -e la tratta che si inaugura oggi a Porto Torres rappresenta un importante segnale di ripartenza della nostra isola”.

“La nuova linea della Grimaldi Lines garantirà il collegamento con Savona attraverso tre corse settimanali sino al 31 dicembre – sottolinea Michele Pais – con un potenziamento durante la stagione estiva, dal 1 luglio al 18 settembre dove le corse saranno quotidiane esclusa la domenica”.

“La Regione Sardegna, grazie al costante lavoro del Presidente Christian Solinas e dell’Assessore Giorgio Todde, è impegnata a tutto campo per rafforzare in modo efficace la continuità territoriale marittima. Quella di oggi – conclude il Presidente Pais – è stata un’occasione per riflettere sullo sviluppo dello scalo di Porto Torres, che merita tutte le attenzioni affinché vengano sempre più potenziate le tratte commerciali e passeggeri nei collegamenti con la penisola, rilanciandone anche il ruolo come infrastruttura fondamentale per la crescita di tutto il nordovest della Sardegna”.

Grimaldi Lines inaugura la P. Torres – Savona

CAGLIARI – “La Sardegna è un mercato appetibile ed è un segnale fortemente positivo che un vettore importante come Grimaldi stia investendo con una nuova tratta a libero mercato che aumenta il numero dei collegamenti da e per l’Isola aprendo la strada a nuove destinazioni, come ad esempio la Costa Azzurra”. Lo ha detto l’assessore regionale dei Trasporti, Giorgio Todde, che stamattina ha partecipato all’inaugurazione della nuova linea marittima Porto Torres-Savona della Grimaldi Lines, che sarà operata con il traghetto Zeus Palace.

Fino al 1° luglio sono previste tre partenze alla settimana (lunedì, mercoledì e venerdì da Porto Torres, martedì, giovedì e sabato da Savona) che diventeranno sei (tutti i giorni tranne la domenica) fino al 18 settembre per poi tornare a cadenza trisettimanale fino al 31 dicembre.

“È una tratta – ha aggiunto l’esponente della Giunta Solinas – che sta partendo con il piede giusto, ci sono già oltre 50mila prenotazioni e si prevedono numeri importanti. Stiamo lavorando per far crescere l’offerta della Sardegna sia a livello di merci che di passeggeri e sappiamo bene che siamo in una posizione strategica e dobbiamo essere bravi sempre di più a valorizzarla. La Sardegna può crescere ancora sul fronte dei collegamenti – come dimostrato di recente dalla scelta di due vettori aerei che hanno accettato di viaggiare senza compensazioni per i tre scali aeroportuali – e la Regione continuerà a impegnarsi in questa direzione”.