Coppa Italia, Campionato e Under: nuova ricca stagione per Futsal Alghero

Coppa Italia, Campionato e Under: una nuova stagione ricca di impegni per la
Futsal Alghero
Archiviata la passata stagione, conclusasi con il terzo posto in campionato e la vittoria della Coppa
Italia, la Futsal Alghero è pronta per affrontare una nuova stagione ricca di impegni.
Sebbene i calendari e i regolamenti delle competizioni siano ancora in definizione, la Delegazione
regionale Calcio a 5 in un recente comunicato ha reso noto che la Coppa Italia Serie C1 si svolgerà
con la stessa formula della scorsa stagione con le partecipanti suddivise in quattro gironi (tre gironi
da 3 squadre e uno da 4 squadre). Nella seconda fase, le vincitrici si sfideranno per la vittoria della
finale regionale e l’accesso alla fase nazionale.
Le prime due giornate della Coppa Italia si disputeranno il 17 e il 24 settembre. La Futsal Alghero è
stata inserita nel girone D e sfiderà la Ichnos Calcetto Sassari e la ZB Iron Bridge. Alle due giornate
di Coppa, seguirà la prima giornata di campionato in programma sabato 1° ottobre.
In attesa delle partite ufficiali, la Futsal Alghero inizierà la preparazione lunedì 29 agosto al
PalaManchia. In vista dell’avvio della nuova stagione trapelano fiducia e ottimismo. “Siamo pronti
e fiduciosi per la nuova stagione che sarà ricca di impegni. Come gruppo dirigente abbiamo
lavorato per confermare una rosa competitiva; il nostro obiettivo è di disputare un campionato di
livello e di affermarci anche in Coppa” afferma il Presidente Andrea Columbano. “Dal punto di
vista tecnico, vi è una importante novità con l’ingaggio del nuovo Mister Rino Monti che vanta
esperienze in serie B e in A2 con Elmas 01 e Sestu e in serie A femminile con Jasnagora, Vigor
Lamezia e Athena Sassari”.
L’affermazione della Futsal Alghero nel panorama del Calcio a 5 isolano passa anche dalla
costituzione di una squadra giovanile che possa formare sin da oggi i calciatori di domani.
“L’Under è per noi un obiettivo fondamentale del nostro percorso di crescita societaria.
Quest’estate, con l’organizzazione della seconda edizione della Futsal Alghero Cup, abbiamo già
avvicinato numerosi giovani al Calcio a 5; nelle prossime settimane, grazie anche alla
collaborazione con la SSD Nettuno Alghero, continueremo a lavorare per costruire la squadra
giovanile organizzando stage e altre iniziative di cui daremo ampia comunicazione su social e
media” conclude il Presidente Columbano.
Coppa Italia, Campionato e Under: la Futsal Alghero è attesa da una stagione impegnativa con tre
sfide importanti per continuare ad affermarsi nel panorama del Calcio a 5 isolano.

Alghero Marathon alla 20esima edizione dal Mare in Montagna

ALGHERO – E’ un misto tra fatica e follia, pendenze severe e discese per recuperare, rettilinei, curve di vario raggio e tornanti. Corsa e salita. Tanta salita. Asfalto che si impenna raggiungendo dislivelli impegnativi resi ancora più impervi se le temperature si innalzano. Da vent’anni è questo il biglietto da visita della gara podistica Dal mare alla Montagna che vanta un percorso di straordinaria bellezza paesaggistica-naturale ed un invidiabile tratto costiero che rasenta il bosco Littu e Doas e le fontane di Rajadas e Su Paradisu.. Edizione 2022 speciale per gli organizzatori della Asd Sos Iddanoesos che hanno celebrato i vent’anni con la doppia stella presente nelle maglie ufficiali di gara e nelle medaglie. Nel 2002 vinsero la prima edizione Giuseppe Minici e Marinella Curreli. E’ una sfida contro il dislivello altimetrico che va dalla spiaggia della Speranza a Villanova Monteleone. 18km totali con dislivello positivo di 619 metri che ogni anno si rinnova intorno a Ferragosto e che si dovette fermare solo nel 2020 a causa della pandemia. Neanche l’ondata di caldo torrido ribattezzato Lucifero che contraddistinse l’edizione 2017 mise in dubbio lo svolgimento della gara. Quest’anno, nonostante i timori per il caldo afoso dei giorni scorsi, il via è stato dato alle ore 18 (gara mattutina nel 2021) con una brezza che ha mitigato la fatica dei partecipanti. Partenza a ridosso della spiaggia di Poglina, al nono chilometro della litoranea Alghero-Bosa, con iniziale falsopiano per i primi 4km. Dopodiché prima dura salita (da zero a 500 metri di altitudine in appena 5km) che termina intorno al 9°km ossia a metà gara. Seguono 2,5km di discesa per rifiatare e nuovamente salita sino al sedicesimo chilometro dove si raggiunge la parte più faticosa ed ardua dell’intera gara, i 600 metri sul livello del mare. Ultimi duemila metri in discesa attraverso il centro abitato di Villanova con traguardo in piazza Monsignor Idda.

Oualid Abdelkader della Cagliari Marathon ha bissato il successo del 2021 aggiudicandosi la vittoria davanti al ploaghese della Ichnos Sassari Simone Pulina e a Giuseppino Cossu dell’Alghero Marathon terzo assoluto con il tempo di 1h18’54. “Non pensavo di farla così bene considerate le attuali condizioni – spiega Peppe Cossu. Le gambe, invece, hanno iniziato a girare subito e non volevo farmi staccare in salita. Sono rimasto a contatto con il gruppo di testa tant’è che ho iniziato ad attaccare proprio a fine salita. Una volta che avevo messo in cassaforte il terzo posto ho gestito la gara anche se ho tentato di attaccare il secondo posto di Simone ma magari l’azzardo mi sarebbe potuto costare caro. Mi sono goduto il panorama e la calorosa accoglienza all’ingresso di Villanova”. Cronometro migliorato di nove secondi (1h19’03) rispetto all’edizione 2018 quando fu settimo assoluto. Altri due podi di categoria per l’Alghero Marathon con Angelo Tiloca secondo tra gli SM45 (1h25’59, 15mo assoluto) e Claudio Barbero debuttante in questa gara anch’egli secondo tra gli SM40 (1h29’58). Un altro podio, ancora secondo posto, lo ha portato a casa il sempre verde Palmiro Concas tra gli SM70, alla sua sesta gara a Villanova. Sempre nel settore maschile si registrano egregi risultati per altri due debuttanti alla Dal Mare alla Montagna con Domenico Panfili, quinto SM40 (1h35’22) e Roberto Flore ventesimo SM45 (1h47’02). Rispettivamente undicesimo e dodicesimo SM50 Giuseppe Baffo e Raffaele Piras. Nella stessa categoria, 24mo, Giuseppe Picchedda. Ottavo SM60 Alessandro Sandroni, ottimo runner nei trail ma anche validissimo stradista.

Edizione scoppiettante per le ragazze dell’Alghero Marathon. Tra le ventisette donne che hanno tagliato il traguardo di piazza Monsignor Idda, la società algherese ne ha classificate ben quatto tra le prime dodici con Giovanna Panai sesta (1h46’17), Daniela Perinu ottava (1h49’34), Daniela Zedda decima (1h50’49) e Rossella Soriga dodicesima (1h52’08). La prova femminile è stata vinta da Giulia Porcu davanti a Patrizia Mureddu e Leonarda Cantara. Con questa classifica i premi di categoria vedono Giovanna Panai e Daniela Zedda prima e seconda SF50, Daniela Perinu terza SF45 e Rossella Soriga seconda SF55. Dei quasi duecento iscritti, tolti forfait e ritiri, in 169 hanno tagliato il traguardo. A quaranta giorni dalla gara di casa l’Alghero Marathon gongola con sette podi di categoria e un terzo posto assoluto.

Summerbeach ad Alghero, assegnata la Web Project Cup

ALGHERO – Dopo una settimana di stop a causa del maltempo è tornato il beachvolley sul lido San Giovanni di Alghero. L’ultimo weekend del 20-21 agosto ha visto protagonista il torneo maschile valevole per la Web Project Cup del circuito Summerbeach.  Il torneo è stato molto combattuto nonostante le alte temperature e un maestrale a fare da coprotagonista. I partecipanti hanno dato il massimo offrendo al pubblico presente uno spettacolo emozionante. Ad aggiudicarsi la Web Project Cup è stata la coppia formata da Loris Bodini e Antonio Nettuno che hanno battuto in finale per due a zero, in un match spettacolare e giocato punto a punto, la coppia composta da Theo Ungaro e Marco Busca provenienti da Milano. Al terzo posto si sono posizionati i giovani Tommaso Smimmo e Filippo Sini che hanno avuto la meglio, vincendo per due set ad uno, degli esperti e tenaci Pasqualino Soggia e Michele Sari. I premi del torneo Web Project Cup sono stati offerti da Oro In Gioielli e SportLab.

Grande attesa per il prossimo weekend del 27-28 agosto quando si terrà la decisiva Global Services Cup un torneo misto 2X2 che decreterà i vincitori del circuito Summerbeach e incoronerà il King and Queen of Summerbeach. Di seguito la classifica parziale dei primi posti del torneo King e Queen of Summerbeach:

 

Maschile                                                    

Nettuno Antonio 135                                                         

Niola Enrico 85

Bodini Loris 65

Femminile

Carta Laura 60

Safryghin Alexandra 45

Agri Monia 25

“Sailing School Day”, un successo: serata finale e classifica

ALGHERO – La Sailing School Day dello Yacht Club Alghero è stata un successo. Tantissima la partecipazione in mare per una settimana di regate che hanno coinvolto tutti gli iscritti. Si tratta di uno degli eventi più sentiti e partecipati della scuola vela algherese. Gli atleti, infatti, si sfidano tra loro divisi nelle varie classi: Optimist, 555, Laser e 420. Il tutto sotto l’occhio attento dei 17 istruttori, 8 dei quali qualificati FIV. Venerdì, grande festa per le premiazioni in occasione delle quali il club si è riunito per festeggiare la stagione in corso che sta andando oltre le aspettative. Tante persone tra velisti, istruttori, direttivo e genitori che non hanno perso l’occasione di trasformare la premiazione in un momento di festa e condivisione, nel puro spirito dell’Yacht Club Alghero. A premiare le sue allieve e i suoi allievi è stato Riccardo Celotto, da quest’anno responsabile della scuola vela che ha così potuto osservare i risultati ottenuti dai nuovi iscritti e quelli che continuano a contraddistinguere i più esperti che si ritrovano ad essere proprio “timone” per i nuovi arrivati.

“La grande partecipazione sia in mare che fuori mi fa solo capire che questa è la strada sulla quale io e il direttivo dobbiamo continuare a lavorare – ha detto il presidente dello YCA Pier Paolo Carta. Il post pandemia ha dato una risposta decisa al nostro settore, sottolineandolo in crescita. Complimenti a tutti i nostri velisti e un plauso, naturalmente, a Riccardo e al suo staff di istruttori senza dei quali non si sarebbe potuto raggiungere questo livello”.

“Non nascondo che per me è stata una settimana emozionante dove ho potuto testare il livello dei nuovi iscritti e confermare quello dei veterani. Vedere così tante vele in mare, ogni giorno, ci ripaga di tutto il lavoro che pianifichiamo per la stagione- ha affermato il responsabile della Scuola Vela, Riccardo Celotto.

 

CLASSIFICHE:

 

Classe Optimist cadettini,

 

1Andrea Rinaldi

2 Miquel Solu

3 Emilio Z00gl

1 femminile Gaia Arus

 

Classe Optimist Cadetti

1 Antonio Soggiu

2 Francesca D’Achille (1 femminile)

3 Giorgio Macciocu

 

Classe Optimist juniores

1 Valerio D’Achille

2 Brando Bertoglio

3 Joel Spanu

 

Classe derive – cadetti

1 grezzoni

2 octopus

3 cuor di leone

 

Classe derive – juniores

1   Spice Girls

21 Morazzisti

31 Nessuno

Iscrizioni record ad Summerbeach per il torneo nazionale di beach volley

ALGHERO – Iscrizioni record ad Summerbeach per il torneo nazionale di beach volley. Nella tappa della Sardinia Cup si iscrivono 25 coppie maschili e ben 28 femminili. Il weekend sportivo sarà infuocato e le oltre 50 coppie si daranno battaglia fino all’ultimo punto.

Questa è la prima volta che ad Alghero il numero della categoria femminile supera quella maschile. Nella lista degli iscritti spiccano diverse coppie con un rank molto alto che partecipano anche al campionato italiano assoluto.  Alghero e il SummerBeach si confermano come mete gradite dagli atleti che già negli anni scorsi hanno manifestato il loro apprezzamento verso la tappa catalana. Le gare si disputeranno tra sabato 30 luglio per le fasi preliminari e domenica 31 luglio con le fasi finali.  Il tabellone sarà organizzato con la formula a doppia eliminazione. Le finali si giocheranno nel pomeriggio, e le tre migliori delle categorie si aggiudicheranno il montepremi finale di 3000 euro.

Alghero Calcio, Gianni Piras ha firmato come allenatore

ALGHERO – Il primo tassello della squadra è al suo posto: sarà mister Gianni Piras ad allenare la prima squadra dell’Alghero Calcio nella stagione 2022-2023. Gianni Piras è un allenatore molto apprezzato in tutta la Sardegna, si è occupato tantissimo di settore giovanile, con i giovani talenti ha raggiunto obiettivi importanti e ha avuto grandi soddisfazioni. Ma non solo, nelle ultime due stagioni ha guidato la prima squadra dell’Audax Alghero raggiungendo sempre la finale e l’anno scorso la promozione in Prima Categoria.

La carriera di Mister Piras inizia nel lontano 2001 nel settore giovanile della Catalunya e prosegue al Fertilia con cui vince il titolo regionale Allievi. Poi dal 2015 al 2020 è a Sassari tra Torres – 2 finali regionali Juniores – e Latte Dolce con cui disputa la finale regionale Allievi Élite. Dal 2020 al 2022 siede sulla panchina della prima squadra dell’Audax Algherese in 2^ Categoria e l’anno scorso centra la promozione.

Gianni Piras è orgoglioso e sa che solo con la dedizione la squadra potrà raggiungere gli obiettivi stagionali
: «Per uno come me, che non ha alle spalle una grande carriera da giocatore, è un orgoglio allenare la squadra della propria città, anche perché arriva dopo tanti anni di panchine tra i giovani – dice Piras che conclude – naturalmente siamo consci io, staff e squadra che abbiamo la responsabilità di raggiungere molteplici obiettivi. Unica promessa che sentiamo di fare e che ci metteremo il massimo impegno e dedizione»

La scelta di Gianni Piras va sicuramente nella strada della continuità e soprattutto della conoscenza di una parte della rosa, giocatori che conosce bene, che ha seguito all’Audax Alghero.

Boom di iscrizioni alla scuola di vela dello Yacht club Alghero

ALGHERO – Una nuova squadra di istruttori qualificati e riconosciuti dalla FIV, capitanati da Riccardo Celotto, insieme ad un fornito parco barche e all’attenta supervisione a terra del direttivo, fanno si che la Scuola Vela dello Yacht club Alghero e il suo settore agonistico siano un vanto per la città.

Dopo questi due anni di pandemia l’attività non poteva riprendersi meglio e il boom di iscrizioni che toccano quasi 50 unità, lo dimostra.

Ogni giorno in mare si possono vedere tante vele che praticano questo sport da sempre di nicchia ma che sta dimostrando di uscire finalmente da quest’ottica ed essere visto come lo sport naturale della Riviera del Corallo. Questo grazie anche ad una programmazione del Direttivo che punta ad accrescere l’interesse verso la vela con l’organizzazione di vari eventi che uniscano a questa disciplina anche altre attività di interesse collettivo come avvenuto lo scorso anno con la Cooking Cup.   Ma lo Yacht Club Alghero vuole continuare a formare dei velisti competenti e consapevoli e dunque oltre alla pratica, c’è tanta teoria in sede prima delle varie uscite a mare. Giusto per far conoscere meglio le imbarcazioni: gli ‘’Optimist’’ per i bambini più piccoli, i 420, laser per i più grandi ed esperti e diverse barche collettive, con istruttore a bordo, per gli allievi che faranno la prima esperienza in barca a vela. Non dimentichiamo, poi, i vari appuntamenti del settore agonistico che da sempre regala grandi soddisfazioni e che si sta preparando anche per questa stagione.  Tanti come detto gli appuntamenti previsti, come la Selezione a squadre (Optimist) nel mese di Luglio (29) Sailing School Day -Veleggiata Sociale (derive, ) ad Agosto (27/28) la Regata a vela latina e a Settembre (17/18) ritorna con la 2 ^ edizione la “Cooking Cup” (altura) , evento che unisce vela e cucina che tanto successo ha riscosso all’esordio.  Per informazioni ed iscrizioni si può andare sul sito all’indirizzo www.yachtclubalghero.com, sulla sempre aggiornata pagina Facebook del club o contattare i numeri 331/1532788- 349/7419860

Mastropietro Responsabile del Settore Giovanile maschile della Pallacanestro Alghero

ALGHERO – Coach Mastropietro arriva da Città di Castello dove ha giocato a buoni livelli in Serie D e Serie C, inizia il suo percorso da allenatore proprio a Città di Castello da Capo allenatore della Promozione ed è assistente con i gruppi U14 e U15 poi arriva in Sardegna per concludere a brevissimo il Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, Allenatore ad Olmedo con Serie C femminile, collabora in seguito con la Coral Alghero e negli ultimi anni con la Pallacanestro Alghero dove segue la Serie B Regionale e i gruppi giovanili Under 13 e U14 .E’ anche Preparatore Fisico della Fip.
«Con Matteo Mastropietro andiamo ad accrescere il nostro potenziale nel settore giovanile – commenta il Direttore Sportivodella Pallacanestro Alghero Antonello Muroni – Il coach è il nuovo responsabile del Settore Giovanile maschile della Pallacanestro Alghero 1986 e si occuperà o della Promozione o della squadra Under 19 ( stiamo valutando alcune situazioni),del gruppo Under 17, Under 15 e 14 e potrà così continuare l’ottimo lavoro fatto in questi anni.
«Vogliamo tirare fuori da ognuno dei nostri ragazzi il massimo delle loro potenzialità per continuare con una scuola tecnica di valori non solo tecnici, un marchio ed uno stile precisi, improntati sulla qualità e riconoscibili ovunque. Per riuscire in questo progetto importante ed ambizioso – sottolinea Muroni – era indispensabile avvalersi di una figura esperta e preparata come coach Mastropietro, che tra le altre cose sta anche partecipando al Corso per preparatori atletici Fip, nello scorso scorcio di anno sportivo si è calato immediatamente con un entusiasmo ed una voglia di fare contagioso a tutti i livelli nella realtà della nostra associazione, concludendo lo splendido lavoro fatto con un 2°posto a livello Regionale in Under 14 Silver.
L’idea fondante e di uniformare verso l’alto il modello organizzativo, tecnico e di attaccamento alla maglia di tutti i ragazzi delle giovanili, farli divertire, insegnando loro i fondamentali della pallacanestro per coinvolgerli e trarre il meglio da ciascuno di loro e per questo stiamo valutando diverse opportunità per cercare di fare ancora meglio, infatti a breve importanti novità sull’area Dirigenziale, Medica e Riabilitativa», conclude il Direttore Sportivo della Pallacanestro Alghero.
N.B. nella foto Ettore Messina Allenatore Olimpia Milano che firma il suo libro a Matteo Mastropietro
Nella 2° La squadra Under 14 Silver arrivata 2° in Sardegna

Il Rosberg X Racing si riprende la scena e vince l’Island X Prix 2

TEULADA – Il sipario sul doppio round in terra sarda dell’Island X Prix di Extreme E, co-organizzato dall’Automobile Club d’Italia con la partnership della Regione Sardegna nell’Area Addestrativa dell’Esercito di Capo Teulada, si è chiuso nel pomeriggio con la vittoria del Rosberg X Racing, in vetta alla generale con 80 punti, 37 in più di Ganassi, secondo. Il team del pilota tedesco ex campione di F1 ha così riscattato il successo sfumato nel primo round, disputato mercoledì 6 e giovedì 7, quando la sanzione di 30” comminata al team per l’incidente tra Kristoffersson e il campione spagnolo dell’Acciona, Carlos Sainz, aveva portato il team a scivolare dalla prima alla terza posizione. Nel frattempo, proprio il due volte campione del mondo iberico e il suo team, hanno annunciato di aver presentato una richiesta di revisione della penalità inflitta all’RxR dopo la finale dell’Island X Prix 1 in base al possesso di nuovi dati non disponibili al momento della decisione.

Nell’Island X Prix 2, seconda delle due gare della serie internazionale Extreme E disputate in Sardegna nel corso della settimana e valide come 2º e 3º round del campionato riservato ai Suv elettrici, l’equipaggio dell’RxR, Johan Kristoffersson-Mikaela Åhlin Kottulinsky (in 9’12”) ha preceduto di 8”22 Cristina Gutiérrez-Sebastien Loeb, portacolori del team X44 di Lewis Hamilton, e di 12”88 Tim Hansen e Sara Price del Team Genesys Andretti, arrivati in finale dopo aver vinto la Crazy Race. Out per un guasto nel primo giro la vettura di Acciona (Sainz-Sanz), squalificata invece la Abt Cupra, che era in testa dopo la prima tornata, compiuta dal Nasser Al Attiyah, e seconda dopo il sorpasso di Kottulisky ai danni di Jutta Kleinschmidt, ma è stata squalificata poiché la pilota tedesca non è riuscita ad allacciare la cintura dopo lo switch e ha così infranto le norme di sicurezza.

SEMIFINALI E CRAZY RACE – La giornata era cominciata con le due semifinali. Nella prima il RxR (9’19) aveva preceduto l’Acciona (a 8”95) mentre Price-Leduc (Hummer Ganassi), vincitori dell’Island X Prix 1, erano finiti out al primo giro. La seconda semifinale, invece, è andata all’X44 di Gutierrez-Loeb (9’18”), che tagliato il traguardo per primo nonostante il tentativo di rimonta di un caparbio Nasser Al Attiyah, secondo con Jutta Kleinschmidt (Abt Cupra, a 4”) davanti alla McLaren di Emma Gilmour e Tanner Foust (19”45). Nella Crazy Race, come detto, vittoria del Team Andretti (Catie Munning-Tommy Hansen in 9’21”), capaci di rifilare 10”53 al Janson Button Xe (Kevin Hansen-Hedda Hosås) e 31”23 a Veloce (Christine Gz e Lance Woolridge). Anche in questo caso è stata registrata una defezione, col ritiro di Xite Energy Racing, team dell’italiana Tamara Molinaro e Timo Scheider.

I PROTAGONISTI – Entusiasti i vincitori del RxR, che hanno vissuto un weekend da protagonisti. “Mikaela è stata la stella del fine settimana, è stato un weekend fenomenale, a partire dalle qualifiche, la macchina era fantastica e per questo ringrazio il team, che lavora sodo e si vede. In finale Nasser andava forte ma ho provato a stargli il più vicino possibile per dare a Mikaela la chance di sorpassare e lei ne ha fatto buon uso con un gran sorpasso”, ha commentato Johan Kristoffersson.

“È un onore per me lavorare con questo team, mi ricorda i tempi della F1. Ognuno ha offerto il suo contributo, Johan è stato protagonista nella Vittoria a Neom, Mikaela lo è stata qui oggi. Non potrei essere più orgoglioso”, ha commentato Nico Rosberg, fondatore e Ceo del RxR.

“La prima prova libera dell’Island X Prix 1 era andata molto male e la macchina era difficile da guidare. Poi abbiamo lavorato con gli ingegneri e il team ed effettuato tante modifiche che ci hanno permesso di correre diversamente nel weekend. Abbiamo potuto spingere di più e alla fine essere arrivati secondi oggi non è il migliore dei risultati ma non è male”, ha spiegato Sebastien Loeb dell’X44. “Non un tracciato in cui è facile superare e non è bello guadagnare posizioni con le squalifiche altrui ma è capitato così. Il RxR è molto forte, noi dobbiamo lavorare.

Correre due gare qui e nella stessa settimana è stato bello, non ci siamo goduti la prima ma almeno ci siamo goduti il podio nella seconda”.

L’ORGANIZZAZIONE – “Ancora un grande risultato per la Sardegna, per l’Aci e per l’Extreme E. L’Island X Prix è un evento che si sta consolidando sul nostro territorio e il promotore è ben intenzionato a realizzare un triennale per poterci permettere un’adeguata programmazione sia sul territorio sia per quanto riguarda l’attività organizzativa. Un ringraziamento alla Regione Sardegna, all’Automobile Club d’Italia, all’Esercito Italiano che hanno contribuito alla perfetta riuscita della manifestazione”, ha sottolineato Giulio Pes di San Vittorio, presidente dell’Ac Sassari, strutturato Automobile Club a cui si è affidata l’Aci per l’organizzazione in loco del doppio Island X Prix

E’ tutto pronto per lo Slalom di Osilo, l’Alghero-Scala Piccada è rinviata

SASSARI – Sono 73 i piloti che domenica 10 luglio si sfideranno sulla strada SS 127 che dal Km 118+00 porta alla vetta del colle del Tuffudesu. Ritorna, dopo due anni di pausa, lo Slalom di Osilo alla presenza di quasi tutti i big regionali della specialità si contenderanno il trofeo tredicesimo Memorial Davide Pirino. L’uomo da battere sarà l’ittirese Enrico Piu, che nelle strade osilesi ha già dimostrato di sentirsi a suo agio. A contendergli la leadership una nutrita pattuglia di piloti tra che non vede l’ora di mettersi in mostra. Grande bagarre anche nei vari gruppi e classi, con i migliori specialisti al via. L’obiettivo è quello di ottenere il miglior piazzamento anche per il prosieguo del Campionato Regionale Slalom.  Tra gli algheresi in lizza Roberto Idili, con la nuova auto “scoperta”, Luca Tilloca e Michele Fois. Intanto l’attesa e importante “Cronoscalata Alghero-Scala Piccada” è stata rinviata a settembre. Tale rinvio dovrebbe essere dovuto alla  sistemazione da parte dell’Anas della strada che collega la Riviera del Corallo a Villanova che coincide in larga parte col percorso di gara.

 

ELENCO-ISCRITTI-2022