Ippica, grande evento a Olmedo

ALGHERO – Sabato e domenica (22 e 23 luglio) a Olmedo, oltre 180 cavalieri saranno in competizione negli spazi dell’associazione Sportiva Dilettantistica Quadriflor Horses & Gardens, lungo la provinciale 19, al 1° Concorso di Salt Ostacoli a ostacoli B1. Le gare inizieranno alle 8 e proseguiranno per tutta la giornata. Allo stesso tempo si terrà anche la prima tappa del circuito Agris “Cavallo nato ed allevato in Sardegna” e la selezione dei binomi che parteciperanno a Fieracavalli, l’evento che si tiene in autunno a Verona. “ll concorso, inserito nel calendario regionale della Federazione Italiana Sport Equestri, si svolgerà in un bellissimo campo in sabbia silecea,- spiegano gli organizzatori – idoneo per gare a carattere nazionale ed internazionale.

Parteciperanno i migliori cavalieri della Sardegna , le giovani promesse, compresi i binomi qualificatisi sul podio a Piazza di Siena 2017 a Roma”. Direttore di campo del concorso sarà il Giovanni Bussu, conosciuto come uno dei migliori a livello internazionale; la Giuria inoltre sarà composta dalla Presidente dell’associazione Federica Uras e dai membri Santina Zoagli e Salvatore Migheli. La Quadriflor Horses & Gardens opera dal settembre del 2015 all’interno di un predio immerso nel verde che le garantisce un’incomparabile e suggestiva location. Il maneggio annovera come istruttore del centro, Franco Aroni, che senza dubbio risulta essere uno dei tecnici del settore più conosciuti e preparati, come Presidente Francesca Cadau e come Direttore organizzativo Antonio Cherchi.

Nella foto il maneggi alle porte di Olmedo

S.I.

Amatori, ecco Francesio e Cassino

ALGHERO – Un gradito ritorno nell’Amatori Rugby Alghero, quello di Ramiro Cassina. L’accordo con l’apprezzato italo-argentino giocatore prima e allenatore poi, è stato raggiunto ieri dalla dirigenza della società rugbistica algherese che si è recata a Cagliari con il suo presidente Franco Badessi, il suo vice Alessandro Pesapane, il direttore sportivo Ignazio Zito e il dirigente Graziano Camboni, per blindare, in questa nuova stagione, uno tra gli uomini più esperti che l’Amatori Rugby Alghero abbia visto passare tra le sue fila. Cassina ritornerà con il ruolo di Direttore Tecnico della squadra allenata da Marco Anversa.

Ad Alghero dal 2002 al 2007 e con una parentesi poi nella stagione 2010/2011, l’italo- argentino ormai sardo di adozione vista anche la sua esperienza con il Capoterra e la sua vita a Cagliari, non ha bisogno di tante presentazioni, basti pensare che da giocatore ha collezionato diverse presenze con la maglia della nazionale italiana e preso parte a ben due test match. Un apporto dunque importante per la società algherese che dopo alcune stagioni in Serie B sa quanto sia difficile questo campionato e quanto alto sia il livello di alcune delle squadre che vi partecipano. “Mi fa molto piacere tornare in un posto dove ho bei ricordi, tanti amici, dove ho lavorato bene e raggiunto parecchi obiettivi”. Queste le prime parole di Cassina.

“Partiamo con umiltà in questa nuova esperienza – ha poi aggiunto – e vediamo quale sarà la composizione della rosa per la stagione 2017/2018. Da li, ci porremo i giusti obiettivi”. Ma l’arrivo di Cassina in dirigenza, che segue l’acquisto di Steven Bortolussi estremo classe ’82, ufficializzato già alcune settimane fa, non è l’unico in casa Amatori Rugby Alghero. La società ha chiuso ieri anche l’accordo con Juan Sebastian Francesio che dal Capoterra verrà a giocare ad Alghero. Un altro italo argentino di esperienza che ha vestito prestigiose maglie nei campionati italiani come quelle della Leonessa, del Petrarca, ma anche Aquila e Roma, comprese diverse presenze in nazionale, per poi ricoprire il doppio ruolo di allenatore – giocatore per due stagioni al Capoterra. Un utility back che può ricoprire svariati ruoli e che rappresenta un’altra pedina in più nella formazione che si sta delineando per il prossimo campionato.

“Sono contento – ha dichiarato Francesio – in un primo momento avevo anche pensato di smettere di giocare per diversi impegni con la Federazione visto che sono allenatore U 16 e U18 in tutta la Sardegna, ma Alghero è stata tra le società che mi ha sempre accolto bene. Lì ho tanti amici e la chiamata della dirigenza, arrivata insieme a quella di Ramiro Cassina, mio carissimo amico con il quale ho anche giocato, mi ha dato nuovi stimoli e sono quindi contento e motivato per affrontare questo nuovo campionato con la maglia dell’Amatori Rugby Alghero”.

Nella foto la presentazione dell’anno scorso

S.I.

Volley, Sottorete agli ottavi

ALGHERO – La “Web Project Sottorete Alghero” ci prende gusto e passa con punteggio pieno la prima giornata di gare. E si qualifica matematicamente per gli ottavi. Gara 1. Buona la prima per i rifugiati della sottorete, che spaccano il “ghiaccio” sotto i 40° romagnoli vincendo per due set a zero contro la serenissima Firenze. Il primo set vinto in extremis per 25 – 23 è partito bene, ma un po’ in contrazione per i Catalani che sbagliano molto soprattutto in ricezione sprecando molto le possibilita di allungo tenendo il set sempre equilibrato con l’ago della bilancia indeciso sul lato da definire. Nel secondo set il gioco fila piu liscio, la contrattura iniziale è stata sciolta tant’è che si vola subito in vantaggio 8-2. Il margine iniziale combinato con dei cambi azzeccati fa rilassare i Catalani che nel proseguo del set permette i serenissini di rientrare in partita ed impattare addirittura sul 19 – 19. Ma una bella reazione finale spinta da belle azioni collettive fa chiudere i conti e partita sul 25 – 20 regalando la prima soddisfazione nazionale alla WEB PROJECT sottorete Alghero.

Gara2. In campo nel pomeriggio per regalarci uno storico passaggio di turno diretto. Gli avversari della serata erano i novelli di Santeramo (BA), superati In due set coi parziali di 25 – 23 e 25 – 19. Il primo set non è filato tutto liscio come si sperava, gli avversari hanno approfittato della grande confusione creata in casa Alghero che hanno regalato l’impossbile sbagliando di tutto e di più, ma la saggezza di mr. Guido riesce a riaccendere gli animi dei suoi che finiti addirittura sotto di 7 punti recuperano e vincono al foto Finish per l’uno a zero. Fiduciosi dei propri mezzi e ristabilito un minimo di ordine in campo il secondo set è gestito e comandato già dai primi punti dalla compagine Algherese che gestendo senza strafare chiude set e partita. Oggi scontro importante è decisivo contro i favoriti e forti Ruini di Firenze per il primato in girone, ma comunque vada la qualificazione agli ottavi è già ufficiale.

Nella foto la squadra Sottorete

S.I.

Alghero: 30 nuovi bagnini

ALGHERO – Esami per trenta nuovi Assistenti Bagnanti. Presso lo stabilimento balneare “la Marina” lungomare di Alghero, La commissione presieduta dal C.P. Tenente di vascello dott. Paola Piroddi, dal C2 Np. Capolongo Valerio e dal coordinatore e organizzatore del corso, prof. Lorenzo Zicconi, dopo aver verificato la preparazione degli allievi, ha consegnato il brevetto valido e riconosciuto dall’ILS, organizzazione internazionale che opera nel campo della sicurezza della vita in acqua. L’impegno, la professionalità delle eccellenze impiegate dalla sezione salvamento della Federazione Italiana Nuoto, e gli standard qualitativi del percorso formativo, sono ormai riconosciuti a livello internazionale e parametri fondamentali dell’intero movimento, rappresentato a livello agonistico anche da Squadre Nazionali assolute e giovanili che negli ultimi anni si sono particolarmente distinte ai campionati mondiali ed europei.

Nella foto i nuovi bagnini coi vertici della Guardia Costiera

S.I.

L’Amatori acquista Bortolussi

ALGHERO – L’Amatori Rugby Alghero dopo un lungo campionato durato ventidue giornate e chiuso al quarto posto con 65 punti, riprende a pensare al futuro. E’ di pochi giorni fa la chiusura dell’accordo con Steven Bortolussi, estremo classe ’82 con ottime doti da utility back di origini australiane ma italiano di adozione con una grande esperienza in vari e prestigiosi club italiani come Viadana, Benetton Treviso ma anche Petrarca e San Donà e Rovigo. Ma il talento di questo giocatore, approdato in Italia nel 2003, ha fatto si che fosse chiamato in Nazionale di Rugby a 7 partecipando a diverse edizioni della Coppa del Mondo. Molto forte nel gioco rotto è davvero un rugbista di grande esperienza che potrà essere solo che da insegnamento e stimolo per i numerosi giovani che sono stati inseriti in prima squadra dall’allenatore- giocatore Marco Anversa. Quest’ultimo non nasconde di essere contento per l’arrivo di Bortolussi tra le fila Amatori, i due si sono conosciuti ben 17 anni fa in occasione di una partita con la Nazionale A, un inserimento nella rosa che non può che far ben sperare per la prossima stagione. Ma Anversa analizza anche il campionato appena trascorso, definendo la stagione 2016/2017, iniziata con tante aspettative che si sono poi scontrate con la difficoltà di vari infortuni e defezioni, trasferte in giornata e anche un pizzico di fortuna che è mancata in certe occasioni. Per il prossimo anno l’allenatore giocatore è positivo ma non si sbilancia. Ci tiene però a ricordare come già dal primo luglio i giovani ripartiranno con una sorta di accademia interna nella quale giovani riprenderà a fare attività fisica per prepararsi al meglio allo start della prossima stagione che vedrà naturalmente alcune conferme, prima fra tutte quella di Totò Ceglia. Ma una nota più che positiva e di cui l’Amatori Alghero va orgogliosa è il suo settore giovanile.

Grazie al nuovo impulso della società che vede alla presidenza Franco Badessi, attualmente nello staff medico dell’Italrugby, il vice presidente Alessandro Pesapane, coadiuvati da esperti e storici dirigenti e dal segretario Luigi Mortello, questi ultimi due eletti nel direttivo del la società algherese si posiziona al seondo posto in Sardegna per numero di tesserati, ben 238 iscritti. Numeri importanti che vedono, fra Under 18 e Under 8 ruotare circa 143 atleti.

L’Under 16 e 18 hanno preso parte a tutte le partite di campionato rispettando quindi l’obbligatorietà. L’Under 14, invece, ha partecipato a 15 concentramenti mentre gli under 8 e 10 a 11 concentramenti. 9 sono invece i concentramenti ai quali erano presenti i nostri Under 12. Inoltre, per la prima volta, la Under 10 ha partecipato al prestigioso torneo nazionale di Noceto “23 Colla de Sensi” e al torneo Primavera di Olbia.

Nella foto il nuovo acquisto dell’Amatori

S.I.

Rally Mondiale: vince Tanak su Ford

ALGHERO – Si è concluso il Rally Italia Sardegna, la quattordicesima edizione sull’Isola dei Quattro Mori della gara italiana del Campionato del Mondo Rally organizzata dall’Automobile Club d’Italia in collaborazione con la Regione Sardegna, ha visto il traguardo finale ad Alghero, dopo quattro giorni di emozioni, spettacolo ed alta adrenalina per le decine di migliaia di spettatori presenti. Vittoria di Ott Tanak e Martin Jarveoja su Ford Fiesta Wrc, l’equipaggio estone della M-Sport World Rally Team ha preso il comando della gara nella 2^ tappa nella PS 13, che ha vinto unitamente alla 12 e 14, e lo ha mantenuto fino al traguardo finale, conquistando la prima vittoria nel Campionato del Mondo Rally, grazie ad una strategia d’attacco e coadiuvato dalla vettura che ha sempre reso al meglio. -“Sono contento ma è stato molto difficile – ha detto il 29enne vincitore – c’è una squadra fantastica ed un buon feeling con la macchina. Ogni cosa sta andando al suo posto. Avevo un pò di pressione per vincere qui in Sardegna poiché in Polonia sarà difficile, ma ripeto, c’è un grande team intorno alla macchina e dentro la macchina. Ora voglio andare a casa e festeggiare con i miei figli e mia moglie”-.

Seconda posizione per il 32enne finlandese Jari-Matti Latvala navigato da MIkka Antilla sulla Toyota Yaris Wrc, l’equipaggio del Toyota Gazoo Racing WRT, che dopo una gara sempre in attacco, malgrado dei problemi elettrici sul finale, ha centrato il terzo podio della stagione dopo la vittoria in Svezia e il 2° posto a Montecarlo -“E’ stato un rally difficile abbiamo avuto problemi in varie prove che sono costati vari punti – ha spiegato Latvala – la sfida nei prossimi rally sarà molto interessante ed emozionante, perché c’è una grande competizione tra diversi piloti e sarà così per un bel pò di tempo”-. Terzo gradino del podio per l’equipaggio belga della Hyundai Motorsport formato dal 29enne Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul che sulla I20 Coupè Wrc, ha vinto la Ittiri Arena Show, la speciale d’apertura e la PS 11 davanti a migliaia di spettatori, prima che un problema ai freni costringesse i vincitori dell’edizione 2016 a tentare una rimonta. -“Abbiamo fatto tutto il possibile – sono state le parole di Neuville – siamo stati sfortunati con il problema ai freni che ci ha tolto il comando, ma incredibile è stato il lavoro da parte del team ed una buona performance da parte della nostra I20 Coupè Wrc. Siamo contenti per alcune cose, ma delusi per altre.”-

In ottima evidenza, sotto al podio sin dalla 2^ Tappa si sono confermati i finlandesi della Toyota Esapekka Lappi e Janne Ferm, vincitori della Power Stage che sulla Yaris Wrc hanno ottenuto il maggior numero di scratch in ben 6 PS, la 5, 6, 7, 15, 18 e 19, purtroppo rallentati nella prima tappa da un problema al cambio subito risolto in assistenza. Sono risaliti fino al quinto posto nella generale i campioni del mondo in carica e leader iridati Sebastien Ogier e Julienne Ingrassia sulla Ford Fiesta Wrc, i francesi della M-Sport hanno iniziato la rimonta dopo che nella 2^ tappa una foratura è costata loro oltre 1 minuto, i 4 volte mondiali hanno poi forzato sul finale. A completare un tris di Toyota nella top ten, con il 6°posto nella gara italiana, ci hanno pensato gli altri finlandesi Juho Hanninen e Kaj Lidstrom che sulla Yaris Wrc hanno vinto la PS 3, anche se sul finale si è presentato un problema al servosterzo ed hanno perso la top five proprio sulla Power Stage. I norvegesi Mads Otsberg e Ola Floene hanno limitato i danni col 7° posto assoluto con la Ford Fiesta RS Wrc, in una gara sofferta dopo aver perso terreno nella 2^ tappa per una foratura, qualche noia ai freni ed un successivo danno ad una sospensione, infine danni sulle due ruote di destra nella conclusiva Power Stage. Hanno concluso all’ottavo posto il debutto sulla Citroen C3 Wrc la new entry del Total Abu Dhabi WRT Andreas Mikkelsen e Anders Jaeger Synnevaag, l’equipaggio finnico che sul finale ha avuto delle buone conferme dalle modifiche effettuate.

Top ten completata dai protagonisti della R5, con successo per il francese Eric Camilli, nono assoluto sulla Ford Fiesta R5, seguito al decimo posto dal vincitore della Wrc2 Jan Kopecky, il ceko di Skoda Motorsport II sulla Fabia R5 che ha sempre duellato con Camilli. Dominio in Wrc3 e importante successo anche per la classifica iridata Junior dello spagnolo Nil Solans, vincitore di quasi tutte le prove, insidiato ma mai impensierito dal francese Nicolas Ciamin, entrambi sulle Ford Fiesta R2. Vincitori di altre prove sono stati: Dani Sordo, 4, 8, 9 e 17 su Hyundai I20 Coupè Wrc, purtroppo con gara compromessa da un problema al turbo nella prima tappa costato oltre 3’20”; Hayden Paddon su Hyundai I20 Coupè Wrc, PS 10 e 16, al comando fino alla PS 12 e poi fuori dai giochi per una toccata nella 2^ Tappa e successiva uscita di strada nella 3^; a favore di Kris Meeke su Citroen C3 Wrc la PS 2, poi l’inglese si è ritirato per uscita di strada.

Unofficial Top ten Rally Italia Sardegna: 1 Tanak – Jarveoja (Ford Fiesta Wrc) 3h25”15”1; 2 Latvala – Antilla (Toyota Yaris Wrc) +12”3; 3 Neuville – Gilsoul (Hyundai I20 Coupè Wrc) +1’07”7; 4 Lappi – Ferm (Toyota Yari Wrc) +2’12”9; 5 Ogier – Ingrassia (Ford Fiesta Wrc) +3’25”3 ; 6 Hanninen – Lidstrom (Toyota Yaris Wrc) +3’38”5; 7 Otsberg – Floene (Ford Fiesta RS Wrc) +6’31”8 ; 8 Mikkelsen – Synnevaag (Citroen C3 Wrc) +8’07”8; 9 Kopecky – Dressler (Skoda Fabia R5) +11’14”9; 10 Camilli – Veillas (Ford Fiesta R5) +11’15”8.

Calendario WRC: Monte-Carlo 19.01. – 22.01.2017, Rally Sweden 09.02. – 12.02.2017, Rally Guanajuato México 09.03. – 12.03.2017, Che Guevara Energy Drink Tour de Corse 06.04. – 09.04.2017, YPF Rally Argentina 27.04. – 30.04.2017, Vodafone Rally de Prtugal 18.05. – 21.05.2017, Rally Italia Sardegna 08.06. – 11.06.2017, ORLEN 74th Rally Poland 29.06. – 02.07.2017, Neste Rally Finland 27.07. – 30.07.2017, ADAC Rallye Deutschland 17.08. – 20.08.2017, RallyRACC Catalunya – Rally de España 05.10. – 08.10.2017, Dayinsure Wales Rally GB 26.10. – 29.10.2017, Kennards Hire Rally Australia 16.11. – 19.11.2017

L’evento Rally entra nel vivo

ALGHERO – «Il circuito è migliore dell’anno scorso, sono stati limati i salti, che ora saranno più tecnici». Parola di Tiziano Siviero, che presenta così la “superspeciale” con cui domani alle ore 18.00 all’Ittiri Arena prenderà il via Rally Italia Sardegna 2017. La festa per la tappa italiana del World Rally Championship della Fia è già iniziata. La manifestazione organizzata da Aci con il contributo della Regione e il supporto di Comune di Alghero, Comune di Olbia e di altri partner pubblici e privati avrà come epicentro Alghero, dove già da stamattina sono iniziati gli eventi collaterali, come l’apertura del “Villaggio Sardegna” e l’inaugurazione del Parco assistenza. Intanto a Olbia fervono i preparativi per la grande festa di domani, quando la carovana mondiale tornerà nel capoluogo gallurese dopo tre anni di assenza.

E Ittiri è già in fermento per lo straordinario show nel circuito realizzato lungo la pista di autocross, trasformato per l’occasione in una straordinaria Arena, in grando di accogliere 15mila spettatori cui regalare uno spettacolo fuori dal comune. «Le auto voleranno più in lunghezza che in altezza, i piloti saranno più impegnati dal punto di vista tecnico», prosegue Siviero, già campione del mondo al fianco di Miki Biasion e oggi responsabile del tracciato di Rally Italia Sardegna. «Il circuito di Ittiri è piaciuto davvero tanto, è una delle chiavi del successo di questa manifestazione – assicura Siviero – si gira a 60 chilometri orari di media e la velocità massima raggiungibile è di circa 120 chilometri orari».

Ma sarà spettacolo e festa anche fuori dal tracciato di gara. Il sindaco Antonio Sau, l’assessore della Cultura Baingio Cuccu, Paolo Spina del Club 4×4 Experience Sardegna e Gianni Marmillata del Rally Arena Group hanno costruito intorno all’appuntamento mondiale una grande kermesse dedicata al meglio che il territorio è in grado di offrire in termini di ospitalità, ma anche all’eccellenza agroalimentare e dell’artigianato locale. L’area Expo dedicata ai sapori, ai colori, ai suoni e alla bellezza di Ittiri, del Coros e di tutto il territorio sarà ospitata nel giardino delle vecchie scuole agrarie di Ittiri: si tratta di uno spazio recuperato e restituito alla comunità. Incontrando Siviero e Giulio Pes, presidente di Aci Sassari, gli amministratori ittiresi e i loro partner organizzativi hanno manifestato soddisfazione e orgoglio. «La realizzazione di questa Arena è la dimostrazione di come le cose possono funzionare quando pubblico e privato lavorano insieme – dicono questa struttura è pronta per altri grandi eventi, a tutto vantaggio di Ittiri e di tutta l’area».

Nella foto il circuito della prova di domani a Ittiri

S.I.

Basket, Alghero under 13 campione

ALGHERO – I campioni regionale nella categoria Under 13 maschile sono i ragazzi della Pallacanestro Alghero. La formazione catalana, di coach Brembilla, si è imposta nella finalissima giocata ad Alghero, sull’Esperia con il punteggio di 89-82 grazie anche ai 60 punti realizzati dal talento Davide Brembilla, premiato come miglior giocatore del Torneo. Partita vibrante giocata da tutte due le squadre con grandissima intensità. 38 a 42 all’intevallo, 64 a 59 fine 3°tempo. Nelle semifinali, giocate in mattinata i catalani avevano superato per 81-60 l’Olimpia Cagliari,con 48 punti di Davide Brembilla, mentre i granata si erano imposti sul Basket 90 Sassari per 58-47. “Ringrazio il Coach Alberto Brembilla-dice il Responsabile del Settore Giovanile Antonello Muroni– per lo splendido lavoro fatto con un gruppo che aveva già delle basi solide, tutti indistintamente sono cresciuti e sono migliorati nei fondamentali e nel gioco, sempre veloce e spumeggiante che ha sempre divertito nei vari campi della Sardegna”.

“Ora godiamoci il momento-conclude Muroni- e a breve si riparte con la programmazione dei prossimi anni.
Un grazie ai 17 ragazzi della rosa, anche a chi a giocato poco, ma ha contribuito con la sua assidua presenza agli allenamenti a mettere un piccolo mattoncino a questa grande vittoria di questo grande gruppo”. Questi i17 protagonisti: Guarino Edoardo- Brembilla Davide, Di Mauro Emanuele, Secchi Luca, Soggiu Matteo, Emonti Paolo, Leone Francesco, Pintus Diego, Piras Francesco, Nulvesu Nicola,Calcara Alberto, Pintore Bachisio, Casu Mattia, Saiu Danilo,Campora Gianluca,Noli Walter, Manca Emanuele.

Nella foto i giovani cestisti esultano dopo la vittoria

S.I.

Pallacanestro Alghero – Olimpia Cagliari 81 – 60

Pallacanestro Alghero: Guarino 10, Brembilla 46, Di Mauro 5, Secchi, Soggiu 2, Emonti, Leone 4, Pintus, Piras 5, Nulvesu 9, Pintore,Manca. Allenatore: Brembilla.

Olimpia: Pili 20, Romani, Rizzo 3, Locci 3, Scanu 1, Di Benedetto 2, Terrosu 6, Pagani 2, Finocchi, Atzori 13, Sampietro 10, Chiaramida. Allenatore: Sorrentino.

Finale regionale

Pallacanestro Alghero – Esperia Cagliari 89 – 82

Pallacanestro Alghero: Manca, Guarino 4, Brembilla 60, Di Mauro 3, Sechi 2, Soggiu 7, Emonti , Leone, Pintus, Piras 13, Pintore. Allenatore: Brembilla.

Esperia: Frattaroli 37, Salis, Dessanay, Stagno, Podda 7, Pusceddu 3, Tocco 12, Savastano, Giardina, Oliva 2, Arena 2, Caschili 19. Allenatore: Benucci.

Parziali: 24-16; 14-26; 24-17; 27-23

Rally ad Alghero: appuntamenti

ALGHERO – Non solo motori, come da tradizione, per l’edizione 2017 del Rally Italia Sardegna che conferma nella città di Alghero il quartier generale, il parco assistenza e la sala stampa della kermesse mondiale. Numerosi gli eventi collaterali che animeranno la Riviera del Corallo, grazie alla preziosa collaborazione tra Comune, Fondazione Meta, Parco di Porto Conte e Automobil Club d’Italia. Si parte il 6 giugno (ore 18) con l’apertura al pubblico del Service Park, il Villaggio Aci e quello Expò nell’area portuale, dove saranno presenti per tutta la durata della manifestazione gli stand istituzionali e promozionali, il merchandising e le esposizioni. Mercoledì 7 (dalle ore 11) sui Bastioni Magellano spazio all’International Bugatti Meeting con 120 Bugatti d’epoca ed equipaggi provenienti da tutto il mondo.

La sera, dalle ore 19, i piloti incontrano gli appassionati per gli autografi di rito, mentre alle 19,30 Daniela Usai presenta la Compagnia Arabesque: una performance itinerante di danza in musica e canto con le coreografie di Maria Grazia Deliperi e i costumi di Monica Fiori. Nella torre di San Giovanni aprirà l’esposizione fotografica di tutte le edizioni del Rally Italia Sardegna. Dalle ore 20.30 la cerimonia di apertura ufficiale del Rally con il benvenuto istituzionale della Città di Alghero e la conduzione di Camilla Ronchi. Da giovedì 8 giugno, dalla mattina alla notte, attivo l’info point con l’esposizione di auto storiche nelle principali piazze della città: Largo San Francesco, Piazza Porta Terra, Piazza Sulis e Piazza Civica. Alle ore 17 la sfilata delle autovetture nelle vie del centro storico e la partenza ufficiale della competizione in direzione Ittiri Arena, alla quale seguirà la gran parata di Auto storiche della Sardegna. La sera spettacoli ed esibizione di gruppi folk e costumi sardi Intorno alle Isole del Rally, con gruppi itineranti da Piazza Civica a Piazza San Michele. Dalle ore 21,30 dj set sul podio del porto turistico.

Venerdì 9 giugno giornata di gran sport col primo rientro dei piloti ed autovetture per il Service Park previsto dopo le 11, a cui seguirà la ripartenza. Per tutta la giornata aperti gli stand promozionali Aci Sport, AC Sassari , Aci Storico, Info e gadget, l’esposizione statica Racing car elettrica e l’info point su mobilità ad energia alternativa, l’official merchandising del Wrc, il simulatore Play Station e il bar lounge area. Sabato 10 giugno il concerto dei Pirati Live Band, dalle ore 21, a cui seguirà il Dj set by Radio 105 e lo Zoo di 105 per una magica serata di spettacolo dall’area podio. Domenica mattina il gran finale: alle ore 13.45 previsto l’arrivo delle vetture sul palco e la grande Cerimonia delle Premiazione.

Nella foto il rally in Sardegna

S.I.

Basket Uisp: Gabetti vince la finale

ALGHERO – La Gabetti Pallacanestro Alghero vince la finalissima contro l’Olblex Sassari e diventa campione sardo. 48 a 46 il risultato della gara con il quale gli algheresi si aggiudicano il titolo nell’edizione 2016/2017 del campionato “Open” Uisp nella terra dei quattro mori. La finale secca si è svolta in una cornice di pubblico meravigliosa, il palazzetto dello Sport “Luca Manchia” di Alghero stracolmo di tifosi con le maglie rosse e bianche che sostengono i giocatori per tutta la partita e che esplodono di felicità alla sirena finale. Il trionfo nell’isola da il diritto alla squadra di patron Salteri di partecipare alla fase nazionale che si terrà dal 15 al 18 Giugno a Pesaro, in Umbria.

Si realizza così il sogno dei Rossi della Rivera del Corallo, un progetto cestistico nato quasi per gioco la scorsa stagione e che facendo leva sui valori di inclusione sociale e partecipazione dello sport è cresciuto molto in pochissimo tempo, tanto da arrivare a questo straordinario traguardo. L’impegno in questa direzione da parte di Di Nolfo e compagni è stato apprezzato anche dal comitato territoriale Uisp che ha voluto insignirgli dell’importante premio “Sport per Tutti”, istituito qualche anno fa per gratificare proprio il lavoro di divulgazione degli ideali sportivi. Due dunque i trofei alzati al cielo dai giocatori della Gabetti prima della festa finale svoltasi insieme a tutte le altre compagini partecipanti al torneo. Emozionati, stanchi e soprattutto molto felici come dimostra lo scatto di Andrea Montalbano.

Il successo dei ragazzi di coach Giammarco arriva dal cuore dopo una partita che li ha sempre visti all’inseguimento e mai con la testa davanti. Un gruppo che se da un lato non ha giocato come sa fare dall’altra ha il merito di non aver mai mollato, neanche quando ad una manciata di minuti dalla fine, sotto di 9 punti, la vittoria sembra inarrivabile. Ma poi succede ciò che nessuno si aspetta, in un finale di partita al cardiopalmo i Rossi mettono a referto un break di 15 a 4, recuperano il divario e nell’ultimo giro di orologio cercano e trovano una tripla, con libero aggiuntivo per fallo, che dal – 2 li porta in vantaggio e fa letteralmente impazzire di gioia il PalaManchia.

Gabetti Pallacanestro Alghero 48- Olblex Sassari
Parziali: 12-15; 9-9; 8-11; 19-11.
Progressivi: 12-15; 21-24; 29-35; 48-46.
Gabetti Pallacanestro Alghero: Soddu, Nieddu G. 6, Moretti 5, Nieddu S. 8, Zanza 11, Di Nolfo n.e., Bonomo, Dapello 3, Muroni, Sissoko, Fois 7, Sechi F. 8. Allenatore Giammarco.
Olblex Sassari: Corcini 12 , Ruiu 2, Anselmi, Desole, Casu, Sanna 2, Tuffu 2, Rubattu 2., Dettori 6, Murgia 11, Giordo 5, Nanni 4. Allenatore Pianura