Aou Sassari, nelle sale operatorie macchinari adeguati e non obsoleti

SASSARI – «Nuove sale operatorie senza macchinari? È l’ennesima bufala per screditare il lavoro fatto dall’Azienda con sacrificio e impegno in questo periodo di pandemia. Un tentativo maldestro di gettare fango sul lavoro portato a termine grazie alla collaborazione del personale sanitario, tecnico e amministrativo dell’Aou di Sassari».

È dura la posizione della direzione strategica dell’Aou di Sassari a quanto riportato oggi da alcuni organi di informazione. L’Azienda di viale San Pietro in quest’ultimo anno, caratterizzato dalla pandemia da Sars-Cov-2, è andata in contro tendenza dando un forte impulso a una serie di cantieri fermi, con l’obiettivo di addivenire a un miglioramento strutturale e tecnologico dell’unico ospedale della città. Alcuni di questi sono attualmente in itinere e altri sono stati conclusi. E questo è il caso delle sale operatorie.

«Ci siamo trovati davanti una situazione complessa – afferma il commissario Antonio Lorenzo Spano – in quanto diversi cantieri erano oggetto di contenziosi con le ditte appaltatrici e altri, invece, stentavano a partire. Abbiamo intrapreso un duro lavoro di programmazione e di gestione operativa che ha dato risultati soddisfacenti, se si pensa che si è riusciti a concludere diverse opere strategiche – tra queste le sale operatorie – mentre molti altri cantieri sono attivi, ben 11.

«Questi risultati si sono ottenuti grazie al lavoro del personale sanitario, tecnico e amministrativo, nonché grazie al costante supporto dell’assessorato regionale della Sanità», conclude Spano. La notizia del blocco operatorio del Santissima Annunziata carente di macchinari adeguati, si rivela quindi una fake news. Questo infatti si è arricchito di tre nuove sale operatorie, pensate e realizzate con le più moderne attrezzature anche anestesiologiche.

La dimostrazione è data dal fatto che già nell’aprile 2020 l’Azienda ospedaliero universitaria di Sassari aveva acquistato ben 5 workstation per anestesia, complete di monitor multiparametirici, 4 delle quali destinate alle nuove sale operatorie al quarto piano del Santissima Annunziata «Un numero che – commenta il direttore del Dipartimento di Emergenza e Urgenza, professor Pier Paolo Terragni – è andato ben oltre le necessità, se si considera che gli apparecchi in uso fino a maggio erano oltre che certificati anche soggetti a regolare manutenzione.

«L’arrivo anticipato delle nuove workstation – prosegue il docente – ha permesso quindi il loro immediato utilizzo, in attesa delle nuove sale che già domani riceveranno le stesse attrezzature. Le altre 4 sale continueranno con le macchine precedentemente utilizzate più una di nuova acquisizione pluriaccessoriata nella sala di cardiochirurgia». In questo modo prosegue il processo di innovazione e ottimizzazione delle risorse tecnologiche. Inoltre le vecchie sale saranno oggetto nel prossimo futuro di ricambio tecnologico.

La scelta di nuovi dispositivi di anestesia ha anche valorizzato il ruolo svolto dalle due coordinatrici di Anestesia multidisciplinare, dottoressa Grazia Canu, e di Rianimazione dottoressa Stefania Milia. Specialiste che il Dipartimento, di concerto con la direzione strategica, ha incaricato per la governance più appropriata di un sistema complesso e integrato, composto dal blocco operatorio (terzo e quarto piano) e della terapia intensiva (quinto piano). «A tali strutture, fondamentali per la gestione dell’emergenza e urgenza – continua Terragni – si affiancano la gestione dell’emergenze intraospedaliere, delle urgenze chirurgiche e della super specialistica unità per le patologie tempo dipendenti anche Covid».

L’integrazione di risorse tecniche e strutturali sarà completata nel medio periodo dall’acquisizione di nuovo personale medico e infermieristico che, già in parte, è stato protagonista nelle diverse fasi pandemiche. «Esiste sicuramente una carenza di personale in tutte le realtà delle aziende sanitarie regionali, compresa l’Aou di Sassari – precisa ancora il commissario –. Ma questo non ha mai fermato la nostra azienda che sta facendo il possibile per garantire l’operatività di tutti i servizi, attraverso un’azione di reclutamento del personale, ove possibile con nuovi concorsi, e di formazione dello stesso». Per quanto riguarda il personale del blocco operatorio, arrivano anche le precisazioni della responsabile, la dottoressa Gabriella Tucconi. «Gli strumentisti del Santissima Annunziata – afferma – seguendo la strategia aziendale della riqualificazione delle sale operatorie, saranno ulteriormente implementati con nuove unità che consentiranno di garantire l’attività operatoria in tutte le 8 sale.

«Questo permetterà di far fronte alle emergenze-urgenze che vengono quotidianamente convogliate all’hub di Sassari dal territorio e dagli ospedali limitrofi del Nord Sardegna, oltre che ridurre le liste d’attesa di interventi programmati».

Yacht Club “Cooking Cup”, ad Alghero la prima “regata-culinaria”

ALGHERO – Vela e cucina? Le avete mai pensate insieme? Lo Yacht Club Alghero insieme alla Fiv, al Consorzio del Porto e alla Fondazione Alghero, si! Nasce così la “Cooking Cup” che sabato 19 settembre animerà le acque algheresi. Si tratta di una vera e propria manifestazione velica alla quale si unisce l’arte culinaria degli equipaggi partecipanti che saranno chiamati a preparare una ricetta a scelta tra un antipasto, un primo, un secondo, dolce o piatto unico.
L’evento è inserito all’interno delle manifestazioni in programma ad Alghero per la festa di Sant Miquel, patrono della città, e va ad arricchire il calendario di appuntamenti del mese di Settembre che si dimostra accattivante con le varie manifestazione programmate.
Tornando alla “Cooking Cup”, si gareggerà su una distanza di dieci miglia e durante la veleggiata i concorrenti dovranno pensare a regatare e cucinare al meglio. Sarà infatti una giuria d’eccezione a valutare i vari piatti e a decretare il vincitore, in questo senso è stata chiusa una collaborazione con l’istituto Alberghiero Lussu di Alghero.
Il programma prevede il breafing dei partecipanti alle 12.00 del 19 Settembre. Il via della competizione scatterà alle 13.30 e si svolgerà su un percorso costiero per una distanza che andrà dalle 6 alle 10 miglia.

e iscrizioni (gratuite) dovranno pervenire alla segreteria dello Yacht Club entro Sabato 18 settembre ore 12.00, si chiuderanno al raggiungimento delle 30 imbarcazioni a vela. Nel pomeriggio, intorno alle 16.00, sarà la sede dello Yacht Club Alghero ad accogliere giuria, equipaggi e piatti per la designazione del vincitore. Seguiranno le premiazioni.
Le iscrizioni saranno gratuite e dovranno pervenire entro e non oltre le 12.00 del 18 Settembre alla Segreteria dello Yach Club. Sarà una giornata dove, oltre all’augurio di “Buon Vento” si aggiungerà quello del “Buon Appetito”! Per tutte le informazioni si possono contattare i numeri 079 952074 oppure il 331 23532788 o scrivere una mail all’indirizzo yachtclubalghero@tiscali.it

Sindaco Conoci, auguri agli studenti algheresi

ALGHERO – “Un caloroso augurio ai nostri studenti, delle scuole elementari, medie e superiori, che oggi ritornano in classe. Un giorno importante, che ci apre le porte ad una normalità che, tutti insieme, abbiamo costruito con attenzione e con sacrifici.
La Dad, la didattica a distanza, ci ha fatto capire quanto i giovani siano avanti nella conoscenza delle tecnologie, ma allo stesso tempo ci ha mostrato quanto abbiano sofferto per la distanza e le limitazioni.
Nulla sostituisce il ritorno in aule, lo stare insieme, pur in questa nuova normalità fatta di regole e di precauzioni.
C’è tanta voglia di ricominciare, dopo un’annata caratterizzata da sospensioni e didattica a distanza.
Auguro a tutti gli studenti un anno sereno, che ci possa far superare insieme le difficoltà e guardare con fiducia al futuro”.

Mario Conoci, sindaco di Alghero

La Polizia locale dona alla scuola zaini e quaderni

SASSARI – Proseguono le azioni di solidarietà e beneficenza della Polizia locale di Sassari. Oggi gli agenti della stazione mobile del centro storico hanno regalato scatole stracolme di zaini e materiale scolastico all’Istituto comprensivo di San Donato. Nei giorni scorsi il Comando aveva fatto visita alle famiglie dei profughi afgani, ospitate nella casa delle suore Figlie della Carità, e aveva donato alle bambine e ai bambini corredini scolastici (dai grembiulini ai quaderni, con pastelli e pennarelli) e biciclette. Poco tempo prima aveva regalato altre biciclette ai piccoli ospiti di una casa famiglia. Il Comando della Polizia locale organizza tra i propri dipendenti senza soluzione di continuità, durante tutto l’anno, raccolte di doni da distribuire alle famiglie di Sassari, attraverso strutture presenti nel territorio come scuole e parrocchie.

Inoltre alcuni agenti, nel tempo libero, recuperano bici dismesse, le smontano e le riassemblano, comprando anche pezzi nuovi se necessario, creando così biciclette funzionanti e colorate, pronte per essere usate dai bambini nelle ore di svago all’aperto. Le bici arrivano prevalentemente da donazioni fatte dagli stessi agenti di tutto il Comando ma anche da persone che desiderano regalarle ma non sanno come fare.

Gli agenti che lavorano ogni giorno a contatto con le persone, nei quartieri cittadini, non soltanto svolgono un’attività rivolta a garantire la sicurezza, ma osservano, ascoltano, si fermano a parlare e a confrontarsi. Un modo per cogliere, silenziosamente e con estremo tatto, anche le esigenze di chi magari ha delle necessità e non ha il coraggio di chiedere aiuto.

Aou Sassari, nuove operatorie: opera necessaria

SASSARI – Un sopralluogo prima nelle sale operatorie, concluse e già operative, quindi una serie di visite nei vari reparti – Ortopedia, Cardiochirurgia, Cardiologia, Emodinamica, Neurochirurgia, Medicina, Pronto soccorso e day hospital Oncologico – per verificare la situazione generale e portare un saluto agli operatori sanitari. Questa mattina il commissario straordinario dell’Aou Antonio Lorenzo Spano e il direttore sanitario Franco Bandiera hanno accompagnato il presidente del consiglio regionale Michele Pais all’interno della struttura ospedaliera del Santissima Annunziata.

Nella prima parte del sopralluogo, al quarto piano dell’ospedale civile, a illustrare il funzionamento delle sale operatorie è stata la responsabile del blocco operatorio dell’Aou di Sassari, la dottoressa Gabriella Tucconi, che ha seguito tutte le fasi conclusive dei lavori alle nuove sale del Santissima Annunziata.

«Ai nostri operatori, medici e infermieri, va il nostro ringraziamento – ha detto il commissario –, perché con il loro impegno le sale operatorie non si sono mai fermate, neanche nel periodo peggiore della pandemia. Il cantiere delle sale operatorie, che era fermo dal 2018, non ha fermato, comunque, l’operosità dei nostri chirurghi e del personale del blocco operatorio che, con grande spirito di abnegazione, hanno lavorato per garantire la giusta assistenza ai pazienti».

Sulle nuove sale operatorie si è espresso anche il professor Carlo Doria il quale ha voluto sottolineare come, «nell’attesa della realizzazione del nuovo ospedale, che rappresenta una priorità tra gli obiettivi della giunta regionale e che avrà maggior vigore con i finanziamenti del Pnrr, era necessario adeguare le sale operatorie del Santissima Annunziata. Un’opera che consentirà di traghettare i nostri operatori sanitari con decoro e sicurezza verso un nuovo ospedale tecnologico e moderno per Sassari e il Nord Sardegna».
Il senatore quindi ha aggiunto quanto sia importante adesso pensare al personale specialistico. «Dobbiamo lavorare assieme – ha detto – perché gli specialisti siano di più e questo dobbiamo farlo con la rivisitazione della normativa nazionale e con la ridistribuzione e ottimizzazione del personale attraverso la nuova rete ospedaliera di imminente stesura. Infine – ha chiuso – la Sanità privata convenzionata deve essere partner di quella pubblica, offrendo appunto quelle prestazioni sanitarie complementari a quelle offerte dall’ospedale pubblico».

A conclusione del sopralluogo all’interno dei reparti dell’ospedale civile, il presidente Michele Pais ha voluto «ringraziare tutti gli operatori sanitari sempre in prima linea – ha detto – che hanno dimostrato e stanno dimostrando grandissimo senso del dovere, in questo difficilissima fase.
«Esprimo la vicinanza della Regione e sottolineo l’impegno del Presidente Solinas e dell’assessore Nieddu per garantire alla sanità di Sassari tutto il supporto necessario, perché i servizi siano al pari degli altri territori.
«Un ringraziamento infine – ha chiuso il presidente dell’assemblea regionale – va alla direzione dell’Aou di Sassari che ha dato una forte accelerazione agli interventi di adeguamento che l’ospedale sassarese attendeva da tempo».

Ospedale Civile, assenza di medici: presto Commissione

ALGHERO – Negli scori giorni Stamattina sopralluogo presso l’Ospedale Civile da parte del Sindaco Conoci, il Presidente del Consiglio Regionale Pais e il presidente della Commissione Sanità Mulas che commenta: “Abbiamo incontrato il direttore Sanitario, l’incontro ha evidenziato la mancanza di medici nei reparti, ma soprattutto il grande lavoro che stanno facendo tutti gli operatori sanitari per fronteggiare l’annoso problema che oggi sta investendo tutti gli Ospedali delle Regioni. La mancanza di medici è un problema che dovrà essere al più presto risolto. Nei prossimi giorni convocherò una Commissione sanitaria”.

4 Corsie Commissariata, Forza Italia al fianco di Solinas

ALGHERO – Il Gruppo consiliare di Forza Italia Alghero esprime profonda soddisfazione per la nomina del Presidente Solinas a Commissario per la realizzazione della strada a 4 corsie Sassari-Alghero. Nel novembre dello scorso anno, facendo seguito ai ripetuti appelli dell’ex sindaco Marco Tedde, la nomina fu oggetto di una mozione del nostro Gruppo (primo firmatario l’avv. Giovanni Spano) che fu condivisa e votata da tutte le forze politiche presenti in Consiglio. La Mozione di FI chiedeva di dare esecuzione al Decreto Semplificazioni del 16 Luglio 2020 n° 76, convertito in legge (Legge di conversione 120/2020, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 228 del 14 settembre 2020) che all’art. 9, comma 1, lett. a), prevede che il Presidente del Consiglio dei Ministri, con proprio decreto e previa intesa con il Presidente della Regione interessata, possa nominare un Commissario Straordinario per gli interventi infrastrutturali di rilevanza esclusivamente regionale che comportano un rilevante impatto sul tessuto socio-economico a livello regionale o locale.

Il voto sulla mozione fu caratterizzato da una unanimità responsabile che ha contribuito al raggiungimento di questo straordinario risultato. Ora, dopo la registrazione del decreto di nomina, siamo certi che il Presidente Solinas metterà in campo tutti gli strumenti per realizzare celermente la strada a 4 corsie Sassari-Alghero, che sarà quindi una infrastruttura moderna ed essenziale per la mobilità dei cittadini sardi ed un un’opera strategica per la Sardegna e di fondamentale importanza per sostenere una rapida ripresa economica di Alghero e dell’intero territorio. Il Gruppo consiliare di FI sarà al fianco del Presidente Solinas e ne sosterrà l’azione che siamo certi sarà rapida ed efficace.

Alghero, lavori Circonvallazione in Commissione

ALGHERO – Lo stato di attuazione dei lavori della Circonvallazione ad Alghero è l’oggetto della Terza Commissione lavori pubblici, presieduta da Monica Pulina. “L’importante opera infrastrutturale, per la quale sono stati investiti 10.5 milioni di € è volta a risolvere,buona parte delle criticità della viabilità e a dare nuovo impulso al miglioramento dello sviluppo economico della città e del territorio.I 2000 metri del tracciato che congiungono la parte Nord della Statale 127 bis Alghero-Olmedo con la parte Sud(strada 292 per Villanova Monteleone-Viale della Resistenza, direzione Bosa),con una strada urbana a Quattro corsie, con 5 rotatorie, che intersecano le vie V.Emanuele, via Marconi, Carrabufas, Valverde e V.le della Resistenza,avranno uno spartitraffico centrale di tre metri, marciapiedi su entrambi i lati e una pista ciclabile.La Commissione lavori pubblici verrà programmata con regolarità nelle prossime settimane per fare una analisi dello stato di attuazione delle principali opere pubbliche i cui lavori sono già iniziati,la prossima convocazione prenderà in oggetto Il Cotonifici”, cosi la Pulina.

4 Corsie, Bruno: non ci sono più scuse

ALGHERO – “Il Ministro Giovannini è stato di parola: trovata l’intesa col presidente della Regione, come prevede la legge per le regioni a statuto speciale, lo stesso Solinas è stato nominato commissario per le opere della viabilità stradale in Sardegna. Tra queste la Sassari – Alghero, come avevamo chiesto con Marco Tedde congiuntamente qualche mese fa. Ora non ci sono più scuse. Reperite le risorse nel 2015 con lo “sbloccaItalia”, mantenute negli anni grazie ad un’azione incalzante sui governi, ribaltato il parere VIA negativo col governo Conte, mentre Solinas attendeva incautamente il TAR, ora, lo stesso Solinas deve accelerare sull’appalto entro fine anno per non incorrere in altre proroghe con emendamenti di legge. 150 milioni per un’opera da completare quanto prima nei chilometri che separano Rudas da Alghero, compresa circonvallazione e bretella per l’aeroporto. Un’opera fondamentale per la Sardegna i cui lavori, a questo punto, devono iniziare al più presto”, cosi l’ex-sindaco Mario Bruno.

Strade Commissariate, la 4 Corsie c’è: accolti i nostri appelli

ALGHERO – “La nomina del Commissario straordinario per la strada a 4 corsie Sassari – Alghero nella persona del Presidente Solinas costituisce un evento cardine per il rilancio del territorio del nord ovest della Sardegna.” Così l’ex sindaco di Alghero Marco Tedde commenta la tanto attesa nomina del Commissario per una infrastruttura viaria che il territorio attende da decenni. “Ora occorre andare spediti verso lo sblocco dei lavori e il completamento di questa infrastruttura essenziale per un corretto sviluppo del territorio del nord ovest della Sardegna –sottolinea Tedde-.”

Tedde ricorda che fin dal 20 luglio 2020, a distanza di qualche giorno dal varo del Decreto Semplificazioni poi convertito in legge dello Stato, Forza Italia sostenne la tesi secondo la quale era una norma perfettamente applicabile alla Sassari-Alghero, anche in relazione ai poteri attribuiti ai Commissari per l’esecuzione degli interventi e per la loro accelerazione. La norma prevede, infatti, che il Presidente del Consiglio dei ministri, con proprio decreto adottato previa intesa con il Presidente della Regione interessata, possa nominare un Commissario Straordinario per gli interventi infrastrutturali che comportano un rilevante impatto sul tessuto-socio-economico a livello regionale o locale. Da allora –ricorda Tedde- si sono susseguiti gli appelli delle forze politiche del territorio, di maggioranza e di opposizione, e dello stesso Consiglio Comunale di Alghero, e le interlocuzioni con il Presidente Solinas che ha sempre garantito con i fatti il suo impegno.”

Tedde sottolinea che secondo il decreto semplificazioni i Commissari straordinari possono essere abilitati ad assumere direttamente le funzioni di stazione appaltante, operano in deroga alle disposizioni di legge in materia di contratti pubblici e provvedono ad esercitare le loro funzioni anche a mezzo di ordinanze. “Ora siamo certi che il Presidente Solinas, che ringraziamo per il sostegno dato al territorio in questa difficile fase, in questa sua nuova veste saprà applicare tempestivamente il Decreto semplificazioni per recuperare almeno in parte i decenni perduti –chiude Tedde.”