Agua da record, ma la stagione è sottotono

ALGHERO- Una partenza di stagione da record quella del rinnovato club in città “Agua de Mar” ormai punto di riferimento per la movida cittadina e non solo, essendo tra i pochissimi locali isolani che garantisce 5 giorni su 7 con eventi e serate musicali per giovani e non.  Nonostante la stagione estiva decisamente piu povera di turisti del target “giovanile” da movida notturna, il club Agua sta riscuotendo ottimi risultati in tutte le sue serate, ridando vita al Lungomare storico di Alghero rifacendo sognare i tempi del Tris Blu ad oggi abbandonato

“Un progetto interessante che anche se in ritardo ci vede protagonisti di una programmazione al servizio dei turisti e dei giovani di tutta la Sardegna” dichiarano i Patron Marco e Claudio Cassitta, da anni impegnati nel mondo dell’intrattenimento notturno “ ogni anno è sempre piu difficile per via di un forte calo su quella che è la vision turistica delle politiche comunali e regionali che in poco tempo ci hanno sottratto una grandissima fetta di giovani che venivano da tutta europa per vivere la piccola Barcellona, cosi come veniva chiamata Alghero, la porta d’oro del turismo degli anni 90. Ad oggi una scellerata politica turistica sugli aeroporti seguita dall’abbandono totale delle programmazioni comunali verso i giovani fatta di divieti e limitazioni ha portato all’inevitabile migrazione dei flussi turistici giovanili verso altri lidi e stiamo facendo di tutto per poter riportare il divertimento anche nella nostra città! “

Oltre al locale l’Agua si rinnova anche con lo staff e con le serate. Da questo Mercoledi ritorna l’attesissimo “miercoles caribeno” con le sonorità calienti latino americane e i passi di danza di Diego e della Nuevo Espacio Salsero, si segue con il Giovedì “Mind” con il format Selecto Flow che vede serate a tema trap e reggaetton , il Venerdì l’appuntamento è con “Wow its Friday” by Alpha & Emotions per ballare fino all’alba con tantissime sorprese, il sabato la notte si fa esplosiva con il format Vivi la Notte, tantissimi ospiti  con la nuova promessa dell’house isolana, il giovane dj resident Algherese: Alessio Serra e le vocalità di Veronica The Voice .

Si completa la settimana di eventi con la Domenica insieme alla Dance Project di Giorgia e Giuseppe con il format Domingo Latino. Per quanto riguarda gli appuntamenti live band invece il ricchissimo calendario prevede musica live in acustico nelle serate del dopocena di giovedi, venerdi e sabato con gruppi di spicco del panorama isolano e non. Dunque, per chiudere, nonostante quest’anno la Riviera del Corallo palesi una stagione sottotono (per diversi motivi, ma principalmente per la mancanza di una regia pubblica capace e per una “caccia alle streghe” contro musica e movida), l’Agua de Mar resiste e anzi ha già fatto registrare numeri importanti nell’avvio di stagione.

Nella foto (di Antonino Sunch) l’Agua de Mar sabato scorso

S.I.

Alghero, Rassegna Internazionale Organistica

ALGHERO – Ritorna dopo una breve pausa la XIX Rassegna Internazionale Organistica. Il 16 luglio alle 21 nella cattedrale di Alghero Giovanni Petrone proporrà un concerto dedicato al repertorio organistico barocco, “La toccata e il corale d’oltralpe”; il successivo 18 luglio, sempre nella cattedrale di Alghero alle 21, Christian Bacheley presenterà “Le tentazioni del virtuosismo”.

La XIX Rassegna Internazionale Organistica è inserita nel cartellone del Festival del Mediterraneo 2019, organizzato e promosso dall’Associazione Culturale Arte in Musica, con la direzione artistica del maestro Antonio Mura. Tutti gli eventi della kermesse godono del contributo e del patrocinio della Regione Sardegna (Assessorato alla Cultura e Presidenza del Consiglio), delle Fondazioni “di Sardegna” e “Alghero” affiancate dal Comune di Alghero e dalle diocesi di Sassari e Alghero-Bosa.

La Rassegna Internazionale Organistica, che vede il maestro Ugo Spanu nel ruolo di coordinatore artistico, propone, come detto, per martedì 16 luglio, con inizio alle 21, il concerto di Giovanni Petrone dedicato al repertorio organistico barocco, “La toccata e il corale d’oltralpe”. Verranno eseguite composizioni di N. Bruhns, J. S. Bach, G. Böhm, J. S. Bach, J. P. Sweelinck. Nella serata di giovedì 18 luglio sarà protagonista invece Christian Bacheley, che presenterà “Le tentazioni del virtuosismo”, con  un programma che comprenderà brani di M. Corrette, G. Böhm, J. S. Bach, F. Mendelssohn, M. Reger, D. Bedard, L. J.A. Lefebure-Wely. Per entrambi i concerti l’ingresso è libero.

S.I.

Parpinello organizza “Gioielli DiVini”

ALGHERO – Il 19 luglio, dalle ore 19,30, presso la Cantina Poderi Parpinello in Loc. Janna de Mare, strada statale Sassari-Alghero, si terrà l’evento “Gioielli Di Vini”. La serata inizierà con la presentazione del libro “Le Luci dei Giganti” di Marco Pireddu, che dialogherà con Eugenio Cossu. Di seguito sfileranno le ragazze della scuola BSL Studio Danza che indosseranno i gioielli della collezione in filigrana e sughero di Tiziana Andolfi. Durante la manifestazione ci sarà la degustazione guidata di 4 calici di vino dei Poderi Parpinello.  Ospiti della serata saranno Amedeo Chessa e Franca Masu, madrina  dell’evento.  Per informazioni e prenotazioni tel. 340 4923472. 

Nella foto i poderi Parpinello

S.I.

Spirito: palchi e musica in città |video

ALGHERO – Quando, già da qualche tempo, ma comunque negli ultimi anni, veniva evidenziato, a più riprese, che Alghero stava perdendo punti nella classifica della “movida”, alcuni sorridevano. O perfino consideravano questo come un problema di poco conto. Anzi, forse era meglio così: meno gente, meno problemi. Salvo poi trovarsi ad oggi con anche le famiglie, adulti e perfino i più “agée” che lamentano di una città che “offre poco, moscia, con poche alternative e ancora meno nell’ambito della musica e intrattenimento”. Questo, almeno, per come era la Riviera del Corallo fino una decina di anni fa.

Per questo, tra le altre sue proposte, volte a favorire la creazione di impresa e dunque di lavoro, Marco Spirito, candidato nei Riformatori Sardi con Mario Conoci sindaco, ha avanzato ai microfoni di Algheronews un’idea: mettere dei palchi nei quartieri dove, a cadenza fissa, far esibire degli artisti. Strutture messe a norma e pronte per essere utilizzate da “mini-consorzi o accordi” tra locali e bar nelle varie piazze e spazi della città. In particolare, ovviamente, gruppi musicali, ma anche giocolieri e altri tipi di intrattenitori pure per bambini. Insomma rendere più viva Alghero, dal centro alla periferia.

Una proposta realizzabile da subito viste le disponibilità del Comune e che darebbe, nell’immediato, un’implementazione dell’offerta in città. Senza considerare che, facendo esibire per la maggior parte artisti locali, si andrebbero a immettere liquidità nell’asfittico tessuto economico algherese. E’ lo stesso Spirito che nell’intervista che segue spiega l’iniziativa non prima di soffermarsi sulla necessità, come detto, che la Riviera del Corallo esca dal torpore attuale e recuperi presto i punti persi nella classifica della “movida” e dunque del benessere e, pure, della serenità.

Nella foto e video Marco Spirito (candidato nei Riformatori Sardi)

S.I.

Ritorno grandi eventi, Holi Color e tanto altro

ALGHERO – “Programmazione e promozione anticipata dei grandi eventi, il primo dei quali sarà l’Holi Color Dance Festival”. Così Mario Conoci, candidato a Sindaco di Alghero per la coalizione di centro-destra. “La ricetta sarà la stessa di quando ricoprivo la carica di Vice Sindaco e di Assessore al Turismo del Comune di Alghero. Calendario degli eventi fissato con largo anticipo e promozione a tappeto con coinvolgimento di tutti gli operatori del comparto turistico e della stampa specialistica”.

“L’obbiettivo – sottolinea Conoci – sarà quello di realizzare un palinsesto ricco di eventi di qualità nel periodo estivo ma, soprattutto, capace di essere attrattivo nei periodi di spalla. Cominceremo con l’Holi Dance Festival (brand ufficiale e unico in Italia organizzato da Unconventional Events ndr). Un grande evento già ospitato ad Alghero, che ha riscosso un grandissimo successo non solo tra i più giovani ma anche tra chi ha qualche anno in più. Spazzeremo via con luce, colori, allegria e creatività quella cappa di grigiore che per sei lunghi anni ha avvolto Alghero, riportando la Riviera del Corallo a ricoprire un ruolo di primo piano nel panorama turistico italiano ed internazionale.”, chiude Conoci.

E questo, ovviamente, è solo un anticipo di quelle che potranno essere nuovamente le estati algheresi e in generale il comparto degli spettacoli ed eventi con anche rassegne live e di alto profilo artistico. Pure lo stesso Holi Color Festival rientrerà in un weekend di appuntamenti connessi al mondo della dance ed elettronica che riporteranno la Riviera del Corallo al centro della “movida” della Sardegna.

Nella foto Mario Conoci e sullo sfondo l’Holi Dance Festival

S.I.

Lime all’Arcafè, masterclass sul rum

ALGHERO – Martedì 21 Maggio, sarà Clementine Guillot, tra le più famose e quotate cultrici del Rum Agricolo in Europa, nonchè ambasciatrice per l’Italia di Damoiseau, ospite della MasterClass durante la quale esporrà e farà degustare diverse qualità di Rum di grande pregio del Guadalupe. Parteciperanno imprenditori, Bartender ed economi provenienti dalle migliori realtà turistiche della Sardegna. La location sarà un cocktail bar d’eccezione: L’Arcafè nel Lungomare Dante. Locale caratteristico e punto di ritrovo della movida catalana.

Si tratta di un altro importante appuntamento di approfondimento e cultura sul bere miscelato offerto da questa giovane accademia algherese che da poco ha ricevuto un ulteriore riconoscimento e premio per i servizi erogati. un eccellenza totalmente sarda famosa e stimata ormai in tutto il panorama europeo e mondiale. La Lime Academy nasce nel 2014 dall’idea di due imprenditori algheresi Marco e Claudio Cassitta già impegnati nella formazione in giro per il mondo da oltre 10anni, e in soli 2 anni scala le vette del settore, oggi è tra le prime 10accademie professionali in Italia ed è l’unica ad essere certificata e riconosciuta in Sardegna dalla Federazione Baristi Italiani, World Flair Association e Speciality Coffee Association. L’ingresso è solo su invito, maggiori info su info@lime.si

Nella foto i fratelli Cassitta e Clementine Guillot

S.I.

Weekend pasquale riavvio locali e musica

ALGHERO – Nonostante il clima non sia proprio quello atteso per il weekend di Pasqua, anche ad Alghero i locali si organizzano per offrire il meglio a residenti e turisti. Musica, servizio di qualità e location mozzafiato come quella che rappresenta il Riservato Beach Bar. Proprio questo venerdi, dalle ore 17, ci sarà la grande riapertura dell’attività de Las Tronas. Fino a Pasquetta, dove è prevista una bella sorpresa, ci sarà musica e solito ottimo servizio sul mare.

Ottima programmazione anche per l’Arcafè. Venerdi ci sarà il live degli Anderstand, poi sabato il ritorno di Ennio Carusillo, mentre domenica The Loft Session e la Pasquetta col classico appuntamento con Davide Merlini. Musica e dj anche al Kelu nel lungomare San Giovanni e al Lido nella giornata di Pasquetta e cosi per tanti altri locali che offrono diverse alternative per il lungo fine settimana pasquale. Il lunedì ci sarà in piazza il concerto di Renzo Arbore.

Nella foto il Riservato di Alghero

S.I.

Lido Cagliari, Pasquetta stile Ibiza

ALGHERO – La Pasquetta della Sardegna quest’anno è a Cagliari. Precisamente al Lido. La struttura sarà il teatro, dal pomeriggio fino a notte, di un appuntamento, con ingresso libero, all’insegna della migliore musica da club internazionale. Ospiti nella sala principale due star delle notti di Ibiza e in particolare di due format conosciuti a livello planetario come Circoloco ed Elrow ovvero Matthias Tanzmann Richy Amed. Sempre nello spazio principale ci saranno in consolle Matteo Spedicati, Alessio Mereu e The Accent. Dj e produtti sardi protagonisti da anni anche della scena da clubbing estera.

Nel “Plan b” alcuni tra i principali dj della scena sarda a partire da Andrea Young, Gabriele Pinna, Bettosun e poi Riccardo Cau e Andrea Tocco. La festa del Lido, supportata anche dall’Oasi Club, Moon Harbour, Hot Creations, Amam, Versatile Alghero, inizierà alle 17 per concludersi alle 2.00.

Una Pasquetta di puro divertimento in uno dei luoghi più affascinanti del lungomare del sud Sardegna dove oramai le domeniche e altri appuntamenti hanno fatto e stanno facendo la storia dell’intrattenimento. Bella gente, tra i 25 e i 50 anni, anche famiglie, musica di straordinaria qualità e piacevolezza, drink and beverage di alto livello, personale esperto e gestione affidata ad un team già perfettamente rodato che fa capo a Stefano Floris. Presupposti che rendono la Pasquetta al Lido un appuntamento da non perdere!

Nella foto le domeniche al Lido di Cagliari

S.I.



Poesia, un Home del País

ALGHERO – In occasione della Giornata Mondiale della Poesia l’Associazione Culturale Cabirol in collaborazione con l’Obra Cultural propone un ulteriore appuntamento per la promozione della lingua algherese e dei suoi autori più rappresentativi.  Oggi, 22 marzo, alle 18,00 nella sede di via Ardoino dell’Obra Cultural si terrà una serata dal titolo Un Home del País dedicata a Pino Piras, il cui anniversario della nascita ricorre il 18 marzo.  

La serata prende il nome dal documentario di Claudia Crabuzza, Un Home del País, appunto, realizzato nel 2010 per celebrare un autore che ha rappresentato la propria espressione poetica attraverso diverse forme artistiche, dalla canzone al teatro, alla poesia. Pino Piras, scomparso nel 1989, è stato intellettuale tra i più acuti e attenti alla forma popolare e alla lingua algherese, della quale è stato uno tra i più strenui difensori. Con Claudia Crabuzza ci sarà Chiara Murru, regista teatrale, artista, che ha recentemente incentrato la propria attenzione nei confronti delle opere, soprattutto teatrali, di Pino Piras. La giornata Mondiale della Poesia sarà dunque un omaggio a Pino Piras, con la proiezione del documentario e con l’intervento di Claudia Crabuzza che parlerà dell’intenso lavoro di ricerca che ha portato a realizzare il documento e ad approfondire lo studio su Pino Piras.

La cantante algherese vincitrice del Premio Tenco 2016  proporrà inoltre  alcuni brani accompagnata dal musicista Pietro Ledda.  Chiara Murru è stata attratta dalle opere di Pino Piras, autore teatrale straordinariamente attuale con la sue ricca produzione di testi, per la gran parte mai rappresentati e ricchi di elementi di interesse. La regista parlerà del suo progetto riguardante il teatro di Pino Piras e delle prossime in iniziative che la vedranno impegnata a realizzare un opera ancora poco conosciuta. La serata è organizzata dalle associazioni Culturali Cabirol e Obra Cultural.

En ocasió del “Dia Mundial de la Poesia” l’Associació Cultural Cabirol en col·laboració amb l’Obra Cultural de l’Alguer propon un ulterior apuntament per la promoció de la llengua algueresa i dels sous autors més representatius. Divendres 22 de març a les 18,00 a la seu de l’Obra Cultural, al Carrer Ardoino n. 44, se farà una tardada entitolada “Un Home del País” dedicada a Pino Piras, per l’aniversari de la nàixita, que caieva lo18 de març. La tardada pren lo nom del documentari de Claudia Crabuzza realitzat al 2011 per celebrar un autor que ha representat la sua expressió poètica a través diverses formes artístiques, de la cançó al teatre i a la poesia. Pino Piras, descomparit al 1989, és estat u dels intel·lectuals més acuts i atents a la forma popular i a la llengua algueresa, de la qual és estat gran defensor. Amb Claudia Crabuzza hi siguerà Chiara Murru, regista teatral, artista, que ha recentment encentrat la sua atenció a les obres, sobretot teatrals, de Pino Piras. Lo “Dia Mundial de la Poesia” siguerà doncs un homatge a Pino Piras, amb la projecció del documentari i amb l’intervent de Claudia Crabuzza que parlarà de l’intenstreball de recerca que ha portat a realitzar lo documentari i a aprofundir l’estudi a damunt de Pino Piras. La cantant algueresa vencedora del “Premio Tenco” 2016 propondrà també algunes cançons acompanyada del musicista Pietro Ledda. Chiara Murru és estada atracta de les obres de Pino Piras, autor teatral extraordinàriament actual amb la sua rica producció de textos mai representats i rics d’elements d’interès. La regista parlarà del sou projecte reguardant lo teatre de Pino Piras i de les pròximes iniciatives que la veuran empenyada a realitzar un’obra encara poc coneixuda. La tardada és organitzada de les associacions Cabirol i Obra Cultural

Nella foto Pino Piras

S.I.