Alghero ricca d’eventi: ottimi risultati

ALGHERO – “Spettacolo, tradizione, cultura. Programmando oltre l’estate. Il ferragosto della Riviera del Corallo rappresenta un appuntamento tra i più caratterizzanti in Sardegna”. Cosi dall’amministrazione Bruno, attraverso una nota stampa, riguardo gli appuntamenti in calendario in questi gironi e anche nelle prossime settimane. “L’appuntamento è fissato per la notte dei focs de mig agost, i tradizionali fuochi d’artificio nell’area portuale, ma ammirabili da qualsiasi parte del golfo di Alghero, a partire dalle 22,30 del 15 agosto. La notte di ferragosto illumina una stagione composta da tantissimi appuntamenti che si legano in continuità fin dall’avvio della stagione fino ad arrivare a Sant Miquel, a fine settembre, e al Cap d’Any a fine anno”. Alghero città degli eventi in grado soddisfare ogni esigenza, con conferme e miglioramenti di appuntamenti classici sperimentati con successo nelle passate stagioni e proposte nuove.

“Lavoriamo con ottimi risultati al rafforzamento destinazione, guardando oltre l’estate, che comunque è molto ricca di occasioni per tutti i gusti, puntando sulle più autentiche e identitarie caratteristiche del territorio” spiega il Sindaco Mario Bruno. Così il Ferragosto ad Alghero si prepara a festeggiare l’estate con una serie di appuntamenti culturali di qualità. Da non perdere al Quarter “Nuragici, un territorio, un’Isola, il Mediterraneo” , con i monumenti più importanti dell’architettura civile e sacra nuragica; la mostra Quinte e Scene che apre i battenti il 15 agosto con fotografie dal Rossini Opera Festival di Pesaro di Fulvia Amati, Silvano Bacciardi, ospitata all’interno degli spazi del Chiostro di San Francesco in via Carlo Alberto, fino al 15 settembre 2018″.

“Si tratta del primo evento di un ciclo di iniziative dedicate a celebrare l’Anno Rossiniano, i 150 anni dalla morte del celebre compositore, nell’ambito dell’intesa stipulata tra il Comune di Alghero e il Comune di Pesaro. E poi il 16 agosto, a partire dalle ore 22, presso l’area eventi del Quarter ritorna l’appuntamento con Figulinas Festival, la 29° edizione della rassegna internazionale di danza e musica che vedrà esibirsi sul palco gruppi di ballo proveniente dalla Nuova Zelanda, Cina, Timor Est, Messico e Sardegna. E ancora, per tutto il mese di agosto la città ospita il Festival Dall’Altra Parte del Mare. La quinta edizione del festival letterario dedicato a libri, scrittori e storie curato dall’Associazione Itinerandia. La Città si fa Teatro, inoltre, con il Mamatita Festival che ha preso il via con un primo, di un a serie di spettacoli che introdurre la rassegna di teatro di strada e discipline circensi, organizzato da Spazio – T per tutto il mese di settembre”. “Alghero tutto l’anno, ma che offre anche a ferragosto e per tutta l’estate opportunità mirate e diversificate – aggiunge il Sindaco di Alghero – soprattutto per chi vuole aggiungere interesse al mare e alla nostra splendida accoglienza”. ⠀

Nella foto il Sindaco Mario Bruno

S.I.

Berchidda: Coleman, Petrella e dj Gruff

BERCHIDDA – Uno dei sassofonisti più rappresentativi della scena jazzistica contemporanea tiene banco domani (martedì 14) a Berchidda (Ss) nella settima giornata di Time in Jazz: Steve Coleman è il grande protagonista della serata in programma in piazza del Popolo (inizio alle 21.30), “palco centrale” del festival ideato e diretto da Paolo Fresu nel suo paese natale e in altri sedici località del nord Sardegna. Il musicista nato a Chicago nel 1956 ritorna all’ombra del Limbara a dieci anni di distanza dalla sua precedente apparizione, alla testa dei Five Elements, la storica formazione con cui porta avanti dai primi anni Ottanta le sue principali attività, con un organico quasi completamente diverso rispetto a quella precedente occasione: accanto al suo sax alto e alla tromba di Jonathan Finlayson ci saranno infatti la voce di Kokayi, Anthony Tidd al basso elettrico e Sean Rickman alla batteria.

Steve Coleman è senza dubbio tra gli artisti che meglio hanno ereditato e sviluppato in senso logico la lezione dei grandi maestri del passato. Con una sintesi che ha combinato la pulsazione swing con i ritmi del funk e dell’hip-hop, ha esteso la sua indagine alle tradizioni africane, asiatiche e cubane, creando gruppi e progetti in cui interagiscono musicisti di jazz e cantanti rap, percussionisti latinoamericani e vocalist asiatici, oltrepassando lo steccato prettamente jazzistico per esondare in territori più vasti ma sempre coinvolgenti. L’intento di Steve Coleman nei recenti tour è quello di suonare nel modo più spontaneo possibile rimanendo comunque ancorato ad una forma ed una struttura. Con i suoi Five Elements è riuscito a sviluppare questa abilità istintiva e telepatica in una serie di concerti negli Stati Uniti e in Europa come testimoniato dal recentissimo album dal vivo registrato al Village Vanguard. Nel pomeriggio la rotta del festival si sposta a Ploaghe dove, dalle 18 al Convento dei Cappuccini, tiene banco Gegè Munari, decano dei batteristi jazz italiani, alla guida di un quartetto con Ettore Carucci al pianoforte, Luca Bulgarelli al contrabbasso e Francesco Lento alla tromba e al flicorno; un nuovo coinvolgente progetto che spazia dal bebop all’hard bop, con standard rivisitati e arrangiati in chiave moderna.

A Berchidda parte alle 19.45 la consueta parata della Fanfaraï Big Band per le vie del paese, che farà da prologo al concerto di Steve Coleman and Five Elements sul palco di Piazza del Popolo, dopo il quale, intorno alla mezzanotte nello spazio antistante, si accendono luci e amplificatori di “Time is over”, il momento “dopofestival” curato da Gianluca Petrella; protagonisti, domani notte, dj Gruff (voce e giradisco) insieme allo stesso trombonista; due nomi che descrivono due mondi: un rap che da trent’anni continua a segnare la storia dell’hip-hop italiano con basi, parole e dischi, e un trombonista tra i più noti che pare aver perfettamente compreso l’evoluzione multi-direzionale del suo genere madre, il jazz; rap e scratch incontrano note e improvvisazione, beat, elettronica e rime in un prezioso e imperdibile mix.

Due nomi che descrivono due mondi: un rap che che da trent’anni continua a segnare la storia del hip-hop italiano con basi, parole e dischi, un trombonista tra i più noti al mondo, che pare aver perfettamente compreso l’evoluzione multi-direzionale del suo genere madre, il jazz. Rap e scratch incontrano, note e improvvisazione. Beat, elettronica, scratch e rime in un prezioso e imperdibile mix.

Nella foto Gianluca Petrella e dj Gruff

S.I.

Dall’Holi Color al ritorno di Alghero

ALGHERO – Era difficile, avendo conosciuto l’Alghero di qualche anno fa, per non parlare di tempi più lontani, che per la Riviera del Corallo una manifestazione come “Holi Color” divenisse uno “evento” quasi irrinunciabile per la programmazione estiva. Eppure, così è. Inutile raccontare le motivazioni, tra l’altro piuttosto note a partire dall’aver assegnato ad alcuni esaltati dell’ambiente le redini del controllo di tali settori, che hanno portato uno dei luoghi in cui è nato sia il Turismo che la Movida a vedersi “appeso” alla “Festa dei Colori”, ma, come detto, la situazione è questa. Tra un politica distratta e troppo spesso ancora convinta, quasi nel 2020, che “Movida” sia sinonimo di rumore, caos, perdizione, illegalità, etc, e una “nouvelle vague” proibizionista o meglio limitante (che diventa militante) su tutto, tranne che sull’invasione di tavolini, ristoranti, negozi di caramelle, gelaterie e via dicendo, l’approdo è quello palesatosi questa estate.

Ed è cosi, per motivi che rientrano in scelte legittime da parte dell’Amministrazione e che vedono la stessa, tramite la Fondazione Alghero, chiedere, a differenza degli anni passati, il pagamento del suolo pubblico e la non concessione di un contributo economico, che gli organizzatori dell’Holi Color hanno deciso di non realizzarlo ad Alghero. Una cosa è certa, già dalla prossima stagione, come ripetuto più volte proprio da Algheronews nella “battaglia” sulla riqualificazione del litorale di San Giovanni, andrà posizionata una postazione fissa dove ospitare spettacoli musicali, sportivi e di altro tipo con un’unica dilatata concessione che, a scelta dell’Amministrazione, potrà essere accollata ai vari organizzatori privati.

Per essere chiari è assurdo, nonchè senza senso, andare avanti tutta l’estate con montaggi e smontaggi di varie strutture (pure molto impattanti) che si, in questo caso, causano anche degli evidenti danni all’arenile. Perciò sarà opportuno ripulire dall’ammasso di alghe putride il tratto più verso il Porto e in quell’area posizionare una struttura per i mesi estivi. Pare difficile? Per come siamo messi forse, ma con appena di buona volontà e buon senso anche questo passo verso la normalità, dalla marzianeria, potrà essere attuato, cosi come reinserire la manifestazione dell’Holi Color dall’anno prossimo, nel calendario degli spettacoli e ridare vigore alla “Movida” e alla musica, usando la cera alle orecchie per i diktat dei quattro talebani. Niente di trascendentale e particolare, solo ritornare alla normalità di una delle città più amate in Sardegna proprio anche per la vita e vitalità notturna e pure diurna.

Nella foto l’Holi Color

S.I.

Ferragosto Agua, settimana bomba

ALGHERO – E’ iniziato da ieri il Ferragosto ad Alghero secondo il ricchissimo calendario di appuntamenti proposto dal Club Agua, ormai un vero e proprio punto di riferimento per le notti nella riviera catalana. Primo sulle classifiche internazionali nel suo settore per il nord sardegna, il puro centro del divertimento catalano che vede tutti i giorni migliaia di turisti e ragazzi divertirsi fronte mare in un lungomare rivitalizzato completamente grazie alla vision dei due manager Marco e Claudio Cassitta, titolari della Lime Corporation, da anni impegnati nelle consulenze e organizzazione di eventi pubblici e privati.

Una settimana ricca di eventi ci spiega Marco Cassitta “si inizia dal sabato 11 con l inaugurazione del ferragosto che ci vede su due sale: una interna e una fronte mare fino alle prime luci dell alba con un ospite vivacissimo, il dj producer e animatore Khikko, la domenica con il latino americano, da lunedi musica live tutti i giorni e dj set per poi arrivare al giorno di ferragosto con tantissime sorprese aspettando i fuochi pirotecnici. Abbiamo pensato anche ai piu esigenti regalando venerdi 17 agosto un ospitata d eccellenza: Sergio Mauri uno tra i piu grandi e titolati dj producer del panorama nazionale e non”.

“Siamo felicissimi – dicono i Cassitta – di come in poco tempo siamo riusciti a ridare vita ad un lungomare storico per la città, ringraziamo Alberto per la fiducia che ci dà stagione dopo stagione e anche a tutti i nostri amici e clienti che ci seguono sempre, siamo orgogliosi di ricevere tanti riconoscimenti ma per noi è un lavoro minuzioso e cerchiamo sempre di fare il massimo per offrire ai nostri clienti il meglio grazie anche ad uno staff preparato, attivo che lavora con il sorriso sulle labbra nonostante le tante difficoltà che si possono trovare”. L’appuntamento quindi tutti i giorni fronte mare per gustare degli ottimi drink e danzare fino all alba all Agua.

Nella foto l’Agua de Mar nel Lungomare Dante di Alghero

S.I.

Benito Urgu al Summerbeach

ALGHERO – Ci teneva a ritornare ad Alghero, da lui definita la sua città. Benito Urgu, si esibirà assieme ai Tenorenis in uno spettacolo esilarante, presentato da Enzo Polidoro veterano di Colorado Cafè. Tanta attesa per il 13 agosto sul palco del Summerbeach, presso il lido san Giovanni, dove Benito Urgu, quasi ottantenne con lo spirito di un ragazzino, intratterrà il numeroso pubblico atteso, con le sue battute senza tempo e la sua comicità genuina.

Ad accompagnare la serata i Tenorenis cantanti/Cabarettisti che improvvisano simpatici Sketch in tutte le piazze d’Italia. Lanciati da Striscia La Notizia riescono a coinvolgere la piazza con le loro gags comiche e canzoni simpatiche eseguite in modo trascinante e creando dei momenti di coinvolgimento totale per il pubblico presente.

Il tutto condotto da Enzo Polidoro, per tanti anni cabarettista a Colorado Cafè su Italia Uno, e grande fan e amico del SummerBeach nel quale assieme a Didi Mazzili è stato presente per ben 2 edizioni. Lo spettacolo è ad ingresso libero per i posti in piedi, e si possono prenotare i posti a sedere con un piccolo contributo. Info e prenotazioni posti a sedere scrivete.

Nella foto il Benito Urgu

S.I.

Weekend Agua, attesa per Ferragosto

ALGHERO – In attesa del grande Ferragosto targato “Agua de Mar”, il locale gestito dai fratelli Cassitta, offre un altro weekend di richiamo con appuntamenti per tutte le fasce d’età e per tutti i gusti. Oltre il classico “Miercole Caribeno”, spazio dedicato alla salsa e altri balli caraibici, con Diego e altri maestri, si affaccia sul Lungomare Dante un nuovo brillante appuntamento ovvero quello dedicato alla mitica musica dance degli anni ’90. Anni che hanno visto Alghero al suo massimo nell’offerta dell’intrattenimento.

Venerdi è “Vamos a la playa”, in consolle Luigi Pilo, Marco Zuccheddu e Antonio Fois fino alle prime luci dell alba e poi il sabato notte della Riviera del Corallo. Una garanzia per Alghero e per l’intero territorio con un richiamo di 2000 presenze sulla terrazza piu desiderata dell’isola. Tutto questo in attesa, come detto, del fine settimana che culmina col Ferragosto che vedrà l’Agua de Mar in prima linea nel proporre il meglio per residenti e turisti e tutto, bisogna sottolinearlo, ad ingresso libero.

Nella foto l’Agua de Mar lo scorso fine settimana

S.I.

Golfo Aranci in festa: musica e gusto

ALGHERO – Golfo Aranci Mon Amour Estate 2018: tutto è pronto per la prima settimana di grandi eventi, da non perdere tutte le iniziative in calendario da mercoledì 18 a domenica 22 luglio 2018. Fervono i preparativi per il concerto della Nannini, in piazza fronte Municipio prende infatti forma il palco e l’arena destinata ad accogliere la performance dell’amatissima cantante toscana, ma anche il grande villaggio con gli espositori di artigianato, enogastronomia e street food, organizzato dal team di “Invitas“, e l’attesismo spettacolo del 20 luglio con gli ormai apprezzatissimi fuochi artificiali.

«Forti del grande successo dello scorso anno – dichiara il sindaco Fasolino – quando la “Festa del Gusto” e i fuochi artificiali hanno catalizzato su Golfo Aranci nella stessa settimana di luglio oltre 50 mila presenza, ci stiamo preparando a vivere una intensa settimana di eventi e manifestazioni proseguendo quel format di successo che caratterizza ormai da anni le estati golfarancine». «Non poteva certamente mancare – prosegue Fasolino – quello che amiamo definire il marchio della nostra estate, lo storico spettacolo pirotecnico che illuminerà il cielo del paese la notte del 20 luglio, un evento in grado di registrare ogni anno presenze record, spiagge e lungomare invasi dagli spettatori e locali al completo. Come di consueto le micce saranno posizionate su una chiatta galleggiante posizionata in mare, di fronte alla I spiaggia, in modo da poter beneficiare della spettacolarità dell’evento dalle tutte le spiagge del paese e dal lungomare».

«E se questo non bastasse dal 18 e fino al 22 luglio – spiega il sindaco Fasolino – –riproporremo ovviamente rafforzato il concept organizzato dall’associazione Primavera Sulcitana che vede tutta l’area del lungomare ospitare i grandi interpreti del cibo di strada provenienti da tutta la Sardegna, l’Italia e resto del mondo per una grande festa del gusto adatta a tutti i palati».

Ma gli appuntamenti in calendario non finiscono qui: il 21 e 22 luglio i maggiori interpreti sardi della musica dance anni ’80 ’90 e 2000 si incontrano sotto il cielo stellato di Golfo Aranci per cantare e ballare 30 anni di grande musica. Vi aspettiamo quindi – conclude Fasolino – per una cinque giorni tutti da gustare e ballare, una prima full immersion di eventi che sono certo raccoglierà una risposta più che positiva da parte dei cittadini e dei turisti».

Nella foto Gianna Nannini

S.I.

Olbia Tattoo Show: grande evento

OLBIA – A Olbia dal 20 al 22 luglio si terrà l’evento cardine della stagione estiva olbiese: l’Olbia Tottoo Show tra cui spicca l’esibizione degli artisti rapper Fabri Fibra, Salmo e Nitro. L’Olbia Tattoo Show è l’evento cardine dell’estate olbiese e tra i più importanti di tutto il territorio sardo. La manifestazione si terrà nella splendida location del Molo Vecchio. È patrocinata dal Comune di Olbia e prodotta da Sopei Srl in collaborazione con Lebonski Agency, Grimaldi Lines, Autorità Portuale del Mare di Sardegna. I tatuatori presteranno le proprie attività all’interno del Museo Archeologico di Olbia mentre gli eventi collaterali si terranno nell’ ampia area esterna del Molo Brin.

«Siamo felici di dare il benvenuto all’Olbia Tatto Show che si pone come evento multi-generazionale e multi-culturale in grado di accogliere un ampio pubblico grazie alle diverse tipologie di intrattenimento offerte. – afferma l’Assessore al Turismo Marco Balata – Tattoo convention, concerti, freestyle, motocross, mototerapia, biker fest. Ci saranno inoltre aree market, espositive e la food court».

Punta di diamante della “tre giorni” sarà il concerto di sabato 21 luglio che vedrà esibirsi sul palco tre nomi di rilievo del panorama rapper italiano: Fabri Fibra, Salmo e Nitro saranno per la prima volta insieme sullo stesso palco a presentare uno show senza eguali. Fabri Fibra e Salmo, artisti dalla fama consolidata, sono vincitori di dischi di platino e riconoscenze di vario genere, sia nel panorama musicale che in veste di testimonial. A completare la proposta ci penserà Nitro, artista emergente di casa Machete che, con l’uscita dell’ultimo disco, ha consolidato la propria posizione nel panorama musicale italiano, diventando uno dei giovani più promettenti della scena nazionale.

Uno degli obiettivi dell’Olbia Tattoo Show è quello di creare un viaggio eno-grastronomico (30 street food track made in Sardinia), in un contesto di arte moderna (tattoo) e di musica (concerti e spettacoli proposti).
L’aspetto culturale e artistico dei tatuaggi sarà esaltato da una mostra dedicata alla storia di questa disciplina che ha radici millenarie. Si tratta di una mostra internazionale, poiché il 30% degli artisti provengono da Paesi come Giappone, Thailandia, Brasile, Inghilterra e Polonia. Gli artisti giapponesi, con i loro tradizionali strumenti e metodologie suggestive e originali nell’arte del tatuaggio, saranno il centro nevralgico della manifestazione.

Olbia Tatto Show sarà anche Motor Show. I piloti del Team “Daboot”, capitanati da Vanni Oddera e Massimo Bianconcini, in un primo momento saranno protagonisti di un esaltante show di freestyle, con evoluzioni estreme in sella alle loro moto da cross e addirittura a una motoslitta. In seguito regaleranno un’emozione alle persone con disabilità che potranno salire in sella insieme ai piloti e percorrere qualche km. La Mototerapia offrirà ai ragazzi delle onlus cittadine un giorno da ricordare con entusiasmo grazie alle forti emozioni che potranno provare.

Nella serata di domenica dalle ore 20.30 si terrà il Team Stunt Rider Sardegna. Due tra i più famosi Stuntman italiani, Gianpaolo Sassu e Hell Mike, regaleranno al pubblico figure mozzafiato al calar della sera. E ancora la Biker Fest, dedicata agli appassionati del mondo custom con predilezione per auto e moto americane dai marchi storici (Harley Davidson, Indian, Cadillac), con aree espositive, eventi musicali e di intrattenimento a tema.

Nella foto Fabri Fibra, Salmo e Nitro

S.I.

Mappa comunicazione (1)

Khikko dj all’Agua de Mar

  • ALGHERO – Sabato 14 Luglio 2018, arriva l’estate caldissima ad Alghero, arriva il Trash Show piu atteso dai ragazzi: Khikkomania Time con Khikko International Showman, Dj Producer e Remixer One Tour 2018. Official dj del Foro Italino di Roma e del famoso Smailas Club. Il personaggio del momento il dj più parlato dei vip, del cinema, dello sport, dello spettacolo.l’animatore imprevedibile di mille feste vip compleanni etc, tra cui Monica Bellucci, Renato Zero, Jovanotti, articolo 31,Pino daniele,Lino banfi,Negramaro,Vasco rossi,Andrea bocelli,Carlo conti,Leonardo pieraccioni, Giorgio Panariello, Carmen russo,Laura Pausini,Paolo Bonolis etc…

    Il suo unico show capace di riunire cabaret musica,animazione trasformismo, e tutto ciò che fa divertire.Di recente comparso in diverse trasmissioni televisive come il chiambretti night,Rai uno Italia uno canale 5 gruppo Mediaset in passato Costanzo show. adesso in tour per tutto il bel paese con il suo show: “KHIKKOMANIA TIME”.bizzarro unico,inimitabile, dai suoi costumi originali,oltre 92 eseguiti dall’adorabile sarta professionista francesca di Cinecittà roma .

    L’artista si esibirà nel club Agua de Mar in via Lungomare Dante 10, il club ormai diventato il punto di riferimento per turisti e tutti i ragazzi del nord Sardegna, grazie ad una programmazione notturna che garantisce serate ricche di musica e divertimento dal lunedi alla domenica sotto l’attenta direzione artistica dei fratelli Cassitta. Uno spettacolo che inizierà dal dopocena sulla terrazza fronte mare per concludersi con le prime luci dell’alba con tantissime sorprese. E’ possibile prenotare telefonando al +39 3473906965

    Nella foto Khikko dj

    S.I.

  • Si vos agrada el peix, cançó de l’estiu

    L’ALGUER – La cançó de l’estiu en Catalunya pogueriva ésser en alguerès. El programa Tot es mou de TV3, la televisió pública catalana, promou unes votacions per trobar la cançó d’aquest estiu, i el tema Si vos agrada el peix, interpretat de Danilo Lutzoni, arranjat de Marc Serrats, text del mestre Mariano Piras, és una de les candidates. Les quinze cançons més votades, d’entre les 52 proposades, passaran a formar part d’un disc editat per la cadena televisiva.

    El projecte Mans manetes. Si vos agrada el peix és estat enregistrat lo passat setembre a la Biblioteca Catalana de l’Obra Cultural de l’Alguer i les imatges del vídeo monstren l’Alguer i la festa de Les Maries a l’iglésia de Nostra Senyora de l’Esperança. La cançó forma part del llibre-disc Mans manetes, àlbum impulsat de la Plataforma per la Llengua, pel qual un grup de minyons algueresos canten cançons populars, acompanyats d’artistes de tots els territoris de parla catalana com Joan Garriga, Carles Belda, Sanjosex o Pau Alabajos. Amb l’objectiu d’oferir a les noves generacions d’algueresos – que no gaudeixen d’un ensenyament institucional i continuatiu en llengua catalana a l’escola – la Plataforma per la Llengua ha realitzat Mans manetes per ofrir un producte cultural d’homenatge a la cultura algueresa.

    Les cançons populars incorporades al projecte són estades triades del repertori tradicional i dels compositors com Pino Piras, Pasqual Gallo, Antonello Colledanchise, Franco Cano, Mariano Piras i Àngel Maresca. La producció artística del disc és estada a càrrec de Marc Serrats i Raph Dumas, i ha comptat de la col·laboració del músic alguerès Claudio Gabriel Sanna. Lo videoclip de la cançó, que ja porta més de 19.200 reproduccions a Facebook, se pot veure a través del següent enllaç: https://bit.ly/2Irb8jN

    —————————————————–

    ALGHERO – La canzone dell’estate in Catalogna potrebbe essere in algherese. Il programma Tot es mou di TV3, la televisione pubblica catalana, promuove le votazioni per ricercare la canzone di questa estate, e il tema Si vos agrada el peix, interpretato da Danilo Lutzoni, arrangiamento di Marc Serrats, testo del maestro Mariano Piras è una delle candidate. Le quindici canzoni più votate, entra le 52 proposte, faranno parte di un disco curato dalla catena televisiva.
    Il progetto Mans manetes
    Si vos agrada el peix è stata registrata lo scorso mese di settembre presso la Biblioteca Catalana dell’Obra Cultural de l’Alguer, e le immagini del video mostrano Alghero e la festa de Les Maries alla chiesa di Nostra Signora della Speranza. Fa parte del libro-disco Mans manetes, album, promosso dalla Plataforma per la Llengua, per il quale un gruppo di ragazzi algheresi cantano canzoni popolari, accompagnati da artisti di tutti i territori di lingua catalana come Joan Garriga, Carles Belda, Sanjosex o Pau Alabajos,. Con l’obiettivo di offrire alle nuove generazioni di algheresi – che non godono di un insegnamento istituzionale e continuativo in lingua catalana a scuola – la Plataforma per la Llengua ha realizzato Mans manetes per offrire un prodotto culturale e di omaggio alla cultura algherese.

    Le canzoni popolari incluse nel progetto sono state scelte dal repertorio tradizionale e dei compositori come Pino Piras, Pasqual Gallo, Antonello Colledanchise, Franco Cano, Mariano Piras e Angelo Maresca. La produzione artistica del disco è a cura di Marc Serrats e Raph Dumas, e ha contato sulla collaborazione del musicista algherese Claudio Gabriel Sanna. Il videoclip della canzone, che conta più di 19.200 riproduzioni a Facebook, si può vedere attraverso il seguente link: https://bit.ly/2Irb8jN

    Nella foto il cantante Danilo Lotzoni

    S.I.