Molo buio e camper, segnalazioni di Monti

ALGHERO – Doppia segnalazione da parte del consigliere comunale Giovanni Monti all’Amministrazione riguardante il porto di Alghero: molo di sottoflutto al buio e attenzione per l’arrivo dei camper. Su entrambe le problematiche sia il Sindaco Conoci che l’assessore Piras sono stati informati dallo stesso rappresentante di Centrodestra e su tutte e due le questioni la Giunta si è attivata, già da giorni, per arrivare ad una soluzione. Nello specifico avvisando la Capitaneria e pure il Demanio per il ripristino dell’illuminazione a seguito di un danno avvenuto le scorse settimane, mentre per i camper saranno ci saranno maggiori controlli non prima però di aver individuato alcune zone dove far parcheggiare i veicoli. “Ho reso noto al Sindaco e all’assessore Emiliano Piras questi problemi su cui si erano già attivati al fine di giungere ad una soluzione al breve, anche perchè fra poco ci sono i concerti e gli eventi di fine anno e l’area portuale deve essere pronta per ricevere il pubblico e i turisti”, ha commentato Giovanni Monti.

Nella foto il molo del porto al buio

S.I.

Alghero-Bosa, ripristinata la circolazione

ALGHERO – A partire dalla mattinata di domani, mercoledì  11 dicembre, sarà ripristinata la circolazione sulla strada provinciale Alghero Bosa”.  La SP 105 era stata chiusa al traffico dall’Amministrazione Provinciale per ragioni di sicurezza nella serata del  28 novembre, quando a seguito delle abbondanti precipitazioni meteoriche, oltre ad alcuni smottamenti sulla carreggiata era stato riscontrato un cedimento significativo del rilevato stradale.  

Il transito viene riaperto in regime di senso unico alternato, regolamentato da semaforo, mediante restringimento della carreggiata stradale, con limite di velocità di percorrenza a 30 km/h, nonché l’ulteriore limitazione al transito dei veicoli aventi una massa superiore ai 35 quintali.  Al fine di verificare il permanere delle condizioni di transitabilità in sicurezza, sono state effettuate nei giorni scorsi, apposite verifiche strutturali, e solo a seguito delle prove di carico eseguite, è stata accertata la transitabilità del suddetto tratto stradale. Fino a nuovo ordine, la strada sarà dunque nuovamente percorribile a far data dalle ore 7:00 di domani, con le limitazioni imposte dal Settore Viabilità della Provincia di Sassari con l’ordinanza n. 18/2019, fatte salve quelle già imposte dalla precedente ordinanza 15/bis del 2014,.

Borgate, pesanti critiche all’assessore Piras

ALGHERO – “Dopo lunghi mesi di attesa, di silenzi e di comprensione gli imprenditori agricoli di Alghero hanno sbottato. E lo hanno fatto lunedì 9 dicembre a Maristella in occasione di un incontro richiesto urgentemente all’assessore all’urbanistica Emiliano Piras dall’associazione di categoria Coldiretti dietro forti pressioni da parte delle più blasonate aziende agricole algheresi”. Cosi dalle borgate tramite nota diffusa dal Comitato di Maristella in cui si relazione dell’incontro dei giorni scorsi riguardo la programmazione urbanistica dell’agro.

“Clima rovente, operatori e rappresentanti delle borgate esasperati. Motivo del contendere il Piano di Conservazione e Valorizzazione della Bonifica, strumento necessario alle aziende dell’agro per potersi rinnovare dopo oltre 15 anni di blocco. Nel mirino l’assessore Piras che aveva già in passato ribadito la volontà di chiudere rapidamente la pratica iniziata dall’amministrazione Bruno ma che poi, in sostanza, non ha fatto seguire le parole ai fatti. L’assessore, in più occasioni, aveva infatti posto scadenze temporali e successivamente scadenze tecniche, tutte raggiunte senza che si andasse poi in approvazione definitiva in consiglio comunale. Presenti alla riunione anche i presidenti dei comitati di borgata di Maristella, Sa Segada – Tanca Farrà e Guardia Grande – Corea. 

Tutti sono stati d’accordo sulla necessità di ricevere risposte immediate per un territorio che sta oramai morendo. L’assessore Piras da una parte ha ribadito la volontà dell’Amministrazione Comunale di concludere l’iter del Piano ma dall’altra, incredibilmente, non ha saputo dare tempi certi. Si tratta di settimane? Mesi? Anni? Questa mancata informazione, estrapolabile semplicemente imponendola ai tecnici incaricati alle ultime integrazioni al Piano, ha letteralmente gelato i presenti e sono montate forti le proteste insieme allo sconcerto generale.

“Commento di Tonina Desogos, Presidente del Comitato di Borgata di Maristella: – L’assessore Piras non sta facendo gli interessi della collettività. Sta tenendo da mesi tutta l’agricoltura di Alghero bloccata senza una giustificazione valida. Ci dice che sono cinque mesi che lavora incessantemente sul Piano ma che non ha idea dei tempi necessari per l’approvazione. Si trincera dietro un “presto”, lo stesso mantra che ripete da mesi. E’ come se il Comune, a causa di una semplice manutenzione, chiudesse al passaggio la via del negozio dell’assessore e l’amministrazione non pretendesse dall’azienda che sta eseguendo i lavori le tempistiche di riapertura. Sarebbe l’assessore stesso il primo a protestare e a pretenderle insieme a tutti i negozianti della via. Il fatto di giungere a questa riunione senza avere chiesto ai tecnici una tempistica è stato davvero deplorevole. Non siamo il centro storico ma abbiamo la nostra dignità e siamo anche noi cittadini algheresi”.

“Commento di Antonio Zidda, Presidente del Comitato di Borgata di Sa Segada – Tanca Farrà: – Da un imprenditore come Emiliano Piras non mi aspettavo quello che oramai assume i contorni di un teatrino. Nessuna novità e tempi incerti. L’assessore si lamenta se poi chiediamo informazioni in Provincia, in Regione e ovunque riguardo al Piano? Dovrebbe prendersela con sé stesso per essersi tolto da solo la nostra fiducia in questi mesi. Sappiamo bene come stanno le cose. Intervenga il Sindaco a interrompere questo scempio”.

“Per Angelo Sanna, presidente del Comitato di Borgata di Guardia Grande – Corea, sono necessarie delle risposte perché i cittadini sono stanchi di vivere in questa situazione di incertezza. Per il direttore di Coldiretti Sassari, Ermanno Mazzetti, è necessaria l’approvazione del Piano al più presto e Coldiretti si impegna a seguire da vicino la questione. L’assessore Piras ha ribadito più volte la volontà sua e dell’Amministrazione Comunale di chiudere l’iter ma il clima nella sala era di incredulità e frustrazione”.

L’Albero illumina Alghero, piazza da record |foto e video

ALGHERO – Una piazza da record ha assistito ieri all’accensione dell’Albero di Natale in Piazza Porta Terra per l’avvio degli eventi del Cap d’Any. L’attesa cerimonia, con il classico countdown, ha visto presenziare migliaia di algheresi e tantissimi visitatori.  Piazza e vie adiacenti stracolme di gente intorno alla creazione di Tonino Serra e degli studenti del Liceo Artistico F. Costantino. Apprezzamento unanime per l’opera rientrante nel progetto “Paesaggi di Luce”, che già sta simboleggiando la città sui social.  

Il Sindaco di Alghero Mario Conoci ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla sua realizzazione. “Una tradizione per Alghero, l’accensione dell’albero apre il mese ricco di eventi che costituiscono il calendario del capodanno di Sardegna – ha detto il Sindaco –   sarà un grande Cap d’Any, che mette Alghero al primo posto in Sardegna. Inizia un mese importante per la città e per le attività economiche, un vero evento atteso da tutti. Alghero più bella, più accogliente, più a misura di famiglie e per le imprese”.   Inaugurazione in festa con la musica della banda Musicale A. Dalerci che poi ha percorso le vie del centro storico insieme a rappresentanti dell’Amministrazione e Fondazione. 

“Una bella cerimonia, un ottimo avvio degli eventi del Cap d’Any che abbiamo predisposto come Fondazione Alghero e con l’Amministrazione Comunale – commenta il Presidente della Fondazione Alghero, Andrea Delogu – è stata una corsa contro il tempo, ma siamo riusciti a garantire una partenza all’altezza delle aspettative certificata anche dalla massiccia presenza di persone in Piazza Porta Terra e in tutto il Centro Storico – prosegue Delogu – ora ci attendono settimane ricche di appuntamenti fino a Capodanno e primi di Gennaio per poi avviarci verso il nuovo anno con diverse novità in via di definizione sempre con l’obiettivo di ampliare e dare maggiore impulso l’offerta culturale e turistica della città”. 

Nella foto e immagini l’evento di ieri (grazie ad Assicurazioni Allianz)

Abbanoa, Solinas chiede rinvio assemblea soci

CAGLIARI – Il presidente Christian Solinas e l’assessore regionale dei Lavori Pubblici, Roberto Frongia, hanno chiesto il rinvio dell’assemblea dei soci di Abbanoa, fissata per l’8 dicembre in prima convocazione e il 9 dicembre in seconda. Un mese di tempo necessario per approfondire i complessi temi all’ordine del giorno e verificare le nuove informazioni contenute nella documentazione prodotta dalla società in merito alla riorganizzazione aziendale.

Fra i punti inseriti nella convocazione, il piano di riassetto organizzativo che la società è chiamata a presentare, in riscontro alla richiesta formulata dalla Regione nel corso dell’assemblea del 25 settembre, quindi le valutazioni dei soci sull’attuale governance del gestore; l’informativa dell’amministratore unico sul trasferimento delle azioni della Regione ai Comuni, in attuazione della Legge Regionale n. 4 del 2015.

A questi punti chiave si aggiunge la necessità di capire gli effetti della sentenza della Corte d’appello di Cagliari, sezione di Sassari, che ha condannato la società a un risarcimento di 5,2 milioni nei confronti del Consorzio industriale provinciale di Sassari, già consorzio ASI, e la necessità di avere dei chiarimenti sulle lettere inviate da Abbanoa per interrompere la prescrizione sulle fatture scadute. L’assemblea è ritenuta dagli stessi esponenti della Giunta come “un’irrinunciabile occasione di confronto, valutazione e decisione”.

Via Matteotti, ripristinare il doppio senso

ALGHERO – Tra le varie segnalazioni dell’ultima seduta del Consiglio Comunale ad Alghero c’è stata quella del rappresentante di Fratelli d’Italia, Christian Mulas, che ha ribadito una volontà già espressa anche negli scorsi mesi dalla cittadinanza e ora, tramite l’esponente di destra, approdata nella massima assise cittadina.

“Ho chiesto di ripristinare il doppio senso di marcia in via Matteotti – ha detto Mulas – questo perchè è sempre più frequente, ancora di più nei mesi estivi, ma anche in altri periodi dell’anno, che si formino lunghe code in via Valverde con le auto in attesa di proseguire la loro marcia fino nella piazza di Sant’Agostino”.

In tale caso via Matteotti, potrebbe prevedere la proposta, dovrebbe vedere le auto parcheggiate esclusivamente in un lato della strada. “In passato i veicoli sostavano in entrambi i lati, dunque si può prendere in considerazione il divieto di sosta, ma anche no, sono situazioni da valutare in base ai flussi di traffico”, e chiude Mulas, “di sicuro, com’è sotto gli occhi di tutti, è meglio ripristinare il doppio senso in via Matteotti”.

Aeroporto: segnali nuovo corso, ma guardia alta

ALGHERO – “Numeri significativi, ma non confortanti.”. Così l’ex sindaco di Alghero commenta le dichiarazioni del management della Sogeaal sui 1,4 milioni di passeggeri previsti nel 2019, con un saldo positivo di 70mila viaggiatori rispetto al 2017 e 25mila rispetto al 2018. “Ancora una volta è la Ryanair a trainare l’aeroporto di Alghero, che ha incrementato i voli nel periodo invernale del 60%. Questa è la prova dell’errore da matita blu fatto dalla Giunta Pigliaru nel mettere di fatto alla porta il vettore low cost, abbandonando letteralmente il sostegno al traffico secondo le linee guida dell’Unione Europea e con l’applicazione dei principi dell’operatore in una economia di mercato così come noi chiedevamo a gran voce.”  

Secondo Tedde occorre tenere la guardia alta. Molto alta. Mancano all’appello 277mila passeggeri rispetto al 2015, allorché la Giunta Regionale avviò l’abbandono dello scalo algherese.  Tedde rileva anche che per quanto attiene agli investimenti per l’ammodernamento della struttura non ci si possa basare esclusivamente o quasi sui fondi pubblici che attendevano da anni di essere impiegati. “Giungono segnali di inizio di un nuovo corso. Che debbono però acquistare corpo con attenzione della gestione aeroportuale verso le esigenze del territorio e della Giunta Regionale verso una collaborazione stretta e proficua con la società di gestione. Noi continueremo a vigilare nell’interesse dei cittadini –chiude Tedde-.” 

Nella foto l’aeroporto di Alghero

S.I.

Zona Franca, passa odg di Cappellacci

ROMA – “Prendiamo atto con soddisfazione di questa prima apertura, ora la battaglia continua affinché si passi dalle parole ai fatti”. Così Ugo Cappellacci deputato e coordinatore della Sardegna, dopo l’approvazione del suo ordine del giorno per la zona franca integrale da parte del Governo, durante il dibattito sul DL fiscale alla Camera dei deputati. Il documento richiamava i passaggi effettuati dalla Regione insieme ai movimenti per la zona franca proprio durante la presidenza Cappellacci e chiedeva al Governo di dare seguito alla proposta che prevedeva il riconoscimento della zona franca integrale della Sardegna. 

“Il 6 novembre 2013 – ricorda Cappellacci-, il Consiglio regionale ha approvato la proposta di legge nazionale”, condivisa con i movimenti per la zona franca e supportata da numerosi sindaci,  recante la “Istituzione di un regime di zona franca fiscale e doganale integrale nel territorio della Regione autonoma della Sardegna”. Contestualmente chiedemmo anche il pronunciamento dello Stato centrale davanti all’Unione Europea per il riconoscimento della zona franca integrale della Sardegna. “La nostra isola – spiega il forzista, che nel 2018, appena eletto deputato, aveva ripresentato alla Camera la stessa proposta di legge approvata durante la sua presidenza alla Regione- soffre gli effetti del divario derivante dalla sua condizione geografica, che si traduce in uno svantaggio permanente”.

“Tra tutti, la leva fiscale è lo strumento che più rapidamente può contribuire a rilanciare la nostra economia per misurarci a parità di condizioni con altre regioni italiane ed europee. Questa soluzione trasformerebbe un limite nella nostra forza perché, essendo al centro del Mediterraneo, la Sardegna può diventare la piattaforma strategica di chi investe in questa area del mondo”. Ora andremo avanti affinché si dia un giusto riconoscimento ad un popolo orgoglioso – ha concluso Cappellacci- che non chiede assistenzialismo, ma vuole solo camminare con le proprie gambe e costruire con la sua operosità riconquistare il proprio presente e restituire un futuro alle nuove generazioni”. 

Tirrenia, niente proroga: avviata la gara

CAGLIARI – “Come avevo abbondantemente preannunciato il governo non potrà dare nessuna proroga a Tirrenia – Cin. E se lo avesse fatto sarebbe incorso in un reato. Ed anche per questo avevo presentato il mese scorso un esposto preventivo alla Procura della Repubblica di Roma”. Così Mauro Pili rappresentante del movimento Unidos che informa sugli ultimi cruciali sviluppo riguardo il centrale tema del trasporto navale.

“Poco fa il ministro delle infrastrutture e trasporti Paola De Micheli rispondendo ad una interrogazione alla Camera ha riaffermato che la Cin ha già avuto la comunicazione che non ci saranno proroghe e che la procedura di gara è stata già avviata. Il ministro ha anche confermato la procedura che sarà seguita, quella che avevo anticipato ieri”.

“Nella risposta il governo ha nuovamente sbugiardato la regione visto che ha dichiarato che da oltre un anno la Regione era informata della procedura in atto!”

Ecco il testo integrale del resoconto stenografico della risposta fornita questo pomeriggio alla Camera dei deputati.

PAOLA DE MICHELI, Ministra delle Infrastrutture e dei trasporti. 

Grazie, Presidente. 

In relazione ai servizi di collegamento marittimo da e verso la Sardegna rappresento che il Ministero ha già comunicato alla società concessionaria l’avvio della procedura di affidamento del servizio. 

È in corso di svolgimento una specifica attività istruttoria, relativa alla predisposizione e successiva pubblicazione del bando di gara, elaborato alla luce della delibera dell’Autorità di regolazione dei trasporti n. 22/2019. 

Ricordo che tale delibera prevede quattro macro-fasi: la verifica del mercato, l’imposizione degli obblighi di servizio pubblico, la gara per l’assegnazione in esclusiva e la stipula della convenzione e gestione della medesima.

Il MIT ha già concluso l’analisi dei dati di mercato relativi al traffico delle merci e delle persone nei porti di origine e destinazione delle linee attualmente in esercizio, da più di un anno è in corso un costante confronto con gli uffici della regione Sardegna, e ho recentemente, la scorsa settimana, incontrato il presidente personalmente, anche a seguito di consultazione pubblica, sui dati relativi alle esigenze di servizio pubblico, alla distribuzione temporale e spaziale nonché alle caratteristiche socio-economiche e demografiche della potenziale domanda.

Una volta terminata tale fase di verifica, si procederà ad acquisire le manifestazioni di interesse da parte delle imprese che posseggano i necessari requisiti. In caso di esito negativo della fase di verifica delle manifestazioni di interesse, il MIT procederà all’imposizione degli obblighi di servizio o all’assegnazione del servizio attraverso l’espletamento della gara pubblica.

Alghero, cresce l’Aeroporto. Lavori e traffico, rilancio

ALGHERO – La stagione estiva 2019 da poco conclusa ha fatto registrare per l’aeroporto di Alghero quasi 1,1 mln di passeggeri, con un incremento nel corso dei quattro mesi di picco (giugno-settembre) di 46 mila passeggeri rispetto all’esercizio 2017 e di 14 mila passeggeri rispetto al medesimo periodo del 2018. Per l’anno 2019, il traffico passeggeri è previsto attestarsi nell’intorno di 1,4 mln di visitatori, in aumento di 70 mila unità rispetto al 2017 e di 25 mila unità rispetto al 2018.

Questo dato include il positivo effetto dell’apertura di 7 nuove frequenze settimanali invernali da parte del vettore Ryanair, che ha incrementato il proprio impegno sullo scalo algherese durante il medesimo periodo di oltre il 60% (in termini di frequenze operate e posti in vendita), in particolare attraverso:  introduzione della nuova rotta internazionale per Barcellona (Girona), operata 3 volte alla settimana a partire dal mese di novembre;

estensione della rotta internazionale per Bratislava, già operata 2 volte alla settimana  nel periodo estivo, anche ai mesi invernali; incremento di frequenze su due destinazioni invernali storiche come Bologna e Pisa, per le quali l’offerta sarà incrementata rispettivamente a 5 e 3 volte alla settimana.

Nel corso del prossimo esercizio 2020, è previsto che il traffico passeggeri superi 1,55 mln di visitatori con una crescita di oltre 160 mila unità (+12%) rispetto al 2019 e di quasi 200 mila unità (+14%) rispetto al 2018. I principali fattori della crescita prospettata per il 2020 sono rappresentati, tra l’altro da:consolidamento dei rapporti con i vettori low cost storicamente attivi sul territorio (easyJet, Volotea, Wizz Air, Air Europa) e con i più importanti tour operators (Tui Nordic, Corendon, Europlayas e Aeroviaggi); significativa crescita del traffico Ryanair in seguito ad un rinnovato accordo commerciale; avvio di una nuova partnership con AerLingus che permetterà il recupero del collegamento, unico per tutta l’Isola, della Sardegna con l’Irlanda. La crescita del traffico passeggeri è stata e sarà accompagnata da importanti investimenti (oltre € 10,5 mln nel triennio 2018-2020) per l’ammodernamento del terminal passeggeri, degli impianti e delle infrastrutture di volo nel loro complesso, che porteranno l’aeroporto di Alghero ad attestarsi su più elevati standard qualitativi e di sicurezza.

L’inizio di questo percorso è testimoniato dall’avvio, nello scorso mese di ottobre, dei lavori per la realizzazione della nuova sala arrivi dell’aeroporto, nonché dall’acquisto dei modernissimi impianti radiogeni per la sicurezza dei bagagli da stiva, in conformità con gli ultimi regolamenti vigenti in materia di security aeroportuale. 

Di seguito si riportano i collegamenti di linea attualmente disponibili sui siti delle compagnie aeree:

COLLEGAMENTI MERCATO NAZIONALEVETTORE
BERGAMORYANAIR
BOLOGNARYANAIR
PISARYANAIR
MILANO MALPENSA (nuovo collegamento 2020)RYANAIR
MILANO LINATEALITALIA
ROMA ALITALIA 
TORINOBLUE AIR
MILANO MALPENSAEASYJET
VENEZIAEASYJET
NAPOLIEASYJET
GENOVAVOLOTEA
NAPOLIVOLOTEA
VENEZIAVOLOTEA
VERONAVOLOTEA








COLLEGAMENTI MERCATO INTERNAZIONALEVETTORE
BERLINORYANAIR
BRATISLAVARYANAIR
BRUXELLESRYANAIR
FRANCOFORTERYANAIR
LONDRA STANSTEDRYANAIR
MONACORYANAIR
BARCELLONA GIRONA (nuovo collegamento da winter 2019)RYANAIR
KATOWICE (nuovo collegamento 2020)RYANAIR
MARSIGLIA (nuovo collegamento 2020)RYANAIR
STOCCARDA – LaudamotionRYANAIR
VIENNA – Laudamotion (nuovo collegamento 2020)RYANAIR
BUCARESTWIZZ AIR
BUDAPESTWIZZ AIR
KATOWICEWIZZ AIR
VARSAVIAWIZZ AIR
BASILEAEASYJET
BERLINOEASYJET
GINEVRAEASYJET
LONDRA LUTONEASYJET
MADRIDVOLOTEA
BARCELLONA EL PRATVUELING
MADRIDAIR EUROPA
DUBLINO (nuovo collegamento 2020 – esclusivo da e per la Sardegna)AER LINGUS