Nuraghi promozione per la Sardegna

CAGLIARI – “La civiltà nuragica e il suo mito ancestrale rappresentano uno dei fondamentali simboli della nostra unica e millenaria cultura. Raggiungere il grande pubblico mondiale per fargli conoscere la storia e gli aspetti più affascinanti della Sardegna significa offrire uno stimolo in più a viaggiatori curiosi e turisti appassionati”. Cosi il presidente della Regione Christian Solinas riguardo la volontà di utilizzare il patrimonio archeologico e storico per promuovere in maniera tangibile la Sardegna.

“Ecco perché abbiamo avviato i contatti con alcune importanti major americane e con interlocutori internazionali che possono aiutarci a promuovere nel mercato cinematografico, dell’entertainment e dell’animazione la nostra cultura, l’arte e i nostri straordinari monumenti. L’interesse per la nostra Isola è forte, come testimoniato dal tributo riservato ai nuraghi sulle pagine di Vogue Portugal e, tra qualche giorno, anche dal fumetto ‘Dago’, il personaggio creato nel 1980 dal sudamericano Robin Wood”.

S.I.

Turismo, Camera Commercio a Matera

SASSARI – La Camera di Commercio di Sassari ha partecipato con successo alla Borsa internazionale del turismo culturale e al Mirabilia Food & Drink, a Matera. I due eventi, promossi in collaborazione con Unioncamere, rientrano nelle azioni di Mirabilia Network, l’associazione che mette in rete 17 enti camerali – tra cui la Camera di Commercio di Sassari – nata per valorizzare luoghi inaspettati di significato storico, culturale e ambientale nei siti patrimonio dell’UNESCO.


A Matera si sono incontrati oltre 100 buyer accreditati, tutti provenienti, oltre che dall’Italia, anche da Bielorussia, Belgio, Brasile, Canada Cina, Croazia, Danimarca, Estonia Finlandia, Francia, Germania, Ungheria, Israele, Lituania, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Russia, Corea del Sud, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera, Inghilterra, Usa, Giappone, 147 imprese del settore enogastronomico e 137 aziende del settore turismo. In calendario una fitta agenda di incontri di business per un totale di oltre mille incontri one to one. Si tratta di una vetrina di assoluta importanza per il nostro territorio che si è fatto conoscere ed apprezzare grazie alla presenza di una più che qualificata rappresentanza di imprenditori del nord Sardegna.

Cagliari sponsor della Sardegna

CAGLIARI – “Non solo come assessore regionale del Turismo, ma anche come tifoso rossoblu, oltre ai complimenti per i risultati finora conseguiti nella massima serie, ho voluto attribuire a mister Maran un sincero riconoscimento a nome dell’intera Sardegna per le belle parole spese verso la nostra terra e per l’immagine positiva che sta contribuendo ad affermare”. Lo ha detto l’assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa, durante l’incontro con l’allenatore del Cagliari calcio, Rolando Maran, che ha omaggiato con un oggetto dell’artigianato sardo, ricevendo la maglia autografata di Luca Ceppitelli, capitano della squadra.

“Lo sport, in particolare il calcio, è un ottimo strumento di visibilità e di promozione per la città di Cagliari e per l’intera Sardegna – ha aggiunto l’assessore Chessa – Gli attuali risultati, con  la ritrovata posizione di vertice nel calcio che conta, sono una grande opportunità per trovarsi sotto i riflettori dei media nazionali ed internazionali.  Perciò, ho chiesto alla dirigenza del Cagliari anche uno sforzo di collaborazione per promuovere l’Isola in altre occasioni che valuteremo insieme”. “Maran è un ambasciatore positivo dell’immagine della Sardegna, al di là del semplice risultato sportivo, che contribuisce a risvegliare anche l’orgoglio dei Sardi ed il loro senso di appartenenza”, ha concluso l’esponente della Giunta Solinas

Regione, accordo col Polo Museale

CAGLIARI – Nasce dalla collaborazione tra Regione e Polo museale della Sardegna un programma di valorizzazione dei tesori archeologici e artistici dell’Isola. L’accordo è stato sancito oggi nel corso di un incontro tra l’assessore del Turismo, Gianni Chessa, e la direttrice del Polo museale, Giovanna Damiani.

“È una collaborazione importante – ha spiegato l’esponente della Giunta Solinas – mirata alla conoscenza e alla divulgazione delle nostre straordinarie ricchezze culturali. Il progetto, già avviato con un protocollo tra Regione e Mibact, ha avuto il suo momento culminante nel Convegno internazionale “Le Civiltà e il Mediterraneo” e nella mostra al Museo archeologico nazionale e Palazzo di Città. È un esempio concreto di sinergia tra Istituzioni perché la Sardegna abbia la giusta rilevanza nel panorama della cultura europea e mondiale, dimostrandosi un attrattore di assoluta rilevanza”.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito della terza fase del programma “Heritage Tourism” del Por-Fesr 2014-2020. Il Polo museale si farà carico di elaborare un progetto scientifico di promozione dei beni culturali della Regione. È stato programmato a breve un nuovo appuntamento per la pianificazione delle attività. “La collaborazione si concretizzerà in diverse iniziative in alcuni dei musei più importanti del mondo. Porteremo avanti un lavoro condiviso, unitario e rispettoso delle specifiche competenze – ha concluso Chessa – per promuovere nel migliore dei modi la nostra storia archeologica e artistica”.

S.I.

Consorzio Turistico di Alghero a Varsavia

ALGHERO – Il Consorzio Turistico Riviera del Corallo, che raduna le principali aziende private della filiera del turismo di Alghero, continua la sua attività promozionale a favore della Destinazione Alghero ed è ora presente dal 21 al 23 Novembre alla fiera del turismo di Varsavia. Nel desk fieristico,  oltre al materiale consortile, viene distribuito anche il materiale pubblicitario del Comune di Alghero e quello del Parco di Porto Conte e Area Marina di Capo Caccia ed Isola Piana, sono presentate le bellezze della nostra zona e si propongono vacanze attive e culturali oltre alla classica proposta mare. Seguiranno le presenze alla Fiera di Stoccarda dall’11 al 19 gennaio e poi a quella di Bratislava a fine gennaio 2020.

La partecipazione alle fiere turistiche rappresenta una delle più importanti occasioni per far conoscere la nostra destinazione nei nuovi mercati emergenti e per consolidare l’immagine in quei mercati che già conoscono Alghero, per questa ragione il Consorzio si impegna a valorizzare la città nel suo insieme e non solo le aziende private aderenti al Consorzio, che di fatto sostengono i costi. A favore delle aziende consorziate vengono però portati avanti contatti commerciali che sono supportati anche grazie alla presenza web e social, infatti a breve sarà anche disponibile on line l’aggiornamento del sito visit-alghero.com, con un taglio prettamente commerciale ed operativo.

Partecipare alle fiere e valorizzare la destinazione turistica richiede molti sforzi, impegnando risorse economiche e disponibilità per l’organizzazione e la presenza di persone preparate e capaci. L’obiettivo è quello di riuscire a condividere sempre di più con i diversi operatori del territorio, con l’Aeroporto e con l’Amministrazione Comunale queste ed altre iniziative, in modo da poter tornare ad essere distinguibili e competitivi nel panorama dell’offerta turistica internazionale.

LogoRDC

Tassa sbarco (5 euro), se ne discute

CAGLIARI – Tensione tra i partiti di maggioranza nel Consiglio regionale della Sardegna sulla riscossione di una tassa di sbarco per i turisti attraverso i biglietti aerei o navali. Primo firmatario della proposta di legge è Antonello Peru, consigliere nell’Isola di Cambiamo!, ma ancora in Forza Italia quando la presentò alla fine della scorsa legislatura. Adesso il testo è all’esame della commissione Attività produttiva presieduta da Piero Maieli (Psd’Az), e la Lega ha già fatto sapere di essere in totale disaccordo con l’idea che sta alla base del provvedimento.

“Nessun dubbio ma solo ferma chiarezza – spiega la consigliera del Carroccio Annalisa Mele – Come abbiamo rimarcato prima delle elezioni, la Lega è fermamente contraria alla proposta di nuovi balzelli per chi vuole approdare nella nostra meravigliosa Isola: vogliamo forse scoraggiare i turisti che scelgono le nostre coste, i nostri monti, le nostre bellezze, i nostri beni straordinari culturali?”. Effettivamente, quando Peru la presentò, l’allora ministro del Turismo Gianmarco Centinaio la bocciò subito.

Ma l’alleato della Lega al governo della Regione, il Psd’Az, vede invece di buon occhio la proposta di Peru. “Abbiamo l’occasione di portare a nostro vantaggio il fatto di essere un’Isola: chi non vuole spendere neanche 5 euro, da trasformare in servizi, per entrare in Sardegna può restare a casa”, dichiara Maieli. E l’opposizione decide di cavalcare la divisione nel centrodestra. “I veti incrociati dei partiti di maggioranza hanno fatto capire che questa proposta avrà vita breve e difficilmente vedrà la luce. Pertanto è la stessa maggioranza a farsi opposizione”, scrive su Facebook il consigliere del M5s Michel Ciusa.

Cocktail bar, ripartono i corsi di Lime Academy

ALGHERO – Ripartono i corsi di Lime Academy per l’anno accademico 2019/20, una scuola per barman formata da un team di seri ed esperti professionisti del beverage che basa le proprie capacità e competenze sulla consolidata esperienza internazionale dei docenti e dei componenti dello staff. Nella propria sede operativa di Via Manzoni 137 ad Alghero è ripartito l’anno accademico con gli attesissimi corsi di formazione per tutti i giovani che vogliono imparare o specializzarsi nell’universo dell’American Bar e della Caffetteria!

Due aule didattiche allestite e complete di tutto, all’avanguardia e tra le più attrezzate al mondo quelle presenti proprio ad Alghero. La Lime Academy infatti anno dopo anno si attesta e si perfeziona scalando i vertici professionali delle accademie di formazione internazionali. Due i corsi principali offerti: American Bar dove si impara tutto il pianeta del bere miscelato, dei distillati e dei cocktails; e Caffetteria dove invece è il caffè il protagonista, dalla semina alla lavorazione e poi al risultato in tazza; non mancano le tecniche evolute di Latte Art e Flair Bar a completare l’offerta formativa davvero ottima!

I corsi sono aperti a tutti e, oltre ai vari sconti promossi dall’accademia, ci sono importanti contributi europei e regionali per abbattere nettamente il prezzo! Un occasione unica per investire sulla propria formazione imparando un lavoro che è tra i pochi che non sente crisi, o un occasione per i professionisti di aggiornarsi e migliorare le loro capacità! Per maggiori informazioni sui corsi e su altro connesso al mondo di Lime Academy, ecco il sito www.lime.si/formazione

Nella foto gli spazi di Lime ad Alghero

S.I.

Fondazione Meta, nuovo Cda

ALGHERO – “Un sentito ringraziamento al Consiglio di Amministrazione della Fondazione Alghero per l’impegno profuso nel portare avanti l’attività in una fase così delicata”. Il Sindaco Mario Conoci, tramite nota stampa del Comune, ivolge apprezzamento per il lavoro svolto e ringrazia anche  i collaboratori dei vari ambiti della Fondazione, il cui ruolo nello sviluppo delle strategie di promozione della città è  fondamentale.

Il Sindaco ha nominato questo pomeriggio il nuovo Consiglio di Amministrazione decretando la nomina dei Sig. Stefania Salvatore, Pietro Paolo Carta e Andrea Federico Delogu. “Apprezzamento per il lavoro svolto dal Cda uscente e per il grande impegno da tutti i collaboratori della Fondazione” viene sottolineato anche dall’Assessore Marco Di Gangi quale responsabile dei rapporti con la Fondazione. 

Nord-Ovest, Turismo in calo

La stagione turistica del Nord Ovest Sardegna va in archivio, e non verrà certo ricordata tra gli operatori turistici come la più generosa. Da maggio a settembre, hanno partecipato alla rilevazione promossa dal Centro Studi Confcommercio Nord Sardegna 35 strutture ricettive, sulle 95 iscritte alla Federalberghi-Confcommercio Provincia di Sassari, e sulle 110 operanti in totale. Un campione molto significativo e qualificato, che ha portato al rilievo di 704.806 posti letto nell’arco temporale maggio-settembre, che generano 51.011 arrivi nazionali per 146.506 presenze, e 77.379 arrivi internazionali per 298.412 presenze. Il soggiorno medio dei turisti italiani è stato di 2,87 giorni, mentre invece meglio fanno i turisti d’oltralpe, con una permanenza media su base stagionale di 3,85 giorni. 

I mercati di riferimento, oltre quello nostrano che comunque detiene la quota di maggioranza relativa sono stati quello francese, tedesco e spagnolo. L’indice di occupazione medio, dato dal rapporto tra le presenze del campione e il totale dei posti letto disponibili del campione, ha invece subito un arretramento, passando dal 66,64% del periodo maggio-settembre 2018 al 63,16% dello stesso periodo dell’anno in corso. Una perdita di occupazione del 3,48%, che relega la stagione in corso come la peggiore dell’ultimo quadriennio.  

Ad Alghero, i posti letto messi sotto osservazione, sempre nel periodo in analisi, sono stati 425.853, i quali hanno generato 24.532 arrivi da quadranti nostrani per 81.949 presenze, mentre per ciò che attiene i turisti d’oltralpe, gli arrivi sono stati 75.385 per 217.967 presenze. L’indice di occupazione passa dal 71,78% del periodo maggio-settembre del 2018 al 70,43% dello stesso periodo dell’anno corrente. Poco più di un punto percentuale perduto, che di per sé non è troppo significativo in termini statistici. 

Nel Golfo dell’Asinara, l’arco costiero che va da Stintino a Valledoria includendo la città di Sassari, sono stati analizzati nell’intero periodo maggio-settembre, 275.123 posti letto. Nel campione esaminato si sono registrati 26.294 arrivi nazionali per 64.374 presenze degli stessi e 26.337 arrivi di turisti stranieri per 80.250 presenze estere. L’indice di occupazione per l’intero periodo esaminato cala dal 59,07% dell’estate 2018 al 52,57% dell’estate 2019, anche se alcune strutture manifestano un trend in netta controtendenza rispetto al dato aggregato. 

“Ciò che preoccupa gli operatori – inizia il Presidente Federalberghi-Confcommercio per la Provincia di Sassari Stefano Visconti – è il trend decrescente in atto da un quadriennio, con le occupazioni letti in costante anche se poco significativa discesa.” Vale la pena ricordare che sebbene l’occupazione letti sia importante per gli albergatori, vitale invece risulta la tariffa media alla quale si riesce a vendere sul mercato la camera di Hotel. “Quest’anno, per avvicinarci ai fattori di riempimento dell’anno scorso – racconta il Presidente Visconti – abbiamo dovuto utilizzare la leva del prezzo, diminuendo conseguentemente i ricavi aziendali”. C’è da dire che l’industria delle vacanze, e conseguentemente la ricettività alberghiera, paga lo scotto delle fluttuazioni di un mercato diventato instabile.

“La riapertura dei mercati del Nord Africa ha costretto gli operatori spagnoli a commercializzare le proprie camere d’albergo a prezzi concorrenziali, incidendo sull’occupazione letti di un diretto competitor, la Sardegna. Per di più – continua Visconti – l’accessibilità all’Isola aggrava il budget da stanziare per la vacanza del fattore trasporto, che come noto incide in maniera determinante sulla competitività del prodotto.” Investire in promozione della destinazione, facendo emergere sui mercati le tante peculiarità del prodotto turistico sardo, può essere una via per competere meglio con località concorrenti più visibili. “Abbiamo apprezzato lo sforzo fatto in corsa dall’Assessorato al Turismo Regionale, il quale ha destinato risorse per la promozione dell’isola attraverso pubblicità su carta stampata, accorgendosi di un calo di arrivi mentre la stagione correva. Occorre puntare alla promozione del nostro prodotto, ad esempio, anche avvalendosi della comunicazione attraverso social network, attraverso i quali raggiungere un numero molto elevato di utenti contando sull’effetto moltiplicatore tipico di quei canali. ”   

La prossima stagione turistica si annuncia sulla falsa riga di quella andata in archivio. Con una complicazione in più. “Il fallimento di Thomas Cook – conclude Visconti-  fa emergere una debolezza strutturale dei partner commerciali storici delle strutture ricettive alberghiere, i Tour Operator, che può pesare sul load factor dei nostri letti.”

Nella foto un turista nel centro storico di Alghero

S.I.

Butterfly House spicca il volo e programma

OLMEDO – Ancora una stagione da incorniciare la “Butterfly House”. La struttura all’ingresso di Olmedo, nella vecchia strada che conduce anche ad Alghero, continua ad essere punto di riferimento per un nuovo tipo di svago e soprattutto relax. Oltre la straordinaria possibilità di vivere all’interno dell’ecosistema tropicale in cui le farfalle compiono il loro ciclo vitale, oramai c’è un offerta di ampio respiro riguardo il compimento di una vera vacanza immersi nella natura.

Questo a partire dall’eccellenze culinarie presenti nel menù passando per una piscina, adatta anche per i bambini, e poi la spa, parco giochi tematico. Insomma un’esperienza dall’alto valore educativo che sta diventando, nel giro di due anni, punto di riferimento per l’offerta turistica del territorio. Questo grazie in particolare alle idee e alla lungimiranza del titolare dell’impresa ovvero Vittorio Cadau che, al fine di raggiungere più mercati possibili, è sempre presente nelle maggiori fiere anche al fine di ammodernare l’offerta della sua attività che prevede sempre più spazi per alloggi diventando una vera struttura ricettiva.

La stagione calda 2019 si è appena conclusa, ma l’attività ristorativa, con pizzeria e giochi per bambini e piscina al coperto, resterà aperta anche tutto l’invero nei weekend, mentre l’aspetto più importante è che si sta già programmando per degli interventi da attuare nei prossimi mesi utili a migliorare servizi e offerta della “Casa delle Farfalle”. Non manca neanche l’appuntamento per Halloween che vedrà questo giovedi 31 ottobre dalle ore 17 giochi, merenda e tanto divertimento per i più piccoli. Un vero fiore all’occhiello del Nord-Ovest della Sardegna che deve trovare maggiore integrazione nell’offerta dei presidi pubblici presenti sul territorio a partire, a esempio, dal Parco e pure dai principali Comuni, Olmedo e Alghero.

Nella foto la Butterfly House (Casa delle Farfalle) di Olmedo-Alghero

S.I.