Il Centrodestra riparte per Alghero

ALGHERO – “Dopo la maratona elettorale per le Regionali che ha visto la coalizione di Centro Destra Sardista, Autonomista e Civica capeggiata dal candidato alla Presidenza della Regione Sardegna Christian Solinas, stravincere in tutta l’isola, ivi compresa la nostra città dove ha superato il 50% delle preferenze degli algheresi, riparte l’impegno per le elezioni comunali  che, da qui a qualche settimana, vedrà il confronto  con l’elettorato algherese in occasione delle Amministrative”. Cosi Forza Italia, UDC, Partito Sardo d’Azione, Riformatori, Fratelli d’Italia, Sardegna 20venti, Energie per l’Italia, Fortza Paris, Sardegna Civica riguardo il percorso avviato verso le comunali.

“In attesa del contributo di tutti i partiti , alcuni dei quali assenti perché impegnati in incontri interni per definire le strategie complessive su tutti i comuni sardi chiamati al voto, le forze politiche del Centro Destra Sardista Autonomista e Civico hanno avuto un primo incontro nel quale si è condivisa la necessità della massima unità di tutte le forze che si oppongono alla amministrazione Bruno per vincere le elezioni e dare ad Alghero una amministrazione che dia risposte concrete ai problemi accumulati in questi 5 anni di sterile propaganda. E’ stata condivisa la necessità di creare un fortissimo collegamento con la nuova amministrazione regionale, che si sta per insediare, ponendo al centro il rilancio di Alghero e di tutto il territorio del nord ovest della Sardegna abbandonato dalle amministrazioni di sinistra”

“Nei prossimi giorni si completerà, quindi, lo schieramento che ha vinto le regionali anche con la apertura e la inclusione di ulteriori soggetti politici che vorranno contribuire  alla rinascita della nostra città.  Una Coalizione largamente rappresentativa capace fin dalla sua genesi di porre basi concrete all’attività programmatica e a quella squisitamente politica che culminerà nella proposta alla città di una figura capace di fare sintesi e rendersi interprete delle istanze di coalizione”.

“Forte l’entusiasmo di tutte le forze politiche, da anni, oramai, solite al confronto e all’espressione corale delle proprie energie, ma oggi, più che mai, rinnovate nel preludio che le porterà al confronto elettorale che darà una nuova guida alla nostra città”.

Nella foto una manifestazione del Centrodestra algherese

S.I.

Voto, cresce la truppa di Forza Alghero

ALGHERO – “Non paga del tour de force elettorale che ha visto Forza Italia Alghero primeggiare con il suo candidato in città, la squadra azzurra si ripresenta puntuale ad affollare le sale dell’ex Giudice di Pace per intraprendere il cammino che porterà alle amministrative di questa primavera”. Cosi da Forza Italia Alghero riguardo l’incontro di questa settimana incentrato sulla condizione attuale della politica cittadina e sul percorso verso le elezioni comunali del 26 maggio.

“E così l’assemblea convocata ieri, lunedì 11 marzo, guidata dal portavoce Ferdinando Manconi, ha registrato il “tutto esaurito” sia in termini di posti a sedere che in interventi da parte dei presenti. Svariati i temi interessati da accurate analisi e valide proposte; dalle politiche giovanili con Giovanna Caria, a quelle per il turismo da parte di Elena Bilardi, alla cultura con Mario Tocci, fino all’analisi del voto affidata ad Andrea Delogu, solo per citarne alcuni. Grande attenzione ed entusiasmo anche per gli attesi interventi di Marco Tedde, indiscusso e carismatico leader della squadra forzista nonché vero protagonista ad Alghero delle recenti elezioni e Nunzio Camerada, vero baluardo dellì’opposizione in Consiglio Comunale.

“E poi il gradito ritorno, quello di Giovanni Spano, ex Assessore della felice Giunta di Centrodestra che ha voluto salutare i vecchi amici e conoscere i nuovi militanti che anche ieri si sono dati appuntamento in Casa Azzurri.A loro si sono aggiunti si sono aggiunte le voci autorevoli della platea con Vito La Spina, Gianfranco Burruni, Peppinetto Musu. Un occasione, in conclusione, per tracciare il percorso che guiderà il popolo azzurro verso il confronto elettorale prossimo con l’intera coalizione di Centro destra in vista del prossimo tavolo programmatico animato da una rappresentanza azzurra qualificata che, proprio ieri, ha avuto l’investitura dall’assemblea: si tratta di Andrea Delogu, Toti Columbano e Gennaro Monte oltre a Ferdinando Manconi e Nunzio Camerada, rispettivamente rappresentati del Direttivo e del gruppo Consiliare. Un buon segno per una città che chiede di voltare pagina”.

Nella foto l’incontro di Forza Italia Alghero nella sede di via Vitt. Emanuele

S.I.

Comunali, schema regionale

ALGHERO – “La dirigenza di Fortza Paris, nell’apprestarsi delle prossime amministrative per Sassari, Alghero, Sorso, Castelsardo e in altri paesi della provincia sassarese, auspica la perissequa ripetizione dello schema vincente realizzato per le elezioni regonali Sardegna, ovvero una coalizione di centro destra, sardista, federalista, autonomista e civica”. Cosi il vice-presidente di Fortza Paris Antonio Cardin in vista delle importanti elezioni comunali di fine maggio che vedranno al voto molti sardi e principali comuni della Sardegna.

Cardin “auspica altresi che vengano individuate le criticità dei vari territori e che le stesse siano affrontate con un programma condiviso che prospetti le soluzioni ai problemi che attanagliano i nostri concittadini“.

“Conferma il proprio impegno nel voler comporre una propria lista nelle principali città coinvolte a ad adoperarsi, laddove non fosse possibile, alla creazione di una lista civica. Nel ribadire la massima adesione e la propria lealtà alle altre forza che compongono la coalizione auspica a tutti e ai propri responsabili un buon lavoro ed un cambio completo dell’attuale guida sopratutto per la città di Sassari ed Alghero”.

Nella foto Antonio Cardin

S.I.

Verso Comunali, incontro Lega

ALGHERO – “Dopo l’ottimo risultato delle elezioni regionali conseguito dalla Lega, oggi giovedì 14 marzo alle ore 18,30 presso la sede Alghero di via Cagliari, incontreremo militanti, simpatizzanti e cittadini per ringraziarli della fiducia che ci hanno accordato, per discutere con loro del futuro della nostra città e per iniziare il cammino verso le prossime elezioni comunali“, cosi fanno sapere dal partito di Salvini che, ad Alghero, nonostante il vergognoso ritardo nello spoglio non l’abbia ancora proclamato, ha fatto eleggere a consigliere regionale Michele Pais. Essendo anche il più votato in Sardegna quasi sicuramente andrà a ricoprire anche un ruolo di primo piano in tale caso potrebbe essere quello di assessore.

Nella foto un incontro della Lega con anche il deputato Zoffili

S.I.

Nome sindaco deve essere condiviso |video

ALGHERO – Ieri sera incontro di Forza Italia che è, nei fatti, sempre più “Forza Alghero”. Non una scelta volta a ripudiare il simbolo storico e il suo leader nazionale che, bisogna ricordarlo, ha portato al successo il Centrodestra e pure al Governo nazionale quando gli altri partiti raccoglievano molte meno voti di adesso, ma per una naturale evoluzione e maggiore volontà di radicarsi nel territorio e dunque portare a compimento quelle istanze che gli algheresi chiedono a gran voce da anni. In particolare dare sfogo a progettualità che permettano di creare sviluppo, crescita e benessere, dunque posti di lavoro.

Ma, per fare questo, occorre prima di tutto ritornare al governo di Alghero e, passaggio obbligatorio, vincere le elezioni del 26 maggio. E su questo, oltre che su diversi aspetti importanti per la città, ieri, dopo l’apertura sempre molto precisa, attenta e puntuale sulla situazione politica cittadina da parte del portavoce Ferdinando Manconi (il quale ha ricordato in particolare la totale vacuità dell’Amministrazione Bruno) e poi anche di alcuni rappresentanti del partito tra cui Giovanna Caria, Pepinetto Musu, Elena Bilardi, Vito la Spina, Gianni Spano e Nunzio Camerada, è intervenuto anche il leader regionale di Forza Italia, in attesa del responso ufficiale dello spoglio delle regionali e di eventuali ruoli di primo piano, Marco Tedde, vista anche la sua importante esperienza politica, si è soffermato sulla sintesi da fare per giungere all’ideale candito a sindaco per Alghero e non solo. Passaggi anche sulla oramai arcinota “propaganda bruniana, volta a nascondere 5 anni di fallimenti che sono facilmente visibili nei comunicati stampa di questo mandato che sono intrisi di annunci e basta”, è stato detto ieri sera e poi anche sulla “drammatica condizione in cui versa il Comune di Alghero con l’apparato amministrativo totalmente disastrato per responsabilità della compagine governativa di Centrosinistra”.

Nella foto l’incontro di sera e nel video parte dell’intervento di Tedde

S.I.

“Con Bruno Alghero indietro di 20 anni”

ALGHERO – “Il Partito Sardo d’Azione non si ferma. Dopo la grande vittoria delle regionali con Christian Solinas presidente e l’ottimo risultato del partito, ritornato protagonista sulla scena politica della Sardegna e della nostra città, l’impegno si sposta sulle comunali”. Cosi dal partito dei Quattro Mori riguardo il percorso politico post-Regionali e verso il cruciale voto delle Comunali.

“Lunedì sera ci sarà il primo incontro, aperto a tutti i tesserati ma anche ai cittadini che vorranno essere presenti, nella sede di via Giovanni XXIII con all’ordine del giorno programmi, alleanze e formazione della lista. È importante impegnarsi per dare continuità, anche nelle elezioni comunali, al cambiamento iniziato in regione con la vittoria della coalizione di centro destra sardista autonomista e civica scelta da oltre il 50% degli algheresi”.

“I cinque anni di amministrazione della sinistra guidata da Mario Bruno hanno fatto regredire Alghero di  20 anni, vanificando, dietro una cortina fumogena di annunci e propaganda sterile, molte delle conquiste delle amministrazioni precedenti. All’immobilismo e al degrado, che ha caratterizzato la giunta Bruno in ogni settore, dovrà succedere la rinascita di Alghero, guidata da una amministrazione che, in stretto contatto con quella regionale, affronti concretamente i temi del lavoro e della crescita economica, della sanità, dei trasporti, dei servizi sociali e della cura ai nostri anziani, dovrà fare scelte importanti in tema di turismo, di commercio e artigianato, di agricoltura e di agroalimentare, di tutela e sviluppo del territorio, di lavori pubblici e decoro della città”.

“Alghero può e deve essere protagonista del suo rilancio e di quello di tutto il territorio del nord ovest della Sardegna, martoriato dalla sinistra al governo. Il Partito Sardo d’Azione intende essere protagonista di questo cambiamento e di questa rinascita portando un contributo di idee, entusiasmo, esperienza con donne e uomini in grado di interpretare tutto questo al servizio della città”.

Nella foto un recente incontro del Psd’Az

S.I.

Spano ritorna in Forza Italia |video

ALGHERO – Mentre si è ancora in attesa dell’esito finale del voto delle Regionali, con lo scandaloso ritardo dei risultati definitivi, partiti, movimenti e singoli esponenti si organizzano in vista delle fondamentali elezioni di fine maggio. Consultazioni che saranno in coincidenza delle Europee ovvero il 26 maggio.

In primo piano, dopo l’ottimo risultato del 28 febbraio, Forza Italia Alghero si organizza. E se da una parte si registra l’addio di Maurizio Pirisi (il quale ha detto che sta decidendo cosa fare ovvero se ricandidarsi o meno), dall’altra ecco ritornare in “casa azzurra” l’ex-assessore Gianni Spano. Già esponente forzista, dopo una pausa, ritorna nel suo precedente partito dove sarà candidato per le comunali. Abbiamo intervistato Spano chiedendogli le motivazioni e le principali tematiche da affrontare da parte del secondo partito di Alghero che, nonostante livello regionale sia in flessione, ad Alghero è sempre più in buona salute e forte.

Nella foto e video Gianni Spano

S.I.

Nomi sindaco, oramai ci siamo

ALGHERO – Se i 5 Stelle hanno rotto gli indugi indicando in Roberto Ferrara il candidato della loro unica lista che, forse, potrebbe essere affiancata da un altra sempre facente capo al Movimento, nel Centrosinistra le acque appaiono ancora molto agitate, mentre nel Centrodestra, da voci fondate, si dovrebbe arrivare entro pochi giorni alla sintesi sul nome, oltre che all’avvio della definizione di alcuni imprescindibili punti programmatici.

Le varie forze in campo sono al lavoro. La maggioranza uscente, facente capo a Bruno, deve fare i conti con la quasi sicura volontà di prendersi un periodo di pausa da parte del candidato in pectore Raimondo Cacciotto. Perciò i riflettori sono nuovamente puntati sul Sindaco uscente che, però, deve fare i conti con gli alleati in particolare, come noto, col Partito Democratico e altre forze che non sono convinti di supportarlo.

Nel Centrodestra Sardista e Civico si stanno susseguendo a ritmi incalzanti incontri, riunioni e telefonate, ma pare che la sintesi sia molto vicina visto che i maggiori partiti stanno definendo il tavolo definitivo di coalizione che, ovviamente, rispecchierà quello regionale nonostante vi siano “sirene” che, come cinque anni fa, cercano, come detto da qualcuno, di “inquinare i pozzi”. Però, fanno sapere alcun esponenti della coalizione, “nonostante ci stiano provando in ogni modo ad intorbidire le acque al fine di non mollare le poltrone, senza aver raggiunto alcun obiettivo, compresa la sistemazione degli arenili, il Centrodestra Sardista e Civico andrà unito presentandosi con un mix di novità, esperienze e soprattutto capacità”.

Nella foto il Municipio storico di Alghero

S.I.

Super squadra azzurra, Forza Alghero

ALGHERO – “In Forza Italia si cambia.  Dopo la campagna elettorale per le regionali, che ha visto il candidato locale di Forza Italia prevalere su tutti e la lista arrivare ad una incollatura dalla Lega di Salvini, Forza Italia Alghero si prepara alle elezioni comunali mettendo in campo una squadra forte e di grande esperienza, rafforzata da nuove energie, che si prepara all’appuntamento elettorale comunale”. Cosi il partito degli azzurri che è sempre più forte e si conferma una realtà di primo piano del panorama politico di Alghero con il più votato alle regionali Tedde e con un gruppo, che confluirà nella lista delle comunali, di grande forza.

“Archiviata la questione Pirisi, che in campagna elettorale ha inteso mettersi fuori dal partito azzurro, ora Forza Italia può vantare l’ingresso di giovani professionisti e imprenditori che parteciperanno ai tavoli programmatici e agli incontri con le categorie per poi sostenere la lista degli azzurri locali in una campagna elettorale che si preannuncia molto impegnativa. Le new entry affiancheranno il consigliere Camerada, il portavoce Manconi e le colonne portanti del movimento che ad Alghero ha vinto tante battaglie, che rispondono ai nomi di Russino, Musu, Delogu, Giorico, Bardino, Pini, Monte, Columbano, Soggiu e Mura, solo per citarne alcuni”.

“Fra i nuovi ingressi  gli avvocati Giovanna Caria e Tatiana Argiolas, che con il collega Antonello Peru ed il prof.  Mario Tocci affronteranno dal punto di vista giuridico gli obbiettivi programmatici, gli esperti di turismo Francesco Mortello e Elena Bilardi, il ristoratore Andrea Puttolu e la giovane Federica Trentadue che guiderà la pattuglia dei giovani azzurri algheresi. Ma Forza Italia oggi è ulteriormente rafforzata da un gradito ritorno, l’avv. Giovanni Spano, già consigliere e stimato assessore nella Giunta Tedde.

“Una ventata di novità che  proporrà alla coalizione di centrodestra, civica e sardista e agli algheresi un ventaglio di obbiettivi programmatici che punteranno a risollevare l’economia cittadina e a dare sostegno alle imprese e alle famiglie di un territorio che da qualche anno soffre l’assenza di amministratori capaci e concreti e patisce, invece, una amministrazione dedita agli annunci e alle scorribande mediatiche finalizzate a captare qualche consenso.

Nella foto una parte della pattuglia azzurra

S.I.

“Inquinano i pozzi con fake news”

ALGHERO – “L’uso strumentale di certa stampa sta assumendo in questi giorni dei contorni poco edificanti sia per la politica in generale che per la città di Alghero in particolare”. Fake news alimentate ad arte con l’unico scopo di “inquinare i pozzi” e distogliere l’attenzione dal quadro emerso a seguito delle elezioni regionali che hanno visto il Centrodestra sardo e cittadino trionfare oltremisura, il Centrosinistra capitolare e il movimento di Grillo neppure pervenire ad un risultato minimamente degno di nota”. E’ Ferdinando Manconi, portavoce di Forza Italia-Alghero che commenta alcuni aspetti emersi nella comunicazione politica locale e che vedrebbero presunte frizioni nel Centrodestra, mentre è lo stesso Manconi che ricorda che “in città si respira aria di rinnovamento e, mai come oggi, la coalizione di centrodestra autonomista, sardista e civica è apparsa più coesa e motivata; responsabilizzata da un risultato cittadino che pone davvero pochi dubbi sulla volontà degli algheresi”. Da ricordare che alle recenti regionali il Centrodestra ha preso oltre 10mila voti, mentre il Centrosinistra intorno ai 5mila, dunque una batosta epocale.

“Ci piacerebbe che il confronto politico facesse quel salto di qualità che gli algheresi ci chiedono e che noi auspichiamo da tempo; ragionare sui temi e sulle proposte, sul futuro della nostra città, ma comprendiamo le difficoltà di chi, evidentemente, non possiede ne gli strumenti ne gli argomenti per proporsi come nostra valida alternativa”.

Nella foto Ferdinando Manconi

S.I.