Posidonia, recupero sabbia. No riposizionamenti

ALGHERO – L’Assessorato all’Ambiente ha affidato i lavori di caratterizzazione del materiale sabbioso per il successivo recupero e riposizionamento nel litorale. L’impresa incaricata delle operazioni sta intervenendo sui i cumuli di sabbia presenti nel pressi del Palazzo dei Congressi, precedentemente formatisi nel corso della messa in sicurezza della carreggiata sul viale I° Maggio. Mercoledì scorso sono stati inviati a Milano alcuni campioni prelevati dai cumuli. L’operazione è monitorata dai funzionari del settore ambiente che hanno istruito la procedura di gara ad evidenza pubblica.

La sabbia presente è il risultato dei lavori di messa in sicurezza di quel tratto stradale, dove decennali apporti di sabbia avevano generato dei banchi consistenti che col passare del tempo si sono stabilizzati con particolare quantità nei pressi della Villa Segni e che restringevano pericolosamente la carreggiata creando problemi alla viabilità. Le analisi di caratterizzazione dovranno dire se quel materiale risulta essere idoneo per esser riposizionamento nel litorale.

“ Si tratta di operazioni onerose – spiega l’Assessore all’Ambiente Andrea Montis – ma di grande utilità. Il nostro impegno è quindi rivolto ad evitare che il nostro litorale perda sempre meno di quello che è il suo prezioso oro, la sabbia. Un oro che non ha prezzo e che l’Amministrazione ha l’obbligo di tutelare anche per la sua caratteristica di bene demaniale”.

“Nel frattempo – aggiunge – a stretto contatto con l’Assessorato Regionale, si lavora costantemente affinché la posidonia stoccata nei pressi di Cuguttu, ma anche presso il sito di Punta Negra possa esser avviata a recupero, con conseguente restituzione alle nostre spiagge della sabbia presente al suo interno. Le operazioni prenderanno il via prima dell’avvio della stagione estiva, senza scelte affrettate, guardando a quanto è stato fatto in passato, cogliendo i lati positivi ed evitando di ripetere gli errori, nell’intento di migliorare”.

Nella foto un recente incontro a Cagliari anche sul tema Posidonia

S.I.

Rugby, Amatori Alghero ancora sconfitta

ALGHERO – Sesta sconfitta in sette gare per l’Alghero che nemmeno oggi è riuscita a far punti nella partita in casa che l’ha opposta al Settimo Rugby Torino. La gara è terminata con il punteggio di 0-26 per gli ospiti che realizzano 4 mete e se ne vanno dalla Sardegna con 5 punti.  Ancora una volta l’avversario si è dimostrato superiore alla squadra algherese alla quale bisogna si contestare diversi errori ma che cerca di mollare mai. Fino all’ultima azione ha cercato di trovare almeno una segnatura anche se invano.

Nonostante la sconfitta però Poloni e compagni restano penultimi, vista la vittoria sul Biella in casa dei Centurioni che continuano a chiudere la graduatoria del Girone 1.  Anche per il Settimo, salito a 27 punti, resta invariata la posizione di classifica e cioè  al secondo posto dietro l’Accademina Nazionale Francescato vittoriosa in casa del Parabiago e ora a quota 30. 

Una cronaca asciutta che racconta di tre mete siglate dai torinesi già nel primo con Manga, Costantinescu e Dho, due su tre con la trasformazione di De Razza. Si è andati al riposo sullo 0-19. Al rientro in campo l’Alghero ha provato a cambiare le sorti di una gara già incanalata verso la sconfitta ma non è riuscita, complici anche diversi errori. Il Settimo troverà così per la quarta volta la strada della meta ancora con Dho e la trasformazione del solito De Razza per il bonus e il definitivo 0-26.  Prima della pausa per le festività di Natale e Fine Anno c’è ancora una gara da giocare. Il 22 Dicembre l’Alghero dovrà provare a smuovere un po’ la classifica cercando di prendere punti nella trasferta in casa del Rugby Milano. 

TABELLINO GARA

Campo Maria Pia di Alghero

Serie A, girone 1, giornata VII

Amatori Rugby Alghero – Settimo Rugby Torino TK Group 0-26 (0-19)

Marcatori: 3° pt meta di Manga + Tr di De Razza, 8° pt meta di Constantinescu + Tr di De Razza, 16° pt meta di Dho, 14° st meta di Dho + Tr di De Razza.


ALGHERO: Palmisano, Delrio, Serra, Deligios ( 11° st Navarro ), Catania, Micheli, Michel, Tongia, Calabrò, Lofrese, Fall, Paco ( 38° st Langellotto ), Stefani, Macchioni ( 26° st Ilie ), Poloni.

Allenatore: Zito

SETTIMO RUGBY TORINO TK GROUP: Dho, Constantinescu ( 18° st Cremonini ), Arrigo, Martinucci, Manga, De Razza, Lo Greco C. ( 35°st Ciraulo ), Taylor, Marchi ( 33° st Nathan ), Nepote, Lo Greco S. ( 36° st Tveraga ), Migliori ( 33° st Monticone ), Cavallero ( 20° st Capoccia ), Perini ( 26° st Bartolini ), Montalto Lo Greco. 

Allenatore: Monfrino

Arbitro: Signor Franco Rosella (Roma). AA1: Bertocchi(Ca), AA2: Floris(Ca)

Cartellini: nessuno

Calciatori: De Razza (Settimo Rugby Torino) 3/4 trasformazioni

Man of the Match: Dho(Settimo Rugby Torino)
Note: pubblico circa 400 spettatori. Giornata dalle temperature tipicamente autunnali ma nonostante le nuvole assenza di pioggia per tutto il match
Punti in classifica: Alghero 0 – Settimo Rugby Torino 5

“Sanità, Salvatore convochi il Consiglio”

ALGHERO – “Nel mese di ottobre abbiamo depositato una mozione sulla situazione della sanità in Alghero che però al momento non è stata ancora discussa in consiglio. Considerato il peggiorare della situazione, che ha portato anche ad una partecipata raccolta firme in città (legata alla situazione dell’ospedale Marino e di tutta la sanità cittadina)”. Cosi le forze politiche in Consiglio di Sinistra che incalzano il Presidente Salvatore chiedendogli di inserire quanto loro richiedono riguardo la Sanità.

“Chiediamo al Presidente del consiglio di convocare il consiglio prima di Natale o anche durante le festività natalizie (temi fondamentali come la sanità non vanno certo in vacanza), mettendo la discussione sulla sanità come primo punto all’odg, in modo che il Sindaco possa riferire in aula per spiegare quali siano le scelte che si stanno facendo in Regione e per capire quali azioni si vogliano intraprendere per garantire il diritto dei cittadini del nostro territorio di curarsi in Alghero.

Basket al Palamanchia, Christmas 3C3

ALGHERO – La Pallacanestro Alghero 1986 organizza il 1° CHRISTMAS 3C3 nelle giornate del 27/28/29 dicembre riservato a diverse categorie dal Minibasket ai Senior. La scelta del il 1° CHRISTMAS 3C3 nasce dalla crescita esponenziale del 3c3 a tutti i livelli e ci conforta il fatto che la stessa Fip insieme alla Fiba organizza per tutte le associazioni sportive affiliate, il 3c3 dedicato alle categorie Under 18-16 e 14, senza dimenticare il Joint the Game riservato alle categorie Under 13 e 14 maschile e femminile, inoltre il 3c3 nel 2020 diventerà sport Olimpico.

La Pallacanestro Alghero vuole colmare un vuoto e impegnare nei giorni delle vacanze Natalizie i nostri atleti e i numerosi turisti presenti ad Alghero per il Capodanno. Il 1° CHRISTMAS 3C3 si giocherà presso la Palestra PalaManchia ai seguenti orari: Mattina ore 9,30/13 riservato al Minibasket, Pomeriggio 16/19,30 riservato alSettore Giovanile, Sera ore 20 riservato alla categoria Senior e Over.

Categorie:  
MiniMini nati -nate 2010-2011-2012,  
Mini nati-nate 2008-09
Silver nati-nate 2007-06-05 (ammesso 2008)
Gold nati-nate 2002-03-04
Senior maschile
Senior Femminile
Over 35

Quest’anno 1° anno il 1° CHRISTMAS 3C3 avrà la gara THREE POINTS SHOOTOUT” e cioè la gara di tiro da tre punti, in programma la sera del 29. Ogni squadra finalista selezionerà un solo giocatore che eseguirà, nel tempo massimo di 1 minuto, 10 tiri da tre postazioni diverse (tre dalle due guardie e quattro dalla punta). A parità di canestri nella fase di qualificazione, si considererà il minor tempo impiegato per effettuare i 10 tiri. In caso di ulteriore parità si procederà agli spareggi necessari con gare ad eliminazione diretta, di sei tiri complessivi.   Importanti Premi per i Finalisti e a tutti gli iscrittile magliette del torneo. Ai primi iscritti verranno date il 27 agli altri verrà dato un buono per ritirarle in negozio.
INFO : 392 4964457. 329 6334452. 3425378823

700mila euro per la musica popolare

CAGLIARI – Riconoscendo la funzione di promozione sociale e culturale della musica popolare e tradizionale sarda e della sua diffusione nel territorio regionale, la Giunta Regionale, su proposta dell’Assessore della Pubblica Istruzione e Beni Culturali ha disposto uno stanziamento complessivo di 700 mila euro a valere sull’esercizio finanziario 2019, a sostegno delle attività musicali istituzionali delle associazioni che si occupano di attività musicali popolari.

L’Assessore Andrea Biancareddu, nel richiamare la legge regionale che riconosce la funzione di promozione sociale e culturale della musica popolare e tradizionale sarda e della sua diffusione nel territorio regionale, ricorda che la stessa legge prevede due linee di intervento per sostenere le associazioni che si occupano di attività musicali popolari. Con la prima linea, la Regione disciplina gli “Interventi regionali per lo sviluppo delle attività musicali popolari istituzionali a favore delle associazioni e dei complessi musicali bandistici, dei gruppi strumentali di musica sarda, dei gruppi corali polifonici, dei gruppi folcloristici isolani, regolarmente costituiti, senza fine di lucro ed operanti in modo continuativo da almeno un anno”, mentre gli interventi della seconda linea disciplinano gli interventi a sostegno dell’attività corsuale di preparazione musicale. Al fine di promuovere e sostenere le attività, sono assegnati contributi secondo una percentuale non superiore al 70% delle spese ammissibili sostenute per lo svolgimento delle attività musicali istituzionali. 

Villanova, Monti segnala: Campanile a rischio

VILLANOVA – “Dal Campanile della Chiesa Parrocchiale sono caduti numerosi calcinacci e pezzi di intonaco a causa del forte vento che ha soffiato in questi giorni anche Villanova Monteleone. La fortuna ha voluto che non ci siano state conseguenze per le persone che si recavano ad ascoltare la messa, ma che ha comunque arrecato dei danni alle automobili che sostavano sotto”. Cosi Bastino Monti riguardo una segnalazione di eventuale pericolo esistente nel paese montano.

“I Consiglieri Comunali del Gruppo “Per Villanova” Bastianino Monti, Cosetta Sanna, Salvatore Niolu e Vincenzo Ligios avevano più volte segnalato lo stato di pericolo in qui versava e versa questa struttura. Già dal 2016 con una nota inviata ai responsabili della Chiesa e al Sindaco denunciavano le gravi lesioni e le crepe vistose che si erano venute a creare in modo particolare sulla parte che da sulla piazza Mons. Idda. Nel mese di maggio 2018, gli stessi Consiglieri Comunali, avevano presentato una interpellanza al Sindaco circa lo stato delle Cappelle della Chiesa di San Leonardo dove erano e sono presenti infiltrazioni di acqua piovana che provengono dal tetto creando in quella di San Vincenzo, di San Francesco e in quella di San Sebastiano caduta di calcinacci e di intonaci dalle pareti”.

“Nella stessa interpellanza si chiedeva un intervento urgente anche nel Campanile dove erano visibili i cedimenti dell’intonaco causati dal dilavamento della malta con la conseguente caduta di materiali anche dalle cornici. Il 20 agosto 2019, visto che la situazione andava sempre peggiorando, gli stessi Consiglieri, inviavano al Sindaco e al Responsabile del Servizio dell’ Ufficio Tecnico una ulteriore nota segnalando, ancora una volta, lo stato di insicurezza della struttura che presentava gravi lesioni e crepe vistose nonché l’inizio del crollo di parti della cornice in pietra dell’orologio. Si chiedeva inoltre che fosse transennato lo spazio della piazza circostante il Campanile in quanto rappresentava un pericolo evidente per i passanti. Grazie a quella segnalazione una parte di quell’area fu transennata e vennero eseguiti i minimi interventi per eliminare dalla facciata i tratti più evidenti di intonaco a rischio di crollo, in modo particolare quelli che insistevano nell’orologio”.

“Siamo venuti a conoscenza che il Comune di Villanova Monteleone finalmente è stato beneficiario di un finanziamento da parte della Regione Sardegna di 74.000 euro, già dal 20 settembre 2018, al quale va aggiunto il cofinanziamento dell’Ente di 25.900 euro, per un importo complessivo di circa 100.000 euro per messa in sicurezza degli Edifici di Culto. Quello che si vuole mettere in evidenza è che solamente il 3 ottobre 2019, dopo più di un anno, è stato affidato l’incarico per la progettazione di tali lavori. Si segnala quindi l’enorme ritardo per la conclusione dell’iter procedurale in quanto per l’affidamento dei lavori e i loro inizio purtroppo si dovrà attendere circa altri tre mesi. Si invita pertanto l’Amministrazione Comunale ad accelerare i tempi di realizzazione dell’intervento perché con il passare del tempo lo stato di precarietà e di pericolosità della Chiesa e in questo caso del Campanile sta diventando sempre più evidente e reale”.

Linea Diretta con Bruno, Selva e Zicconi

ALGHERO – L’ex assessore all’ambiente del Comune di Alghero Raniero Selva, l’ex calciatore del Cagliari Beppe Tomasini, l’animatore delle iniziative del Cagliari dello scudetto e amico personale di Riva Sandro Camba, il baritono Paolo Zicconi e il musicista Gianni Murrusono gli ospiti della settimana a Linea Diretta, su Radio Onda Stereo, la trasmissione condotta da Mario Bruno e Nicola Nieddu

Con Raniero Selva si parlerà di smaltimento della posidonia, con Tomasini e Camba spazio al calcio con la nomina di Gigi Riva presidente onorario del Cagliari, mentre con Zicconi e Murru si parlerà della manifestazione di canti algheresi e sardi “Veus e Boghes”. Da Cagliari, sulla settimana in Regione, interverrà, come di consueto, il giornalista Michele Fioraso

Linea Diretta, con la regia di Giuseppe Niolu, va in onda il sabato alle ore 9 e, in replica, domenica alle ore 11 e lunedi alle ore 8. Radio Onda Stereo trasmette sui 98.3 in Fm per Alghero e Sassari, sul Canale 10A del digitale DAB per Cagliari e Campidano e in streaming sul sito ondastereo.it .

Alghero, riparte la gestione del Turismo

ALGHERO – Riparte la gestione del turismo ad Alghero. Esperienza e programmazione sostituiscono improvvisazione e tentennamenti. Istituzioni e operatori economici privati insieme in una nuova governance per ridare competitività e far crescere qualità e sostenibilità. Ieri il Consiglio comunale ha condiviso all’unanimità il regolamento  del nuovo organismo voluto dall’Amministrazione di centrodestra sardista

Il Tavolo Permanente per il Turismo mette insieme per la prima volta il Comune di Alghero, la Fondazione Alghero, le rappresentanze accreditate degli operatori economici privati, il Parco Regionale di Porto Conte, l’Area Marina Protetta “Capo Caccia – Isola Piana”, la So.ge.a.al.  il Consorzio del Porto, Azienda Regionale dei Trasporti, Università e Istituzioni scolastiche. “Il turismo è il principale asse per la crescita economica di Alghero, capace di generare benessere stabile e diffuso – spiega il sindaco Mario Conoci – e su questo tema siamo ovviamente aperti al dialogo e abbiamo accolto anche il contributo di tutte le forze politiche di minoranza che hanno partecipato  a colmare una evidente lacuna costituita dall’assenza di una vera governance condivisa e partecipata  del turismo ad Alghero”.   La nuova visione della programmazione turistica ad Alghero viene varata con la nascita di una nuova ed efficace cabina di regia che ha per obbiettivo    far crescere un turismo forte, che privilegi la qualità e la sostenibilità. Per far questo è necessario riconoscere a ciascun attore cittadino il proprio ruolo e le relative responsabilità. Il regolamento del Tavolo Permanente per il Turismo approvato ieri è stato emendato in alcune parti con proposte anche della minoranza, che tuttavia non modificano la sostanza dell’impianto del regolamento varato dalla Giunta.  Istituzioni e operatori economici privati, consorzi, club di prodotti, associazioni di categoria, trovano una sede non più occasionale ma permanente ed istituzionale che non si limiti a definire le linee guida dell’intero processo, ma capace di incidere sulle dinamiche turistiche con azione e interventi coerenti e il più possibile condivisi.

“Dopo cinque anni di totale assenza di politiche turistiche e la demolizione dell’Ufficio Turismo  – spiega l’Assessore al turismo Marco Di Gangi – nasce una nuova ed efficace  governance per strutturare un’offerta in grado di ridare alla città quella competitività oggi appannata, capace di liberare tutte le sue potenzialità, sostituendo esperienza e programmazione a improvvisazione e tentennamenti”.  

L’interazione tra gli operatori privati e i soggetti pubblici coinvolti non può quindi limitarsi ad essere episodica, occasionale e determinata dalla maggiore o minore sensibilità degli amministratori.  Il Tavolo Permanente per il Turismo come organismo consultivo, e come strumento di supporto alle scelte strategiche, istituzionali e non, anche articolato per Commissioni, esprimerà pareri non vincolanti in merito alla definizione degli obiettivi e dei programmi sul turismo di competenza dell’Amministrazione Comunale; Programmazione delle iniziative di intrattenimento e promozione turistica di interesse locale; Strategie comunicative e azioni di marketing rivolte ai mercati italiani e stranieri; Iniziative finalizzate a migliorare l’ospitalità e l’offerta turistica locale; Gestione di uffici di informazione ed accoglienza turistica.

L’ Amministrazione Comunale avrà il ruolo di regista e di decisore principale, con ciascun organo in cui è articolata, rispettivamente per quanto di propria competenza. Nel frattempo l’Assessorato al Turismo, pur nella fase di superamento delle criticità ereditate, lavora per programmare: lunedì è previsto un incontro con tutti gli attori del settore, compresa la Fondazione Alghero, per definire il programma di partecipazione dalle fiere di settore 2020. 

Nella foto l’assessore Di Gangi

Rugby, Amatori in casa sfida Torino

ALGHERO – Si ritorna in campo per la disputa della settima giornata d’andata del Campionato di Serie A di Rugby. L’Amatori Alghero affronta in casa il Settimo Rugby Torino TK Group. 

La formazione guidata da Poloni si trova al penultimo posto in classifica con soli 5 punti frutto dell’unica vittoria stagionale. Unico obiettivo che deve avere ogni domenica è vincere e far punti fondamentali per il discorso salvezza. Di fronte troverà la seconda della classe a 22 punti che sta dimostrando, domenica dopo domenica, di meritare la posizione di classifica che ha. In vetta l’Accademia Nazionale Francescato.

Ma come detto più di una volta, il Girone 1 è davvero tosto per l’Alghero che ha però dimostrato di non voler mollare. La dirigenza intanto continua a guardarsi intorno per capire se il mercato di Dicembre offra possibilità interessanti per la realtà algherese. 

Tornando alla gara di domani, l’Alghero dovrà ancora fare i conti con le diverse assenze che da qualche turno stanno inficiando la completezza della rosa. Si spera nel recupero e utilizzo domani di Calabrò, restano fuori ancora Pesapane, Salarise anche Alegiani. 

Sarà difficile ma quello che conta è cercare in tutti i modi di far valere il fattore campo e giocare al meglio delle possibilità e sfoderando quel carattere che da sempre contraddistingue chi veste la maglia dell’Alghero Rugby.

Fischio d’inizio fissato per le 14.30, dirigerà l’incontro il signor Franco Rosella di

Allarme ad Alghero, Elisoccorso in città | video

ALGHERO – Sorpresa e sgomento questa mattina ad Alghero. Già dalle 11.30 ha iniziato a sorvolare sul centro catalano un elicottero. Prima nell’area dello stadio Mariotti, poi si è spostato verso sud. Nel frattempo il suono delle sirene ha iniziato a farsi sentire sempre più in forte. Ambulanze e perfino le auto della Polizia Municipale si sono dirette verso Sant’Anna. Qui hanno chiuso viale della Resistenza dove, tra lo stupore della persone dei residenti che nel frattempo si erano riversate in strada incuriositi dalla scena, l’elicottero giallo e rosso è atterrato. Qui trascorsi alcuni minuti e dopo che il personale del 118 si è rapportato con i colleghi presenti a terra, ha ripreso il volo. Sul posto anche la Polizia che ha contribuito a creare un “cordone” di sicurezza al fine di far svolgere al meglio le operazioni finalizzate pare (mancano le conferme) per soccorrere un giovane algherese che aveva avuto un arresto cardiaco mentre si trovava bella sua abitazione. Le condizioni sarebbero ancora gravi, mentre si trova ricoverato in Ospedale.